Registrati  

Articoli aggiunti di recente ×

Non hai articoli nel carrello.

Appalti e contratti pubblici
FWAP210618
Qualificazione degli operatori economici, requisiti di partecipazione e criteri di aggiudicazione

Le novità introdotte dai Decreti “Semplificazioni” 2020 e 2021



Corso on-line in diretta a cura di Alberto Ponti
  • Corso on-line in Diretta
  • Venerdì 18 giugno 2021
  • ore 9.30 – 12.30
Docente
  • Alberto Ponti
Info sui docenti

Evento già svolto

O
Sede: Corso on-line in Diretta .

Le cause di esclusione costituiscono da sempre una delle maggiori fonti di contenzioso nella fase di ammissione e aggiudicazione della gara.

Il corso approfondisce il tema della qualificazione delle imprese che eseguono lavori, servizi e forniture, considerando anche l’istituto dell’avvalimento dei requisiti. Tali istituti saranno affrontati sia dal punto di vista della stazione appaltante (cosa richiedere alle ditte per una corretta qualificazione), che delle imprese concorrenti (chi e cosa si deve dichiarare in sede di partecipazione alla gara).

Inoltre, è opportuno chiarire le differenze tra requisiti di partecipazione e criteri di aggiudicazione, spesso confusi nella pratica applicativa.

A seguire si affronteranno altre due importanti questioni collegate:

-        il criterio di aggiudicazione nelle diverse procedure di gara;

-        il procedimento di verifica dell’anomalia dell’offerta.

Nell’esame dei vari istituti si terrà conto delle novità introdotte dai Decreti “Semplificazioni” 2020 e 2021 e dei più significativi orientamenti dell’ANAC e della giurisprudenza.

Attraverso le apposite funzionalità della piattaforma sarà possibile porre domande e quesiti al docente.

• RUP, dirigenti e funzionari di stazioni appaltanti.

• Fornitori della P.A.

• Liberi professionisti interessati alla materia.

 

La qualificazione delle imprese nei diversi sistemi di gara

• La qualificazione delle ditte nei lavori pubblici:

-        infra150.000 euro;

-        sopra i 150.000 euro;

-        documenti necessari;

-        soggetti competenti alla qualificazione;

-        metodologie di verifica dei requisiti.

• La qualificazione delle ditte negli appalti di forniture e servizi.

• La qualificazione delle ditte nelle procedure di gara tradizionali (procedure aperte, ristrette e negoziate).

• La qualificazione nel caso di istituzione dell’elenco di operatori economici.

• La qualificazione nei sistemi di e-procurement.

• La qualificazione negli acquisti tramite il MePA e le centrali di committenza.

• La Banca dati nazionale dei contratti pubblici ed il fascicolo virtuale dell’operatore economico dopo il D.L. n. 77/2021).

 

 

I requisiti che devono possedere le imprese

• I requisiti di ordine generale e i motivi di esclusione.

• La problematica riguardante la regolarità contributiva e fiscale dopo le modifiche introdotte dal D.L. n. 76/2020 all’art. 80, co. 4, del Codice dei contratti.

• L’iscrizione nei registri professionali.

• Le capacità economiche e finanziarie.

• Le capacità tecnico-professionali.

• La qualificazione delle ATI e Consorzi.

• Le forme di dichiarazione del possesso dei requisiti: il DGUE.

• Le forme di controllo della stazione appaltante: la normativa sulla cd. “decertificazione”.

• Differenze tra requisiti relativi alle capacità e caratteristiche delle prestazioni richieste.

• La problematica dell’apposizione della marca da bollo sulle istanze di partecipazione alla gara e sulle offerte dopo il Parere n. 7/2021 dell’Agenzia delle Entrate.

 

L’avvalimento dei requisiti

• La normativa di riferimento per gli appalti sopra e sottosoglia.

• Gli elementi che la stazione appaltante deve inserire nel bando di gara.

• La documentazione obbligatoria per le imprese partecipanti.

• Le responsabilità del concorrente e dell’impresa ausiliaria.

• Le forme di controllo delle dichiarazioni prodotte.

• La differenza con l’ATI e il subappalto.

• La quota subappaltabile in caso di avvalimento: gli orientamenti più significativi dell’ANAC e del Ministero delle Infrastrutture.

• Il contratto di avvalimento: forma, contenuti e durata.

• L’avvalimento infra gruppo.

 

Le cause tassative di esclusione dalla gara

• La normativa di riferimento.

• Le pronunce dell’ANAC: in particolare la Determina n. 4/2012 (e smi).

• Le cause di esclusione derivanti dalla carenza di elementi essenziali e dall’incertezza assoluta sul contenuto o sulla provenienza dell’offerta.

• Le cause di esclusione derivanti dalle irregolarità concernenti gli adempimenti formali di partecipazione alla gara.

 

Il criterio del prezzo più basso

• La normativa di riferimento.

• La necessità di individuare con precisione la base d’asta.

• L’applicazione del criterio del prezzo più basso nelle diverse procedure di gara.

• La redazione della procedura di gara e i documenti necessari.

• Lo svolgimento della procedura di gara.

 

Il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa

• La normativa di riferimento.

• Analisi dei criteri in rapporto agli obiettivi da raggiungere.

• L’applicazione del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa nelle diverse procedure di gara.

• La redazione della procedura di gara e i documenti necessari.

• Lo svolgimento della procedura di gara.

• La determinazione dei parametri e punteggi per la valutazione delle offerte.

• Differenza tra requisiti di ammissione ed elementi di valutazione dell’offerta.

• Le modalità di attribuzione dei punteggi in sede di gara: esame dei diversi criteri.

• Le indicazioni contenute nelle Linee guida ANAC n. 2/2016.

 

L’anomalia delle offerte

• I criteri per l’individuazione dell’offerta anomala nel caso di offerta al prezzo più basso e nel caso di offerta economicamente più vantaggiosa.

• L’anomalia rispetto alla prestazione richiesta.

• I criteri di verifica dell’offerta anomala.

• Il procedimento di verifica dell’anomalia.

• I casi di esclusione automatica.

Alberto Ponti
Avvocato amministrativista. Esperto ed autore di pubblicazioni in materia di contrattualistica pubblica.
220,00 €
+IVA se dovuta*
* Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell’art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni).
Quota
Piccoli Comuni (fino a 8.000 abitanti) € 140,00
Clienti abbonati a www.appaltiecontratti.it € 190,00
Clienti abbonati a www.formularioappalti.it € 190,00
Clienti abbonati a sistema pa - area appalti contratti e servizi pubblici € 190,00
Clienti abbonati a Rivista "Appalti & Contratti" € 190,00
Clienti abbonati a Rivista "Trimestrale degli Appalti" € 190,00
Altri Clienti € 220,00

LA QUOTA COMPRENDE:
Accesso alla diretta del corso, materiale didattico e possibilità di rivedere la registrazione per 365 giorni. L’accesso potrà essere effettuato tramite PC o TABLET; non occorrono né webcam né microfono

I corsi / seminari / convegni a catalogo non sono configurabili come appalti di servizi. Pertanto per il loro acquisto non è necessario richiedere il CIG. Si veda paragrafo 3.9 della Determinazione dell'AVCP n. 4 del 7 luglio 2011.

MODALITA’ DI ACCESSO AL CORSO ON LINE
Il corso on line sarà fruibile sia da pc che da dispostivi mobili (smartphone/tablet).
Il partecipante riceverà una mail da Formazione Maggioli contenente il pulsante da cliccare per accedere all’aula virtuale.
REQUISITI SOFTWARE
Browser: Chrome, Firefox, Edge, Safari
Sistema operativo: Windows 7 o superiori, MacOS 10.9 o superiori
SERVIZIO TECNICO DI ASSISTENZA (esempio: problemi di connessione)
Prima e durante lo svolgimento del corso on line, sarà attivo dalle ore 8.30 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 17.30 il servizio di assistenza.
Tel.: 0541 628490
SERVIZIO CLIENTI
Per tutte le informazioni sul corso, invio credenziali di accesso, rilascio atti del corso, ecc
Tel: 0541 628200 formazione@maggioli.it