Registrati  

Articoli aggiunti di recente ×

Non hai articoli nel carrello.

Appalti e contratti pubblici
FCAP190328
Le forme semplificate per affidare lavori, forniture e servizi: affidamenti diretti, procedure negoziate e procedure sotto soglia

Le ultime novità: normativa della Provincia autonoma di Bolzano, Decreti semplificazione e sicurezza, obbligo di svolgere gare telematiche

  • Bolzano
  • 28 marzo 2019
  • 9.00 - 14.00
Docente
  • Roberta Bertolani
Info sui docenti

Evento già svolto

O
Sede: Bolzano Four Points Sheraton - Via Bruno Buozzi, 35 Tel. 0471 1950000
Sito internet

Il corso focalizza l’attenzione sui contratti di lavori, forniture e servizi senza gara formale, evidenziando i casi in cui ciò è possibile.

Nell’esame dei vari istituti si terrà conto delle ultime novità normative. In particolare:

-    procedure di gara telematiche a livello provinciale;

-    semplificazione degli affidamenti diretti di importo inferiore a € 150.000 (Legge di bilancio 2019);

-    nuove ipotesi di procedure negoziate senza bando introdotte dal legislatore statale (Decreto sicurezza);

-    motivi di esclusione (Decreto semplificazione);

-    affidamento dei servizi tecnici;

-    principio di rotazione;

subappalto e nuovo regime sanzionatorio per i subappalti illeciti (Decreto sicurezza).

• RUP, dirigenti e funzionari addetti alle procedure di gara di stazioni appaltanti.

• Fornitori della P.A.

• Liberi professionisti interessati alla materia.

La gara telematica

• Le procedure telematiche dopo il 18 ottobre 2018.

• Le deroghe alla gara telematica. La posizione di ANAC in merito all’ambito oggettivo di applicazione.

• Gli strumenti telematici nella Provincia autonoma di Bolzano.

• L’innalzamento delle soglie di deroga all’utilizzo del MePA.

• Le novità della piattaforma acquistinretepa.it.

• L’atto di segnalazione ANAC sulle gare telematiche di importo inferiore alla soglia comunitaria.

 

Gli affidamenti diretti

• Gli affidamenti diretti: i casi in cui è ammissibile.

• La normativa di riferimento.

• La scelta dell’operatore economico.

• La motivazione prevista dal Codice.

• Le indicazioni fornite dall’ANAC.

• Analisi dei principali orientamenti giurisprudenziali.

• Il procedimento per giungere all’affidamento.

• La determina a contrattare in forma semplificata.

• La verifica dei requisiti dell’operatore economico.

• L’iter concreto di un affidamento diretto.

• La semplificazione degli affidamenti diretti introdotta dalla Legge di bilancio 2019.

 

Le procedure negoziate senza bando in ragione dell’importo

• Le procedure ad inviti nel settore dei lavori, servizi e forniture.

• La selezione degli operatori economici da invitare.

• Le modalità di svolgimento dell’indagine di mercato.

• Il rispetto dei principi dell’ordinamento.

• L’importanza dell’indagine quale strumento per individuare le ditte interessate e la base di gara.

• Gli elenchi telematici.

• I soggetti da invitare alla procedura: numero e modalità di scelta degli operatori.

• L’espletamento della procedura.

 

Le novità in tema di affidamenti tecnici

• La gara telematica per l’affidamento dei servizi tecnici.

• I servizi tecnici sul MePA.

• La nuova Struttura per la progettazione dei lavori pubblici (Legge di bilancio 2019).

 

Le procedure negoziate senza bando in ragione dei presupposti

• Le altre procedure ad inviti previste dall’ordinamento.

• La selezione degli operatori economici da invitare.

• Le modalità di svolgimento dell’indagine di mercato.

• I soggetti da invitare.

• Le nuove procedure negoziate senza bando previste dalla Legge di bilancio 2019: rapporti con la normativa provinciale.

• L’iter di una procedura negoziata.

 

Il principio di rotazione

• La rotazione degli inviti e degli affidamenti.

• La posizione di ANAC e della giurisprudenza.

• Le procedure comunque aperte e le altre deroghe alla rotazione.

 

l rinnovo e la proroga dei contratti

• La normativa di riferimento.

• Ammissibilità: presupposti ed adempimenti necessari.

• Durata.

• I principali orientamenti della giurisprudenza.

 

I criteri di selezione delle offerte e degli offerenti

• La Circolare del Dipartimento to Politiche europee del 1° marzo 2007 sulle differenze tra requisiti di partecipazione e criteri di valutazione delle offerte: l’annosa questione della valutazione in sede di gara dei curricula degli operatori, l’esperienza maturata, il team per lo svolgimento del servizio.

• I requisiti di ordine generale: le modifiche dell’art. 80 del D.Lgs. n. 50/2016 introdotte dal Decreto semplificazione.

• L’avvalimento e i raggruppamenti temporanei di imprese.

• Il criterio di aggiudicazione.

• Il differimento dell’Albo nazionale dei commissari al 15 aprile 2019.

 

La gestione della fase esecutiva

• La novità in tema di subappalto.

• L’autorizzazione al subappalto e il pagamento diretto del subappaltatore.

• Le nuove sanzioni in caso di subappalto senza autorizzazione.

• L’avvalimento operativo e i rapporti con il subappalto.

• Le modifiche in fase di esecuzione.

• Le comunicazioni relative alle modifiche in fase di esecuzione.

 

 

Roberta Bertolani
Avvocato amministrativista. Esperto ed autore di pubblicazioni in materia di contrattualistica pubblica.
290,00 €
+IVA se dovuta*
*Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell’art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni)
Iscrizioni entro il
13/03/2019
Iscrizioni dopo il
13/03/2019
OFFERTA 3X2
Piccoli Comuni (fino a 8.000 abitanti) € 150,00 € 150,00
Clienti abbonati a www.appaltiecontratti.it € 250,00 € 261,00
Clienti abbonati a www.formularioappalti.it € 250,00 € 261,00
Clienti abbonati a sistema pa - area appalti contratti e servizi pubblici € 250,00 € 261,00
Clienti abbonati a Rivista "Appalti & Contratti" € 250,00 € 261,00
Clienti abbonati a Rivista "Trimestrale degli Appalti" € 250,00 € 261,00
Altri Clienti € 250,00 € 290,00

LA QUOTA COMPRENDE:
accesso alla sala lavori, materiale didattico, coffe-break e accesso gratuito per 30 giorni al servizio internet “www.appaltiecontratti.it.
I corsi / seminari / convegni a catalogo non sono configurabili come appalti di servizi. Pertanto per il loro acquisto non è necessario richiedere il CIG. Si veda paragrafo 3.9 della Determinazione dell'AVCP n. 4 del 7 luglio 2011.