Registrati  

Articoli aggiunti di recente ×

Non hai articoli nel carrello.

Amministrazione
FGAP191121
Gli obblighi antiriciclaggio nella Pubblica Amministrazione
Le modalità di gestione degli adempimenti
  • Milano
  • 21 novembre 2019
  • 9.00 - 14.00
Docente
  • Eric Falzone
Info sui docenti

Evento già svolto

O
Sede: Milano NH Hotel Machiavelli - Via Lazzaretto, 5 - Milano
Sito internet
Il corso fornisce un quadro chiaro ed esaustivo della normativa in materia di antiriciclaggio.
Saranno esaminate le disposizioni europee ed italiane, per poi delineare i principali campi di applicazione.
L’obiettivo è quello di trasferire conoscenze legali, tecniche ed organizzative per la corretta applicazione della normativa antiriciclaggio nella Pubblica Amministrazione.

E’ stato richiesto l’accreditamento per avvocati: alla data odierna la domanda è in fase di valutazione presso il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Milano

• RUP, dirigenti e funzionari coinvolti nei seguenti procedimenti:

-       adozione di provvedimenti di autorizzazione o concessione;

-       procedure di scelta del contraente per l'affidamento di lavori, forniture e servizi;

-       concessione ed erogazione di sovvenzioni, contributi, sussidi, ausili finanziari e attribuzioni di vantaggi economici.

• Fornitori e prestatori di servizi della P.A.

• Liberi professionisti interessati alla materia

L’antiriciclaggio nella Pubblica Amministrazione: inquadramento normativo

• Introduzione alla normativa antiriciclaggio nella Pubblica Amministrazione:

-       la IV Direttiva europea antiriciclaggio;

-       la V Direttiva europea antiriciclaggio;

-       il Decreto Legislativo n. 231/2007;

-       il Decreto Legislativo n. 90/2017.

• Le definizioni:

-       la definizione di riciclaggio;

-       i reati presupposti;

-       i concetti fondamentali antiriciclaggio.

 

I destinatari e le Autorità di controllo antiriciclaggio

• I destinatari della normativa:

-       Pubblica Amministrazione;

-       intermediari bancari e finanziari;

-       professionisti

-       altri destinatari;

-       MEF e UIF.

• Le Autorità di controllo:

-       le altre Autorità coinvolte;

-       la DIA e la Guardia di Finanza;

-       i controlli antiriciclaggio;

-       le procedure di accertamento.

 

Gli obblighi antiriciclaggio della Pubblica Amministrazione

• L’analisi dei rischi antiriciclaggio:

-       la mappatura dei rischi di riciclaggio e di finanziamento del terrorismo;

-       la valutazione dei rischi di riciclaggio e di finanziamento del terrorismo;

-       le misure di sicurezza antiriciclaggio.

• Il sistema di gestione antiriciclaggio:

-       le procedure e istruzioni;

-       il fascicolo antiriciclaggio e relativa conservazione;

-       la formazione antiriciclaggio;

-       il monitoraggio continuo.

• Gli obblighi di segnalazione di operazioni sospette:

-       gli obblighi di segnalazione;

-       l’Iter dell’istruttoria;

-       le modalità di comunicazione alla UIF;

-       il contenuto della comunicazione alla UIF;

-       l’esito della comunicazione alla UIF.

• Gli obblighi di comunicazione del limite di utilizzo del contante:

-       il limite di utilizzo del contante;

-       l’obbligo di comunicazione.

 

Gli indicatori di anomalia antiriciclaggio per la Pubblica Amministrazione

• Gli indicatori di anomalia generali:

-       gli indicatori di anomalia connessi con l’identità;

-       gli indicatori di anomalia connessi con il comportamento;

-       gli indicatori di anomalia connessi con le modalità di esecuzione dell’operazione.

• Gli indicatori di anomalia specifici/settoriali:

-       gli indicatori di anomalia per il Settore appalti e contratti pubblici;

-       gli indicatori di anomalia per il Settore finanziamenti pubblici;

-       gli Indicatori di anomalia per il Settore immobili e commercio.

 

Il sistema sanzionatorio antiriciclaggio

• Le sanzioni penali.

• Le sanzioni amministrative.

• La responsabilità dirigenziale.

Eric Falzone
Legal Compliance Advisor specializzato in Antiriciclaggio, 231 e Anticorruzione/Trasparenza
290,00 €
+IVA se dovuta*
* Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell’art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni). Si applica il bollo di € 2 a carico del cliente per fatture esenti da IVA di valore superiore a €77,47.
Iscrizioni entro il
06/11/2019
Iscrizioni dopo il
06/11/2019
OFFERTA 3X2
Piccoli Comuni (fino a 8.000 abitanti) € 150,00 € 150,00
Clienti abbonati a www.appaltiecontratti.it € 250,00 € 261,00
Clienti abbonati a sistema pa - area appalti contratti e servizi pubblici € 250,00 € 261,00
Clienti abbonati a Rivista "Appalti & Contratti" € 250,00 € 261,00
Clienti abbonati a Rivista "Trimestrale degli Appalti" € 250,00 € 261,00
Altri Clienti € 250,00 € 290,00

LA QUOTA COMPRENDE:
Accesso alla sala lavori, materiale didattico, coffe-break e accesso gratuito per 30 giorni al servizio internet “www.appaltiecontratti.it.
I corsi / seminari / convegni a catalogo non sono configurabili come appalti di servizi. Pertanto per il loro acquisto non è necessario richiedere il CIG. Si veda paragrafo 3.9 della Determinazione dell'AVCP n. 4 del 7 luglio 2011.

La formazione in materia di antiriciclaggio per i dipendenti pubblici è un obbligo di legge sancito dall’art. 10, comma 5, del Decreto Legislativo 21 novembre 2007, n. 231. Le Pubbliche amministrazioni, nel quadro dei programmi di formazione continua del personale, hanno l’obbligo di adottare misure idonee ad assicurare il riconoscimento, da parte dei propri dipendenti, delle fattispecie meritevoli di essere comunicate alla UIF in quanto in contrasto con la normativa in materia di riciclaggio e di finanziamento del terrorismo.