Registrati  

Articoli aggiunti di recente ×

Non hai articoli nel carrello.

Amministrazione
FWAM230925C
Corso base per messi notificatori

Il nuovo servizio di notifiche digitali (SEND), operativo da luglio 2023. 
La consultazione di INAD, l’elenco facoltativo dei domicili digitali e le novità della riforma Cartabia (D.Lgs. n. 149/2022, modificato dalla L. n. 197/2022). 
Con rilascio dell’attestato di idoneità per lo svolgimento dell’attività di messo notificatore (ai sensi dell’art. 1, comma 159, della Legge finanziaria 2007)


Corso on-line a cura di Barbara Montini


Registrato settembre 2023

  • On-line
  • Valido per 90 giorni dall'invio delle credenziali
  • Durata n. 9 ore  
Docente
  • Barbara Montini
Info sui docenti

Evento confermato /Iscrizioni Aperte

Iscriviti subito e vai al carrello
O
Sede: On-line

L’evoluzione digitale della Pubblica Amministrazione rappresenta una delle più importanti sfide del PNRR ed ha inciso, inevitabilmente, anche sulla notificazione degli atti.

Una dinamica che ha profondamente modificato l’attività del messo comunale e che coinvolge oramai il personale di tutti gli Enti Pubblici nell’attività di notificazione, attraverso l’uso della PEC e della nuova Piattaforma digitale per la notificazione degli atti.

Il corso ricostruisce il complesso quadro normativo di riferimento per poi fornire le coordinate utili alla corretta gestione degli adempimenti operativi.

• Segretari e Vice segretari comunali.

• Responsabili dell’Ufficio Protocollo/Albo comunale.

• Messi comunali.

• Addetti alla Polizia Municipale e ai Servizi Tributi e Ragioneria

Prima parte – durata n. 4 ore e 30 minuti

 

La figura del messo: una figura in evoluzione

• Compiti, obblighi e responsabilità.

 

Il procedimento di notificazione: analisi normativa, rispetto della privacy e casistica giurisprudenziale

• L’art. 137 del Codice di procedura civile: la norma generale per il rispetto della privacy nel procedimento di notificazione. L’introduzione dei commi 6 e 7 (riforma “Cartabia”).

• L’art. 138 del Codice di procedura civile: la notificazione in mani proprie; accettazione e rifiuto da parte del destinatario.

• La notificazione nella residenza, dimora e domicilio: tre diverse nozioni.

• L’art. 139 del Codice di procedura civile e i criteri presenziali. Le novità introdotte al comma 4 da parte della riforma “Cartabia”: indicazioni operative sulla notifica al portiere e al vicino.

• L’art. 140 del Codice di procedura civile: la notificazione in caso di irreperibilità o di rifiuto a ricevere la copia dell'atto e l’interpretazione della giurisprudenza (le novità alla luce della recente sentenza della Corte Costituzionale).

• L’art. 141 del Codice di procedura civile: la notificazione presso il domiciliatario.

• L’art. 144 del Codice di procedura civile: la notificazione alle Pubbliche Amministrazioni.

• L’art. 146 del Codice di procedura civile: la notificazione ai militari in attività di servizio.

• L’art. 142 del Codice di procedura civile: la notificazione a persone non residenti, né dimoranti, né domiciliate nella Repubblica. Le problematiche relative alla notificazione all’estero.

• L’art. 142 del Codice di procedura civile: la notificazione a persona di residenza, dimora e domicilio sconosciuti.

• L’art. 148 del Codice di procedura civile: la relata di notifica; sua efficacia e valore probatorio; l’invalidità ed irregolarità della relata di notifica; la sanatoria dell’invalidità.

• L’art. 155 del Codice di procedura civile: il computo dei termini.

 

La notificazione diretta alle persone giuridiche: una notifica destinata all’estinzione?

• L’art. 145 del Codice di procedura civile e le sue modifiche. La nozione di persona giuridica. La notifica al legale rappresentante: come e dove poter notificare. L’applicabilità degli artt. 140 e 143 del Codice di procedura civile alle persone giuridiche: analisi della giurisprudenza più significativa.

 

La notificazione degli atti amministrativi

• Le tipologie di atti che riguardano l'attività dei messi. La notificazione degli atti del procedimento sanzionatorio. Le modifiche all’art. 14 della Legge n. 689/1981 Le disposizioni per la notificazione dei verbali in forma analogica: l’art. 201 del Codice della strada.

 

La notificazione a mezzo posta

• L’attività del messo e l’attività dell'ufficiale postale: ambito di applicazione della Legge n. 890/1982.

• La notificazione a mezzo posta da parte dei funzionari.

• Analisi delle diverse casistiche alla luce delle recenti pronunce giurisprudenziali.

 

La notificazione degli atti tributari erariali

• Il domicilio fiscale. L’applicazione dell’art. 60 del DPR n. 600/1973. La notifica al contribuente irreperibile: particolarità. La notificazione a mezzo della posta.

 

La notificazione dei tributi locali

• La normativa di riferimento: la notifica diretta ai sensi del Codice di procedura civile o dell’art. 60 del DPR n. 600/1973? La notifica a mezzo posta dei tributi locali. Il perfezionamento della notifica a mezzo posta.

 

 

Seconda parte - durata n. 4 ore e 30 minuti

 

I documenti informatici, le copie conformi e la notificazione a mezzo PEC ai sensi dell’art. 149 bis del Codice di procedura civile

• Cosa si intende per documento informatico. Cosa fare quando perviene all’Ufficio notifiche un documento informatico. Le copie secondo il Codice dell’Amministrazione digitale (copia analogica di documento informatico, copia informatica di documento analogico, copie e duplicati informatici).

• La conformità delle copie.

• La notificazione di un documento informatico a soggetto sprovvisto di PEC.

• La trasmissione a mezzo PEC nel Codice dell’Amministrazione digitale.

• Le Linee guida AgID sul documento informatico. La firma digitale: cos’è e come si usa.

 

Cos’è la PEC e come si utilizza

• La PEC e le comunicazioni tra Pubbliche Amministrazioni.

• Gli indirizzi PEC dell’Amministrazione e il domicilio digitale del cittadino. Gli elenchi nazionali e la possibilità di ricercare l’indirizzo PEC.

• L’INAD: i domicili digitali di persone fisiche ed enti non iscritti in INI-PEC, la sua consultabilità a partire dal 6 luglio 2023 e la validità ai fini delle comunicazioni elettroniche aventi valore legale.

• Gli indirizzi PEC dell’Amministrazione.

• L’art. 149 bis del Codice di procedura civile: la notifica a mezzo PEC.

• Il domicilio digitale del cittadino (art. 3 bis del Codice dell’amministrazione digitale).

• Le pronunce giurisprudenziali in materia di notifiche a mezzo PEC: la recente sentenza delle Sezioni Unite della Cassazione ed il riconoscimento della notificazione degli atti amministrativi a mezzo PEC.

• La relata digitale e le disposizioni dell’art. 148 del Codice di procedura civile. Come redigere la relata digitale e come firmare la relata.

• Le novità introdotte dalla Legge n. 120/2020, di conversione del Decreto “Semplificazioni”: come cambia il procedimento di notificazione.

 

Il servizio notifiche digitali (SEND)

• Il sistema di notificazioni digitali attraverso la Piattaforma per la notificazione digitale degli atti della P.A. di cui al D.L. n. 76/2021 (operativo da luglio 2023): indicazioni operative.

 

La notificazione delle violazioni al Codice della strada

• Le disposizioni per la notificazione dei verbali in forma digitale: le novità contenute nel D.M. 18/12/2017.

• Il richiamo alle norme del Codice dell’amministrazione digitale.

• I soggetti attivi: chi può notificare a mezzo PEC.

• I soggetti passivi: chi può ricevere le notifiche a mezzo PEC. La notifica ai destinatari sprovvisti di PEC.

• Il messaggio di PEC da inviare e gli allegati previsti dall’art. 4.

• La relata di notifica e la sua modalità di redazione.

• Il momento di perfezionamento della notifica.

• Il rispetto della privacy nella notificazione dei verbali in forma digitale dopo la Circolare del Ministero dell’Interno 8 giugno 2020 (Dip. P.S., Prot.300/A/4027/20/127/g).

 

Barbara Montini
Avvocato di Ufficio Legale di Amministrazione Comunale. Specializzata in Diritto amministrativo e Scienza dell'amministrazione presso la Scuola di specializzazione in studi sull'Amministrazione Pubblica (SPISA, Università di Bologna)
430,00 €
+IVA se dovuta*
* Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell’art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni).
Quota
Clienti abbonati a www.lagazzettadeglientilocali.it € 390,00
Clienti abbonati a Rivista "Comuni d’Italia" € 390,00
Altri Clienti € 430,00

LA QUOTA COMPRENDE:
Accesso al corso, materiale didattico in formato digitale e possibilità di rivedere la registrazione del corso per 90 giorni. L’accesso potrà essere effettuato tramite PC, TABLET o SMARTPHONE; non occorrono né webcam né microfono

I corsi / seminari / convegni a catalogo non sono configurabili come appalti di servizi. Pertanto per il loro acquisto non è necessario richiedere il CIG. Si veda paragrafo 3.9 della Determinazione dell'AVCP n. 4 del 7 luglio 2011.

MODALITA’ DI ACCESSO AL CORSO ON LINE
Il corso on line sarà fruibile sia da pc che da dispostivi mobili (smartphone/tablet).
Il partecipante riceverà una mail da Formazione Maggioli contenente il pulsante da cliccare per accedere all’aula virtuale.
REQUISITI SOFTWARE
Browser: Chrome, Firefox, Edge, Safari
Sistema operativo: Windows 7 o superiori, MacOS 10.9 o superiori
SERVIZIO TECNICO DI ASSISTENZA (esempio: problemi di connessione)
Prima e durante lo svolgimento del corso on line, sarà attivo dalle ore 8.30 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 17.30 il servizio di assistenza.
Tel.: 0541 628903
SERVIZIO CLIENTI
Per tutte le informazioni sul corso, invio credenziali di accesso, rilascio atti del corso, ecc
Tel: 0541 628200 formazione@maggioli.it