Registrati  

Articoli aggiunti di recente ×

Non hai articoli nel carrello.

FGAP181109
La sottoscrizione dei contratti con firma elettronica dopo il nuovo Codice: la scrittura privata semplice, la stipula degli atti pubblici e delle scritture private con firma autenticata
Cosa è cambiato nel procedimento di stipula dopo l’avvento della firma elettronica. Simulazione di una sottoscrizione con firme elettroniche su un documento informatico. Gli adempimenti successivi alla stipula: imposta di bollo, registrazione, archiviazione e conservazione
  • Roma
  • 9 novembre 2018
  • ore 9.00 - 13.00 e 14.00 - 16.30
Docente
  • Francesco Paparella
Info sui docenti

Evento in fase di acquisizione delle iscrizioni /Iscrizioni Aperte

Iscriviti subito e vai al carrello
O
Sede: Roma Best Western Hotel Universo, Via Principe Amedeo, 5/B - Tel. 06/476811 - Fax. 06/4745125
Sito internet
le altre tappe
  • Torino
  • 19/10/2018
  • Il corso illustra i principi, le norme e le tecniche redazionali dei contratti con firma elettronica: scritture private semplici, atti pubblici in forma amministrativa e scritture private con firma autenticata.

    In apertura è previsto un inquadramento delle norme relative alla stipula dei contratti con l’utilizzo della firma elettronica.

    A seguire si analizzeranno le modalità di sottoscrizione con simulazione di una stipula, repertoriazione, bollatura, registrazione, archiviazione e conservazione dei contratti sottoscritti mediante firma elettronica, con contestuale approfondimento dell’attività propedeutica alla rogazione dell’atto e degli adempimenti che incombono sull’ufficiale rogante.

    Infine, si esamineranno gli aspetti operativi di maggiore interesse in tema di contratto di appalto e compravendita immobiliare.

    E’ stato richiesto l’accreditamento per avvocati: alla data odierna la domanda è ancora in fase di valutazione presso il Consiglio Nazionale Forense

     

    •  Segretari generali di Enti Locali e Camere di Commercio.

    •  Responsabili, e loro collaboratori, delle Segreterie generali e degli Uffici contratti e patrimonio di Amministrazioni e Aziende pubbliche.

    •  Liberi professionisti interessati alla materia.

    La firma elettronica apposta ai contratti

    •  Inquadramento normativo: il nuovo Codice dei contratti pubblici (D.Lgs. n. 50/2016) tra facoltà ed obbligo; il principio di corrispondenza tra forme della procedura e forma del contratto; il Codice dell’amministrazione digitale (D.Lgs. n. 82/2005) e l’atto pubblico informatico redatto dal notaio (D.Lgs. n. 110/2010); le varie tipologie di firma elettronica (semplice, avanzata, qualificata e digitale); la firma CADES con estensione “p7m” e la firma PDF.

    •  La sottoscrizione con firma elettronica della scrittura privata semplice: normativa di riferimento e caso pratico. Gli adempimenti successivi: repertoriazione, bollatura, registrazione, archiviazione e conservazione dei contratti.

    •  La sottoscrizione con firma elettronica dell’atto pubblico in forma amministrativa e della scrittura privata con firme autenticate: normativa di riferimento e caso pratico. Gli adempimenti successivi: repertoriazione, bollatura, registrazione, archiviazione e conservazione dei contratti. Il Regolamento Eides.


    L’atto pubblico e la scrittura privata con firme autenticate

    •  Quando utilizzare l’atto pubblico e quando utilizzare la scrittura privata con firme autenticate.

    •  La redazione dell’autentica.

    •  La responsabilità dell’ufficiale rogante nella scrittura privata con firme autenticate. Quale responsabilità relativamente al     contenuto dell’atto?

    •  La sostanziale equiparazione dopo la riforma della legge notarile operata dalla Legge n. 246/2005.

     

    L’attività preparatoria alla stipula del contratto

    •  Documenti contrattuali, poteri di firma dei contraenti e strumenti di sottoscrizione.

    •  Redazione dell’atto, quantificazione preventiva delle spese e strumenti di contabilità pubblica. Il versamento delle spese contrattuali.

    •  Quantificazione dei diritti di segreteria e loro attribuzione dopo la conversione del Decreto Legge n. 90/2014.

    •  La distinzione tra scritture private semplici e atti dell’ufficiale rogante (atto pubblico e scrittura privata con firme autenticate).

    •  Il pubblico ufficiale rogante e i suoi compiti:

    -       l’accertamento della capacità e della legittimazione dello stipulante (pubblico e privato);

    -       la verifica della documentazione presentata;

    -       la responsabilità sul contenuto del contratto.

     

    L’attività di stipulazione del contratto

    •  Individuazione delle parti, accesso alla stipulazione, correzione dell’atto, contraenti, poteri di firma e strumento di sottoscrizione.

    •  I casi di obbligatoria contestuale presenza delle parti. Quando è possibile stipulare a distanza.

    •  Il protocollo.

    •  La parte centrale dell’atto.

    •  La trasfusione della volontà delle parti.

    •  La chiusa.

    •  La scritturazione e le postille.

    •  Esame di alcuni casi specifici: stranieri, muti, sordi e ciechi.

    •  La nullità dell’atto pubblico e la responsabilità dell’ufficiale rogante.

    •  Il carattere tassativo degli atti rogabili.

    •  Il rifiuto alla stipulazione.

     

    Gli adempimenti conseguenti alla stipulazione del contratto

    •  La repertoriazione del contratto.

    •  Il calcolo dei diritti di segreteria in alcuni casi particolari: servizio di tesoreria, mutui e atti esenti da imposta di bollo, scritture private con firme autenticate, atti unilaterali d’obbligo, cessioni gratuite, rinnovi contrattuali e permuta.

    •  Gli esoneri e le agevolazioni fiscali.

    •  Il regime fiscale. L’alternatività IVA/Imposta di registro.

    •  La registrazione dei contratti presso l’Agenzia delle Entrate: la procedura “tradizionale”; la procedura “on line”; il programma UNIMOD; la piattaforma SISTER; l’autenticazione dell’Ufficiale Rogante; il Modello Unico Informatico; il pagamento dell’imposta di registro e di bollo.

    •  Gli adempimenti relativi alla stipulazione di un contratto per scrittura privata semplice.

    •  Come assolvere all’imposta di bollo in caso di atto sottoscritto digitalmente.

    •  L’archiviazione del contratto con firma elettronica: problematiche e prospettive.

    Francesco Paparella
    Esperto e consulente in materia di contrattualistica pubblica.
    450,00 €
    +IVA se dovuta*
    *Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell’art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni)
    Iscrizioni entro il
    25/10/2018
    Iscrizioni dopo il
    25/10/2018
    OFFERTA 3X2
    Piccoli Comuni (fino a 8000 abitanti) € 190,00 € 190,00
    Clienti abbonati a www.appaltiecontratti.it € 390,00 € 405,00
    Clienti abbonati a sistema pa - area appalti contratti e servizi pubblici € 390,00 € 405,00
    Clienti abbonati a Rivista "Appalti & Contratti" € 390,00 € 405,00
    Clienti abbonati a Rivista "Trimestrale degli Appalti" € 390,00 € 405,00
    Altri Clienti € 390,00 € 450,00

    LA QUOTA COMPRENDE:
    accesso alla sala lavori, materiale didattico in formato elettronico, accesso gratuito per 30 giorni al servizio internet “www.appaltiecontratti.it e colazione di lavoro.
    I corsi / seminari / convegni a catalogo non sono configurabili come appalti di servizi. Pertanto per il loro acquisto non è necessario richiedere il CIG. Si veda paragrafo 3.9 della Determinazione dell'AVCP n. 4 del 7 luglio 2011.
    TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE