Registrati  

Articoli aggiunti di recente ×

Non hai articoli nel carrello.

Appalti e contratti pubblici
FWAP200929
Gli acquisti di beni e servizi informatici dopo la conversione del Decreto “Semplificazioni” (Legge n. 120/2020) e l’aggiornamento del Piano triennale ICT

Tipologie contrattuali, cloud computing e acquisizione del software

  • Corso on-line in Diretta
  • Martedì 29 settembre 2020
  • ore 9.00 – 16.00
Docenti
  • Francesca Ricciulli
  • Ernesto Belisario
Info sui docenti

Evento confermato /Iscrizioni Aperte

Iscriviti subito e vai al carrello
O
Sede: Corso on-line in Diretta .

Nel corso degli ultimi anni è decisamente aumentato l’uso delle nuove tecnologie da parte delle Pubbliche Amministrazioni. Da ultimo, l’emergenza sanitaria da Covid-19 ha determinato un ulteriore impulso alla trasformazione digitale nell’ambito dell’attività amministrativa e nei rapporti con gli utenti.

In questa materia sono stati numerosi gli interventi legislativi per rendere obbligatorie le tecnologie info-telematiche nei procedimenti amministrativi: basti pensare, ad esempio, al Codice dell’Amministrazione Digitale (D.Lgs. n. 82/2005), in base al quale tutti gli Enti devono svolgere la propria attività attraverso gli strumenti informatici e internet.

L’approvvigionamento di beni e servizi ICT, oltre che nel rispetto del Codice dei contratti pubblici, deve avvenire in conformità a quanto previsto dal Piano triennale per l’informatica nella P.A. 2019-2021 e dai provvedimenti adottati dall’Agenzia per l’Italia Digitale.

Il corso analizza i principali contratti stipulati dagli Enti Pubblici esaminando, per ciascuno di essi, le disposizioni normative applicabili e le prassi negoziali più diffuse, anche alla luce delle importanti novità introdotte dalla Legge n. 120/2020, di conversione del Decreto “Semplificazioni”.

In particolare saranno approfondite le principali questioni legate all’approvvigionamento del software e dei servizi cloud, con disamina delle Linee guida AgID in materia.

A seguire l’analisi si concentrerà sulla sottoscrizione informatica dei contratti e sulle implicazioni in materia di riservatezza dei dati personali e titolarità delle informazioni e dei documenti.

Attraverso le apposite funzionalità della piattaforma sarà possibile porre domande e quesiti ai docenti.

• RUP, dirigenti e funzionari addetti alle procedure di gara di stazioni appaltanti.

• Responsabili per la transizione digitale (RTD) e loro collaboratori.

• Responsabili dei Sistemi Informativi/CED, e loro collaboratori, di Amministrazioni e Aziende Pubbliche.

• Fornitori della P.A.

• Liberi professionisti interessati alla materia.

 

Prima parte, ore 9.00-13.00

 

• I contratti informatici nella Pubblica Amministrazione (formazione, sottoscrizione e conservazione).

• Le tipologie dei contratti ad oggetto informatici (hardware, software e servizi).

• Il Piano triennale per l’informatica nella P.A. e il CAD: adempimenti e implicazioni in materia di acquisti ICT.

• La normativa sugli appalti tra Codice dei contratti pubblici e normativa di settore.

 

Seconda parte, ore 14.00-16.00

 

• I contratti di cloud computing.

• Le norme sull’approvvigionamento del software.

• La giurisprudenza sui contratti ad oggetto informatico.

Francesca Ricciulli
Avvocato amministrativista. Esperta in materia di contratti pubblici e digitalizzazione delle Pubbliche Amministrazioni.
Ernesto Belisario
Avvocato cassazionista, è specializzato in Diritto Amministrativo e Scienza dell’Amministrazione presso l’Università Federico II di Napoli e si occupa di diritto delle tecnologie. Assiste imprese e Pubbliche Amministrazioni in questioni relative al diritto delle tecnologie (digitalizzazione e dematerializzazione, open government, open data, privacy, startup)
390,00 €
+IVA se dovuta*
* Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell’art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni). Si applica il bollo di € 2 a carico del cliente per fatture esenti da IVA di valore superiore a €77,47.
Quota
Piccoli Comuni (fino a 8.000 abitanti) € 200,00
Clienti abbonati a www.appaltiecontratti.it € 340,00
Clienti abbonati a www.formularioappalti.it € 340,00
Clienti abbonati a sistema pa - area appalti contratti e servizi pubblici € 340,00
Clienti abbonati a Rivista "Appalti & Contratti" € 340,00
Clienti abbonati a Rivista "Trimestrale degli Appalti" € 340,00
Altri Clienti € 390,00

LA QUOTA COMPRENDE:
La quota include: accesso alla diretta del corso, materiale didattico in formato digitale, accesso gratuito per 30 giorni al servizio internet www.appaltiecontratti.it e registrazione del corso fruibile per 365 giorni.

I corsi / seminari / convegni a catalogo non sono configurabili come appalti di servizi. Pertanto per il loro acquisto non è necessario richiedere il CIG. Si veda paragrafo 3.9 della Determinazione dell'AVCP n. 4 del 7 luglio 2011.

La formazione in materia di appalti e contratti pubblici, se prevista dal Piano triennale per la prevenzione della corruzione del singolo Ente, non è soggetta al tetto di spesa definito dall’art. 6, comma 13, del D.L. n. 78/2010. Si tratta infatti di formazione obbligatoria prevista dalla Legge n. 190/2012 (cfr. Corte dei conti: sez. reg.le di controllo Emilia Romagna n. 276/2013; sez. reg.le di controllo Liguria n. 75/2013; sez. reg.le di controllo Lombardia n. 116/2011)