Registrati  

Articoli aggiunti di recente ×

Non hai articoli nel carrello.

Appalti e contratti pubblici
COAP171011
Le novità in materia di Partenariato Pubblico Privato e Project Financing dopo il correttivo al Codice appalti e la Legge di bilancio 2017
Il contesto, la disciplina, la giurisprudenza, la finanza e la contabilizzazione
  • Milano
  • 11 ottobre 2017
  • ore 9.15 - 13.00 e 14.00 - 18.00
Docenti
  • Marco Nicolai
  • Ilaria Paradisi
  • Walter Tortorella
  • Daniele Valerio
Info sui docenti

Evento già svolto

O

La Legge di bilancio 2017 e il correttivo al Codice appalti (D.Lgs. n. 56/2017) offrono ancora una volta l’occasione per considerare l’ampio ventaglio di opportunità offerto dagli istituti di Partenariato Pubblico Privato (PPP) per provare a fare fronte alla carenza di risorse pubbliche nazionali.

Il Convegno illustra le caratteristiche e potenzialità del PPP in rapporto alle peculiarità del contesto economico in cui operatori pubblici e privati si trovano ad operare attualmente.

A tal fine, alla ricognizione dell’evoluzione nella disciplina normativa, si accompagna l’analisi degli strumenti di varia natura che ne incentivano l’uso:

- contabilizzazione delle opere al di fuori del bilancio pubblico;

- agevolazioni fiscali;

- fondi immobiliari;

- liberalizzazione delle modalità di corresponsione del contributo pubblico nell’ambito dei contratti di concessione di lavori.

L’intento è di esporre concrete modalità di applicazione degli istituti che più enfatizzano l’iniziativa privata nella progettazione, realizzazione, gestione e finanziamento di infrastrutture e servizi pubblici, al fine di favorirne il più efficace ed ampio utilizzo.

Per tale ragione si fa in particolare riferimento all’istituto del promotore di infrastrutture e servizi (art. 183, comma 15, del Codice dei contratti pubblici), che presenta un notevole potenziale di sviluppo, soprattutto in ambito urbano, consentendo la mobilitazione dei soggetti privati sin dalla fase di programmazione dell’opera e dei servizi pubblici da realizzare e gestire.

Ai partecipanti sarà consegnato il volume “Partenariato Pubblico Privato e Project Finance” (luglio 2017, Maggioli Editore).

• Responsabili degli Uffici Lavori pubblici, Contratti/gare, Urbanistica/infrastrutture, Programmazione/controllo di Amministrazioni e Aziende Pubbliche

• Operatori economici e del sistema della finanza privata

• Avvocati amministrativisti e liberi professionisti interessati alla materia

Ore 9.15 -10.30

Dinamica degli investimenti pubblici e mercato del PPP

• Ripartire dagli investimenti.

• L’andamento degli investimenti lordi pubblici e privati.

• Le risorse straordinarie per gli investimenti nelle aree urbane.

• Il mercato del PPP: la dimensione territoriale.

Dott. Walter Tortorella

 

Ore 10.30 -11.15

Inquadramento giuridico del Partenariato Pubblico Privato e del Project Financing

• Il PPP e il PF nel Codice dei contratti pubblici: definizioni e disciplina generale.

• La disciplina comune delle concessioni di lavori pubblici e di servizi: elementi essenziali del contratto e procedure di affidamento.

• Gli altri contratti di PPP: principali caratteristiche.

Avv. Ilaria Paradisi

 

Ore 11.15: Coffee break

 

Ore 11.30-13.00

Finanza di progetto e iniziativa privata

• Le procedure di affidamento in finanza di progetto disciplinate dall’art. 183 del Codice dei contratti pubblici.

• L’affidamento di opere e servizi fuori programmazione: analisi della procedura delineata dall’art. 183, comma 15, del Codice dei contratti pubblici.

• I settori di applicazione dell’istituto e le discipline speciali.

• Casistica.

Avv. Ilaria Paradisi

 

Ore 13.00: Colazione di lavoro

 

Ore 14.00-16.30

Piano economico-finanziario e finanziamenti del Project Financing

• Il mercato del Project Financing in Italia.

• PPP e PF presupposti per l’applicazione.

• Quantificazione del valore aggiunto del PF e PPP test.

• Evidenze empiriche della convenienza del PF.

• Piano economico-finanziario e indicatori di sostenibilità.

Prof. Marco Nicolai

 

Ore 16.30-17.30

La contabilizzazione delle operazioni di PPP nelle Amministrazione Pubbliche

• I vincoli che gravano sugli Enti Locali (equilibri, pareggio di bilancio e limiti a al debito).

• I PPP quali vie di fuga: il concetto di on-balance/ off balance a livello UE e nazionale.

• Il presidio dei rischi quale elemento essenziale per la definizione della contabilizzazione (analisi giurisprudenziale e prospettive future).

• Affondo sul Project Financing: la contabilizzazione delle differenti casistiche (opere calde – opere fredde e impatto sui vincoli).

Dott. Daniele Valerio

 

Ore 17.30: Question time

 

Ore 18.00: Chiusura dei lavori

Marco Nicolai
Docente di Finanza straordinaria presso l'Università degli Studi di Brescia. Autore di pubblicazioni in materia.
Ilaria Paradisi
Avvocato, esperto di contratti pubblici.
Walter Tortorella
Economista - Capo Dipartimento Economia Territoriale - Fondazione IFEL. Autore di pubblicazioni in materia.
Daniele Valerio
Consulente e formatore farePA.
370,00 €
+IVA se dovuta*
*Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell’art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni)
Iscrizioni entro il
26/09/2017
Iscrizioni dopo il
26/09/2017
OFFERTA 3X2
Piccoli Comuni (fino a 8000 abitanti) € 190,00 € 190,00
Clienti abbonati a www.appaltiecontratti.it € 330,00 € 333,00
Altri Clienti € 330,00 € 370,00

LA QUOTA COMPRENDE:
La quota comprende: - accesso all’aula lavori - coffee break - colazione di lavoro - volume “Partenariato Pubblico Privato e Project Finance” (luglio 2017, Maggioli Editore) - invio del materiale in formato elettronico e accesso gratuito per 30 giorni al servizio internet Maggioli appaltiecontratti.it

I corsi / seminari / convegni a catalogo non sono configurabili come appalti di servizi. Pertanto per il loro acquisto non è necessario richiedere il CIG. Si veda paragrafo 3.9 della Determinazione dell'AVCP n. 4 del 7 luglio 2011.

La formazione in materia di appalti e contratti pubblici, se prevista dal Piano triennale per la prevenzione della corruzione del singolo Ente, non è soggetta al tetto di spesa definito dall’art. 6, comma 13, del D.L. n. 78/2010. Si tratta infatti di formazione obbligatoria prevista dalla Legge n. 190/2012 (cfr. Corte dei conti: sez. reg.le di controllo Emilia Romagna n. 276/2013; sez. reg.le di controllo Liguria n. 75/2013; sez. reg.le di controllo Lombardia n. 116/2011)