Registrati  

Articoli aggiunti di recente ×

Non hai articoli nel carrello.

Appalti e contratti pubblici
FWAP170605C
Le procedure semplificate sotto-soglia dopo il Decreto correttivo al Codice degli appalti

Corso audio video online a cura dell'Avv. Alessandro Massari


registrato: giugno 2017
  • On-line
  • Durata: 2 ora di audiovideo + slide a cura dell'Avvocato Massari
Docente
  • Alessandro Massari
Info sui docenti

Evento in fase di acquisizione delle iscrizioni /Iscrizioni Aperte

Iscriviti subito e vai al carrello
O
Sede: On-line

Il corso, di taglio operativo, illustra le importanti novità introdotte dal Decreto correttivo alle procedure sotto-soglia (art. 36 del Codice).

Saranno oggetto di approfondimento:

  •  la ricostruzione del quadro normativo dopo il Decreto correttivo e l’applicabilità delle Linee guida ANAC n. 4/2016;
  •  le norme della spending review incidenti sulle procedure sotto-soglia;
  •  il rapporto tra procedure autonome e ricorso agli strumenti centralizzati;
  •  il rapporto tra procedure ordinarie sotto-soglia e procedure semplificate;
  •  i principi e le disposizioni applicabili sotto-soglia (artt. 30, 34, 42, principio di rotazione degli affidamenti e degli inviti)
  •  gli affidamenti diretti infra 40.000 euro, con particolare riferimento alle norme di semplificazione introdotte dal correttivo;
  •  le procedure negoziate previa consultazione di operatori economici;
  •  gli elenchi aperti e le indagini di mercato;
  •  la lettera di invito e la RDO;
  •  l’espletamento della gara informale;
  •  le novità sulle verifiche dei requisiti per le procedure tradizionali e per quelle elettroniche;
  •  la stipula del contratto.. 29.

Quadro normativo, sistemi di affidamento e procedure

  • Il Decreto correttivo al Codice: le principali innovazioni.
  • Le procedure di scelta del contraente nel nuovo Codice.
  • Le norme della spending review incidenti sulle procedure sotto-soglia.
  • Gli strumenti telematici di acquisto e di negoziazione: convenzioni quadro, accordi quadro, S.D.A. e MePA.
  • Il MePA: le procedure di RDO e di ODA e la nuova “trattativa diretta”.
  • La programmazione biennale degli acquisti di beni e servizi e il divieto di artificioso frazionamento.
  • Il calcolo del valore del contratto: le opzioni (proroga, rinnovo, ripetizione, ecc.).
  • La disciplina dei contratti sotto-soglia: le procedure ordinarie e le procedure semplificate negoziate. La questione della motivazione per le procedure negoziate.
  • Le Linee guida ANAC n. 4/2016 per le procedure sotto-soglia: la natura non vincolante e la motivazione per l’eventuale scostamento.
  • Il ruolo del regolamento interno per l’attività sotto-soglia: gli accorgimenti per conseguire maggiore semplificazione ed efficienza.
  • Ricostruzione del quadro normativo delle procedure sotto-soglia: i principi da osservare dopo il correttivo (articoli 30, 34, 43, principio di rotazione); le altre disposizioni di obbligatoria applicazione; le norme del Codice non obbligatorie.
  • Il principio di rotazione degli inviti e degli affidamenti nella prassi e nella giurisprudenza.
  • Gli acquisti verdi e i CAM.
  • La tutela degli operatori economici non invitati nel caso di procedura senza bando e la tutela di quelli invitati.

 L’affidamento diretto infra 40.000 € dopo il Decreto correttivo

  • La questione della motivazione dell’affidamento diretto dopo la modifica all’art. 36, co. 2, lett. a), del Codice.
  • La questione dell’assenza dell’obbligo di acquisire almeno due preventivi.
  • La determina a contrarre “semplificata” o atto equivalente.
  • Le ulteriori semplificazioni previste dal correttivo.
  • La verifica semplificata dei requisiti.
  • La stipula del contratto e le relativa forme: lo scambio di corrispondenza e la questione dell’applicazione del bollo.
  • La questione del riaffidamento diretto infra 40.000 euro al precedente contraente o “uscente”: la motivazione aggravata tra orientamenti dell’ANAC e del Consiglio di Stato.

 L’affidamento mediante procedura negoziata con invito a numero minimo di operatori economici

  • La procedura negoziata senza bando e su invito: natura giuridica.
  • Il nuovo numero minimo per i lavori previsto dal Decreto correttivo.
  • La scelta degli operatori da invitare: i principi generali e le Linee guida dell’ANAC.
  • Gli elenchi aperti: modalità di costituzione e aggiornamento.
  • L’indagine di mercato: la pubblicazione dell’avviso sul profilo di committente e le altre misure per garantire trasparenza e concorrenza.
  • La lettera di invito: le integrazioni al modello suggerito dall’ANAC.
  • Il soccorso istruttorio nelle procedure negoziate: la nuova disciplina introdotta dal Decreto correttivo.
  • La verifica dei requisiti dopo la novella del comma 5 dell’art. 36.
  • L’applicazione della procedura sulle piattaforme elettroniche (MePA, sistemi telematici di negoziazione).
  • La stipula del contratto.
Alessandro Massari
Avvocato specializzato nella contrattualistica pubblica. Autore di monografie e pubblicazioni. Direttore della Rivista "Appalti&Contratti".
85,00 €
+IVA se dovuta*
*Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell’art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni)
Quota
Clienti abbonati a www.appaltiecontratti.it € 68,00
Altri Clienti € 85,00

I corsi / seminari / convegni a catalogo non sono configurabili come appalti di servizi. Pertanto per il loro acquisto non è necessario richiedere il CIG. Si veda paragrafo 3.9 della Determinazione dell'AVCP n. 4 del 7 luglio 2011.