Registrati  

Articoli aggiunti di recente ×

Non hai articoli nel carrello.

Polizia locale e attività economiche
FWPL200922
La conversione del Decreto “Semplificazioni” (Legge n. 120/2020): le principali novità per gli Sportelli unici attività produttive (SUAP)

Documentazione antimafia, poteri di intervento sulle SCIA illegittime, termini di conclusione dei procedimenti, conformità urbanistica e regolarità edilizia dell’immobile in cui si svolge l’attività produttiva, nuove responsabilità


Corso on-line in diretta a cura di Claudio Venghi

  • Corso on-line in Diretta
  • Martedì 22 settembre 2020
  • ore 10.00 – 12.30
Docente
  • Claudio Venghi
Info sui docenti

Evento confermato /Iscrizioni Aperte

Iscriviti subito e vai al carrello
O
Sede: Corso on-line in Diretta .

Il corso illustra le numerose e dirompenti novità introdotte dalla Legge n. 120/2020, di conversione del Decreto “Semplificazioni”, focalizzando l’analisi sulle disposizioni di maggior interesse per gli Sportelli unici attività produttive (SUAP).

Attraverso le apposite funzionalità della piattaforma sarà possibile porre domande e quesiti al docente.

 

• Dirigenti, funzionari e addetti amministrativi delle Aree Attività economiche, Polizia amministrativa e SUAP

• Personale dei Comandi di Polizia Locale

• Liberi professionisti interessati alla materia

 

 

Documentazione antimafia

• Le novità in tema di documentazione antimafia nei procedimenti di rilascio di autorizzazioni ordinarie ovvero nel caso di ricevimento di SCIA per le attività economiche di competenza del SUAP. In particolare, le modifiche sul rilascio delle informazioni antimafia in caso di urgenza. Casistica e modalità applicative.

 

Procedimenti in SCIA. Le novità sui controlli attivati dallo Sportello unico attività produttive

• L’inefficacia degli atti amministrativi della P.A. ove adottati oltre i termini previsti dall’art. 19, commi 3 e 6bis, della Legge n. 241/1990, fatti salvi gli interventi di autotutela. In particolare, i poteri di intervento dello Sportello unico sulle SCIA illegittime, carenti, ovvero non rispondenti ai requisiti di legge; le conseguenze in caso di mancato rispetto dei termini in fase di controllo della P.A.

 

Procedimenti ordinari. Provvedimenti autorizzatori espressi dallo Sportello unico attività produttive. Conseguenze in caso di mancato rispetto dei termini

• L’inefficacia degli atti amministrativi della P.A. ove adottati oltre i termini previsti dal singolo procedimento, fatti salvi gli interventi di autotutela. In particolare:

-          conferenza di servizi semplificata e simultanea (artt. 14-bis e 14-ter della Legge n. 241/1990);

-          silenzio-assenso tra Pubbliche Amministrazioni (art. 17bis della Legge n. 241/1990);

-          silenzio-assenzo tra privati e P.A. (art. 20 della Legge n. 241/1990).

• Le importanti novità relative alle comunicazioni di avvio del procedimento (art. 8 della Legge n. 241/1990) e alla comunicazione dei motivi ostativi all’accoglimento delle istanze (art. 10-bis della Legge n. 241/1990).

 

Presupposti di conformità urbanistica e di regolarità edilizia dell’immobile in cui si svolge l’attività produttiva

• Le novità in tema di

-          mutamento di destinazione d’uso dell’immobili;

-          documentazione amministrativa comprovante la destinazione d’uso dell’immobile;

-          manutenzione straordinaria;

-          ristrutturazione (demolizione e ricostruzione) e rispetto delle distanze legali;

-          precari e manufatti ad uso temporaneo;

-          tolleranze costruttive che non determinano abuso;

-          agibilità degli immobili.

 

Le nuove responsabilità

• La responsabilità per danno erariale: riduzione dell’ambito di responsabilità alle azioni dolose, fatto salvo il caso di danni cagionati da omissione e/o inerzia.

• Il danno da ritardo.

• L’abuso d’ufficio (art. 323 del Codice di procedura civile), come riscritto dal Decreto “Semplificazioni”.

Claudio Venghi
Avvocato Amministrativista. Esperto in materia di legislazione commerciale ed urbanistico-edilizia
119,00 €
+IVA se dovuta*
* Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell’art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni). Si applica il bollo di € 2 a carico del cliente per fatture esenti da IVA di valore superiore a €77,47.
Quota
Piccoli Comuni (fino a 8.000 abitanti) € 79,00
Clienti abbonati a www.ediliziaurbanistica.it € 99,00
Clienti abbonati a www.polizialocale.com € 99,00
Clienti abbonati a www.ufficiocommercio.it € 99,00
Clienti abbonati a Rivista "Crocevia" € 99,00
Clienti abbonati a Rivista "Il Vigile Urbano" € 99,00
Clienti abbonati a Rivista "Disciplina del commercio e dei servizi" € 99,00
Altri Clienti € 119,00

LA QUOTA COMPRENDE:
La quota include: accesso alla diretta del corso, materiale didattico e possibilità di rivedere la registrazione per 365 giorni. L’accesso potrà essere effettuato tramite PC o TABLET; non occorrono né webcam né microfono  

I corsi / seminari / convegni a catalogo non sono configurabili come appalti di servizi. Pertanto per il loro acquisto non è necessario richiedere il CIG. Si veda paragrafo 3.9 della Determinazione dell'AVCP n. 4 del 7 luglio 2011.

MODALITA’ DI ACCESSO AL CORSO ON LINE
Il corso on line sarà fruibile sia da pc che da dispostivi mobili (smartphone/tablet).
Il partecipante riceverà una mail da Formazione Maggioli contenente il pulsante da cliccare per accedere all’aula virtuale.
REQUISITI SOFTWARE
Browser: Chrome, Firefox, Edge, Safari
Sistema operativo: Windows 7 o superiori, MacOS 10.9 o superiori

SERVIZIO CLIENTI E ASSISTENZA TECNICA
Prima e durante lo svolgimento del corso on line, sarà attivo il servizio di assistenza dalle ore 8.30 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 17.30
Per tutte le informazioni sul corso, invio credenziali di accesso, rilascio atti del corso, ecc
Servizio Clienti Tel: 0541 628200 formazione@maggioli.it