Registrati  

Articoli aggiunti di recente ×

Non hai articoli nel carrello.

FCAP181008
Le forme semplificate per affidare lavori, forniture e servizi

Affidamenti diretti, affidamenti di importo inferiore a 40.000 euro, micro affidamenti, procedure negoziate e procedure sottosoglia

  • Genova
  • 08 ottobre 2018
  • 9.00 - 14.00
Docente
  • Alberto Ponti
Info sui docenti

Evento già svolto

O
Sede: Genova NH Genova Centro - Via Martin Piaggio, 11 - Tel. 010 83161
Sito internet

Il corso focalizza l’analisi sui contratti di lavori, forniture e servizi senza gara formale, evidenziando i casi in cui ciò è possibile.

Particolare attenzione sarà riservata agli affidamenti diretti, a quelli di importo inferiore a 40.000 € ed ai micro affidamenti, con la proposta di metodologie operative per gestire tali procedure nel rispetto dei principi indicati dal Codice e dagli orientamenti di ANAC e della giurisprudenza.

Inoltre, si farà riferimento alle ulteriori forme contrattuali che possono aiutare l’Ente a semplificare l’attività contrattuale. L’obiettivo finale è quello di valutare correttamente i pro e i contro di tali sistemi e - al contempo - di individuare le soluzioni alternative giuridicamente fondate e rispettose dei principi della par condicio e della trasparenza.

E’ stato richiesto l’accreditamento per avvocati: alla data odierna la domanda è ancora in fase di valutazione presso il Consiglio Nazionale Forense

• RUP, dirigenti e funzionari addetti alle procedure di gara di stazioni appaltanti.

• Fornitori della P.A.

• Liberi professionisti interessati alla materia

PROGRAMMA 

Il Codice dei contratti puublici: principali implicazioni

• I principi ispiratori del Codice.

• L’Autorità Nazionale Anticorruzione.

• Il responsabile delle procedure di affidamento e di esecuzione dei contratti pubblici.

• Le fasi delle procedure di affidamento e i relativi controlli.

• L’accesso agli atti di gara e i divieti di divulgazione.

I micro affidamenti di importo inferiore a 1.000 euro

• I casi in cui è ammissibile.

• La normativa di riferimento.

• La scelta dell’operatore economico.

• La determina a contrattare in forma semplificata.

• La verifica dei requisiti dell’operatore economico.

 La procedura di affidamento diretto di importo inferiore a 40.000 euro

• I casi in cui è ammissibile.

• La motivazione prevista dal Codice.

• Le indicazioni fornite dall’ANAC.

• Analisi dei principali orientamenti giurisprudenziali.

• Il procedimento per giungere all’affidamento.

• La determina a contrattare in forma semplificata.

• La verifica dei requisiti dell’operatore economico.

 La procedura negoziata ex art. 36 del Codice dei contratti

• I principi da rispettare.

• I casi in cui è ammissibile.

• Le diverse soglie di applicazione.

• Il numero di operatori da invitare e le modalità di scelta.

• L’indagine di mercato:

-       le modalità di svolgimento;

-       l’avviso;

-       le forme di pubblicità;

-       la scelta delle ditte.

• L’elenco degli operatori economici:

-       le modalità di costituzione;

-       le forme di pubblicità;

-       i requisiti di iscrizione;

-       casi di cancellazione;

-       la scelta delle ditte da invitare.

• Le forme di pubblicità: la pubblicazione degli esiti degli affidamenti.

• Il principio di rotazione degli inviti.

La procedura negoziata ex art. 63 del Codice dei contratti

• I casi e le circostanze in cui è possibile svolgere la procedura.

• L’adeguata motivazione per il ricorso alla procedura.

• I beni infungibili: casistica e disciplina applicabile.

• I soggetti da invitare alla procedura: numero e modalità di scelta degli operatori.

• L’espletamento della procedura:

-       i soggetti competenti;

-       i documenti necessari;

-       il rispetto del principio di trasparenza;

-       l’indirizzo dell’organo di vertice dell’Amministrazione.

L’indagine di mercato e l’elenco degli operatori economici

• Le modalità di svolgimento dell’indagine di mercato.

• Il rispetto dei principi dell’ordinamento.

• L’importanza dell’indagine quale strumento per individuare le ditte interessate e la base di gara.

• L’istituzione e regolamentazione dell’elenco.

• I requisiti di iscrizione.

• I casi di cancellazione.

• Le forme di gestione.

Altre procedure e modalità di affidamento “semplificate”

• Gli accordi quadro.

• I sistemi dinamici di acquisizione.

• L’affidamento alle cooperative sociali di tipo B.

• L’affidamento alle associazioni di volontariato.

Il rinnovo e la proroga dei contratti

• La normativa di riferimento.

• Ammissibilità: presupposti ed adempimenti necessari.

• Durata.

• I principali orientamenti della giurisprudenza.

I requisiti per la partecipazione alle gare

• La Circolare del Dip.to Politiche europee del 1° marzo 2007 sulle differenze tra requisiti di partecipazione e criteri di valutazione delle offerte: l’annosa questione della valutazione in sede di gara dei curricula degli operatori, l’esperienza maturata, il team per lo svolgimento del servizio.

• I requisiti di ordine generale: esame delle diverse casistiche.

• La capacità economico-finanziaria.

• La capacità tecnico-professionale.

• Le iscrizioni agli Albi professionali per le diverse tipologie di servizio.

• L’avvalimento dei requisiti:

-       le dichiarazioni da produrre in sede di gara;

-       La documentazione circa l’effettivo possesso dei requisiti;

-       la responsabilità solidale tra le aziende;

-       l’esecuzione del contratto in caso di avvalimento.

• Le dichiarazioni da produrre in sede di gara.

I criteri di aggiudicazione

• Il prezzo più basso.

• L’offerta economicamente più vantaggiosa e le indicazioni fornite dall’ANAC (Linee guida n. 2).

• La Commissione di gara:

-       casi in cui necessita;

-       le modalità di scelta dei commissari e relativa nomina;

-       le forme di pubblicità.

• Analisi dei fattori di scelta più consoni alla fattispecie.

• Differenze tra requisiti di partecipazione ed elementi di valutazione.

• Le modalità di attribuzione dei punteggi per la qualità del progetto di servizio: simulazioni e casistica.

• Il confronto a coppie: vantaggi e svantaggi; modalità applicative.

• L’anomalia dell’offerta:

-       le modalità di determinazione (prezzo più basso e offerta economicamente più vantaggiosa);

-       esame delle diverse tipologie di anomalia;

-       il contraddittorio con l’impresa;

-       l’esclusione dalla gara e le ipotesi di esclusione automatica.

L’iter della procedura negoziata

• La determina a contrattare.

• La lettera di invito.

• Il capitolato speciale.

• Il contratto.

• Il collaudo di fornitura/attestato di regolare esecuzione del servizio.

• La liquidazione.

Alberto Ponti
Avvocato amministrativista. Esperto ed autore di pubblicazioni in materia di contrattualistica pubblica.
280,00 €
+IVA se dovuta*
*Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell’art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni)
Iscrizioni entro il
23/09/2018
Iscrizioni dopo il
23/09/2018
OFFERTA 3X2
Piccoli Comuni (fino a 8.000 abitanti) € 150,00 € 150,00
Clienti abbonati a www.appaltiecontratti.it € 240,00 € 252,00
Clienti abbonati a www.formularioappalti.it € 240,00 € 252,00
Clienti abbonati a sistema pa - area appalti contratti e servizi pubblici € 240,00 € 252,00
Clienti abbonati a Rivista "Appalti & Contratti" € 240,00 € 252,00
Clienti abbonati a Rivista "Trimestrale degli Appalti" € 240,00 € 252,00
Altri Clienti € 240,00 € 280,00

LA QUOTA COMPRENDE:
accesso alla sala lavori, materiale didattico in formato elettronico, coffe-break e accesso gratuito per 30 giorni al servizio internet “www.appaltiecontratti.it.
I corsi / seminari / convegni a catalogo non sono configurabili come appalti di servizi. Pertanto per il loro acquisto non è necessario richiedere il CIG. Si veda paragrafo 3.9 della Determinazione dell'AVCP n. 4 del 7 luglio 2011.