Registrati  

Articoli aggiunti di recente ×

Non hai articoli nel carrello.

FGPE180703
Contrattazione collettiva, nazionale e decentrata, nuovo Fondo per la retribuzione accessoria e partecipazione sindacale nel nuovo CCNL delle Funzioni Locali

Triennio 2016-2018

  • Rimini
  • 3 luglio 2018
  • 09.00 - 13.00 e 14.00 - 16.30
Docente
  • Giuseppe Canossi
Info sui docenti

Evento in fase di acquisizione delle iscrizioni /Iscrizioni Aperte

Iscriviti subito e vai al carrello
O
Sede: Rimini Hotel Imperiale - Viale Vespucci, 16
Sito internet
le altre tappe
  • Milano
  • 26/06/2018
  • Dopo una disamina degli adempimenti più urgenti connessi all’applicazione del nuovo CCNL, il corso focalizza l’attenzione sul nuovo sistema delle relazioni sindacali e sulla ristrutturazione dei Fondi destinati ai trattamenti retributivi premiali ed accessori.
    Ampio spazio sarà dedicato alla simulazione di casi operativi e alla risposta ai quesiti.

    Dirigenti/funzionari del Servizio personale/organizzazione di Regioni ed Enti Locali.

    Gli adempimenti più urgenti per l’applicazione del nuovo CCNL
    -La gestione delle presenze.
    -La messa a regime del trattamento economico fondamentale.

    La contrattazione collettiva nazionale: profili essenziali
    -Il ritorno alla competenza “concorrente” del contratto nazionale verso la legge.
    -Le discipline e materie escluse dalla contrattazione collettiva, riservate alle fonti pubbliche unilaterali.
    -Gli ambiti propri della contrattazione collettiva nazionale e decentrata.

    La disciplina delle relazioni sindacali non contrattuali: profili essenziali
    -Le fonti legali: dal Decreto Brunetta al Decreto Monti, sino alla riforma Madia.
    -L’attuazione della “delega” sul riordino dei moduli di relazione partecipativa nel nuovo CCNL delle Funzioni Locali.

    I Fondi delle risorse decentrate
    -La rideterminazione dal 1° gennaio 2018; nuovo tetto complessivo di parte stabile e variabile.
    -La nuova interpretazione dell’art. 15, co. 5, del CCNL Regioni/Autonomie locali del 1° aprile 1999 e relativa codificazione nella riforma; facoltà di stanziamento e destinazione di quote variabili a obiettivi di organizzazione e mantenimento dei servizi.
    -La riscrittura dell’art 15, co. 5, del CCNL Regioni/Autonomie locali del 1° aprile 1999 nel nuovo CCNL Funzioni Locali.
    -Il superamento dei vincoli e degli obiettivi di finanza pubblica; sanzioni, “sanatorie” e riflessi sui Fondi e sui Piani pluriennali di rientro.

    Caso pratico
    -Analisi interattiva sul computo costitutivo di un Fondo decentrato:
    -poste stabili e poste variabili;
    -poste escluse dal tetto storico (2010 e 2015);
    -ipotesi di rientro (sanatoria) di eccessi di finanziamento del Fondo.

    Il procedimento della contrattazione decentrata integrativa
    -La rideterminazione della quota d’obbligo del Fondo decentrato da destinare alla performance organizzativa e individuale.
    -Meccanismi e opportunità di distribuzione delle risorse decentrate ai diversi istituti e alle finalità del nuovo CCNL Funzioni Locali: le nuovi voci di salario accessorio.
    -Focus specifici su:
    -la sezione speciale sulla Polizia Municipale;
    -la nuova disciplina delle posizioni organizzative e relativo Fondo separato anche negli Enti dotati della qualifica dirigenziale.
    -Il mancato accordo: tempi e presupposti legali.
    -L’atto provvisorio unilaterale sostitutivo del Contratto decentrato integrativo.

    Caso pratico
    -Analisi interattiva di un’ipotesi di Contratto collettivo decentrato integrativo:
    -piattaforma economica di distribuzione delle risorse (storiche e ancora disponibili);
    -istituti gravanti obbligatoriamente sulla parte stabile del Fondo;
    -determinazione della quota da destinare obbligatoriamente alla performance

    Giuseppe Canossi
    Esperto e consulente in materia di lavoro pubblico. Membro del Gruppo Tecnico del Comitato di Settore Regioni/Autonomie Locali. Consulente ANCI
    250,00 €
    +IVA se dovuta*
    *Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell’art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni)
    Iscrizioni entro il
    18/06/2018
    Iscrizioni dopo il
    18/06/2018
    OFFERTA 3X2
    Piccoli Comuni (fino a 8000 abitanti) € 130,00 € 130,00
    Clienti abbonati a www.ilpersonale.it € 190,00 € 225,00
    Clienti abbonati a sistema pa - area personale € 190,00 € 225,00
    Altri Clienti € 190,00 € 250,00

    LA QUOTA COMPRENDE:
    materiale didattico, accesso gratuito per 30 giorni al servizio internet Maggioli ilpersonale.it, colazione di lavoro
    I corsi / seminari / convegni a catalogo non sono configurabili come appalti di servizi. Pertanto per il loro acquisto non è necessario richiedere il CIG. Si veda paragrafo 3.9 della Determinazione dell'AVCP n. 4 del 7 luglio 2011.