Registrati  

Articoli aggiunti di recente ×

Non hai articoli nel carrello.

CPAT181002
COSTRUIRE L'INNOVAZIONE

Nuove pratiche ambientali: durabilità, rigenerazione, CAM
Durabilità degli edifici esistenti nelle NTC 2018: strutture interrate, sistemi anticorrosione e antifuoco
L'innovazione nella sfida globale della sostenibilità
Convegno gratuito

  • Bari
  • 02 Ottobre 2018
  • 14.30 -18.30
Docenti
  • Andrea Rinaldi
  • Alessandro Negrini
  • Giuseppe Palumbo
  • Massimiliano Mandarini
  • Iris Visentin
  • Pasquale Capezzuto
Info sui docenti

Evento già svolto

O
Sede: Bari Mercure Hotel Villa Romanazzi, Via G. Capruzzi, 326 - Tel 080 5427400
Sito internet

Il periodo storico che stiamo vivendo ci pone di fronte a una serie di cambiamenti, dovuti all’evoluzione digitale delle tecniche produttive e alla necessità di un diverso uso delle risorse disponibili per contrastare il depauperamento ambientale. Il compito del progettista non è quello di adattarsi al cambiamento, ma di interpretare necessità e bisogni per anticiparlo, invece di subirlo, ovvero: innovare. La conference affronta in modo articolato il tema dell'innovazione del processo di progetto e costruzione per il futuro. Non possiamo prescindere dal concetto di innovazione: il nostro cervello è programmato per riconoscere tutto ciò che è nuovo e interessante, che riesce ad emergere dal resto che ci circonda.

Evento organizzato con la Partnership tecnica di SIKA


Evento accreditato per Ingegneri :4 CFP. 
Per ricevere i CFP, è necessario registrarsi sul sito della Formazione degli Ingegneri Bari. Clicca QUI per registrarti 

Evento accreditato per Architetti: 4 CFP
Per registrarsi, clicca il link "Iscriviti online" in alto a destra.

Ore 14,00  REGISTRAZIONE DEI PARTECIPANTI

SALUTO ISTITUZIONALE E PRESENTAZIONE DELL'EVENTO

Pensare gli spazi per abitare
Relatore e Chairman: Prof. Andrea Rinaldi

Ci sono tre requisiti, punti o virtù si voglia che possono suggerisci un diverso modo di pensare l'abitare collegati tra loro da un sottile filo rosso: semplice, nuovo, giusto. Nessuno dei tre preso a se stante potrà definire un modo di ripensare l'abitare; insieme potranno suggerirci l'idea che è possibile un futuro diverso da quello che immaginiamo.

Sistemi anticorrosione e antifuoco: normativa e sistemi
RELATORE: Ing. Alessandro Negrini

Sempre di più si progetta e si costruisce con un elemento "leggero" e non invadente come l'acciaio. Sempre di più si richiede che questo elemento rimanga a vista delle persone che visiteranno o abiteranno l'edificio. Questo elemento deve essere però protetto dalla corrosione e dal fuoco. In questa nostra finestra tratteremo dei concetti chiavi su come proteggere l'acciaio da questi due elementi.

Durabilità e resilienza nella riqualificazione sostenibile negli edifici esistenti
Relatore: Arch. Massimiliano Mandarini 

Le nuove norme tecniche per le costruzioni introducono il concetto di durabilità, che diventa così un parametro di valutazione obbligatorio da parte del professionista. Un edificio è un sistema complesso per il quale il concetto di durabilità è importante anche oltre la sola componente strutturale.
La vera sfida dell’edilizia, soprattutto nel continente europeo, sta nella capacità di riqualificare il costruito esistente garantendone un elevato livello di sostenibilità. Le sfide ambientali, ma anche sociali, che ci aspettano necessitano che la sostenibilità raggiunta sia mantenuta nel tempo e quindi la durabilità degli interventi di ammodernamento degli edifici è una condizione necessaria per contribuire a rendere le nostre città più resilienti.
La relazione introduce l’approccio messo a punto da GBC Italia per la riqualificazione sostenibile integrata degli edifici condominiali esistenti, che rappresentano ad oggi il parco immobiliare più critico e più lento ad attivare politiche e soluzioni di deep-renovation.

Coffee Break

Soluzioni sostenibili per la riqualificazione delle coperture
Relatore: Ing. Giuseppe Palumbo

La sfida dell’oggi e del domani è la riqualificazione del patrimonio immobiliare esistente agli standard costruttivi vigenti. Un ruolo fondamentale è rappresentato dal rifacimento delle coperture esistenti con sistemi impermeabili innovativi di elevata durabilità, in grado di contribuire attivamente alla riduzione della domanda di energia elettrica dell’edificio.

La sostenibilità degli edifici pubblici: I CAM Edilizia
Relatore: Dott.ssa Iris Visentin

Il CAM edilizia, emanato nel Dicembre 2015 dopo una lunga fase di elaborazione e consultazione con gli stakeholders e poi aggiornato con successive edizioni, rappresenta il CAM più articolato e complesso emanato fino ad oggi. La complessità va senz’altro riferita sia alla struttura del documento, che è strettamente riferibile all’ambito di applicazione dei CAM, sia alla tipologia dell’appalto, che riguarda l’edilizia in generale e si estende all’intero ciclo di gestione delle costruzioni. Infatti, il CAM risulta applicabile nelle progettazioni, nuove costruzioni, ristrutturazioni/manutenzioni di edifici singoli o in gruppi, mediante l’uso di materiali e tecniche a ridotto impatto ambientale, durante il ciclo di vita dell’opera.
La relazione fornirà quindi una prima comprensione dei criteri ambientali minimi che le amministrazioni pubbliche devono adottare per l’affidamento di servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici e per la gestione dei cantieri.

Gli edifici del futuro : intelligenza , sostenibilità e comfort 
Relatore: Ing. Pasquale Capezzuto - O.I.BA

La Direttiva europea 844/201 ha indicato gli strumenti per raggiungere gli obiettivi di decarbonizzazione degli edifici al 2050.Gli edifici devono adattivi , intelligenti assicurano uno sviluppo urbano sostenibile , comfort e salubrita’ degli occupanti .
La rivoluzione digitale permea i processi edilizi. La relazione fornirà quindi un quadro dei criteri per la realizzazione degli edifici del futuro prossimo.

Ore 18,15 Conclusioni e dibattito
Ore 18,30 Termine conference

 

 

 

 

Andrea Rinaldi
Architetto, Professore aggregato in Composizione Architettonica e Urbana presso il Dipartimento di Architettura di Ferrara e Direttore di Architettare, rivista di architettura della Fondazione Architetti Reggio Emilia. Socio fondatore del Laboratorio di Architettura di Reggio Emilia, si occupa di progettazione architettonica e rapporto tra abitare e sostenibilità, conseguendo numerosi premi in concorsi di progettazione. Direttore e docente di corsi post-laurea, componente di comitati scientifici di riviste e convegni, ha al suo attivo molte pubblicazioni di volumi, capitoli di libro e articoli sulla composizione architettonica, rigenerazione e sostenibilità.
Alessandro Negrini
Product Engineer Flooring & Coating. Lavora in Sika da 7 anni, all'inizio occupandosi principalemente di coperture e di fotovoltaico eseguendo la progettazione dell'impianto fotovoltaico abbinato ai manti sintetici ad alta riflettanza. Nel 2005 passa sotto la divisione Flooring e Coating come responsabile su tutto il territorio italiano dei prodotti resinosi da pavimento e per la protezione dell'acciaio dal fuoco e dalla corrosione. E’ stato disegnatore/progettista presso una multinazionale inglese, Arup, e presso un produttore di pannelli fotovoltaici, Systaic. Durante gli studi al Politecnico di Milano ha collaborato con un’impresa edile per la manutenzione di tutte le filiali della Banca Popolare di Milano.
Giuseppe Palumbo
Product Engineer Roofing. Dal 2008 lavora presso il Technical Service TM Roofing settore manti sintetici impermeabili per coperture ed ingegneria civile Sarnafil - Sikaplan. Si è occupato, tra l’altro, di gestione servizio manutenzione sistemi antincendio, progettazione preliminare d’interventi di manutenzione edilizia ordinaria e straordinaria, supporto alla creazione del Sistema di Gestione per la Qualità ISO 9001 presso Università degli Studi di Milano e di Progettazione e produzione elementi prefabbricati.
Massimiliano Mandarini
Architetto. GBC Italia
Iris Visentin
Dott.ssa
Pasquale Capezzuto
Architetto
0,00 €
+IVA se dovuta*
*Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell’art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni)