Registrati  

Articoli aggiunti di recente ×

Non hai articoli nel carrello.

FCPE190611
La nuova Anagrafe delle Prestazioni dopo i Decreti Madia
Normativa e adempimenti operativi
  • Bolzano
  • 11 giugno 2019
  • 9.00 - 14.00
Docente
  • Alessandro Cairo
Info sui docenti

Evento in fase di acquisizione delle iscrizioni /Iscrizioni Aperte

Iscriviti subito e vai al carrello
O
Sede: Bolzano Four Points Sheraton - Via Bruno Buozzi, 35 – Tel. 0471 1950000
Sito internet

L’anagrafe delle prestazioni ha subito nel tempo numerose modifiche, determinate da un sostanziale mutamento delle sue finalità.

Infatti, alle iniziali esigenze di misurazione delle prestazioni quali-quantitative dei dipendenti e di monitoraggio della spesa pubblica, si è affiancata progressivamente l’Operazione Trasparenza che impone alle Pubbliche Amministrazioni di pubblicare sui propri siti web una serie di dati.

Il Decreto Legislativo n. 33/2013 ha introdotto alcune innovazioni sul “come pubblicare”, ma non coglie nel segno in merito agli adempimenti previsti per l’anagrafe delle prestazioni, con il risultato che gli Enti sono spesso obbligati a duplicare gli adempimenti.

A complicare il quadro - dopo la Direttiva Unica in materia di contratti pubblici- vi è il problema, ancora in parte irrisolto, della distinzione tra contratto di lavoro autonomo e appalto di servizio.

Partendo da una ricostruzione del quadro giuridico di riferimento, il corso trasferisce le istruzioni operative per attuare correttamente questo importante adempimento.

• Dipendenti di Amministrazioni e Aziende pubbliche preposti alla gestione dell’Anagrafe delle Prestazioni.

Genesi dell’Anagrafe delle Prestazioni

• L’art. 24 della Legge n. 412/1991.

• Dal monitoraggio della spesa pubblica all’Operazione Trasparenza.

• Dall’operazione Trasparenza all’Open Data.

 

L’attuale quadro giuridico di riferimento

• L’art. 53 del Decreto Legislativo n. 165/2001 dopo i Decreti Madia.

• Il Decreto Legislativo n. 33/2013 e le Linee guida ANAC.

• Le Circolari del Dipartimento Funzione Pubblica.

 

La distinzione tra incarichi di lavoro autonomo e appalto di servizi

• Gli incarichi di lavoro autonomo. Fattispecie e distinzioni.

• Forma e contenuto negli incarichi di lavoro autonomo.

• Le consulenze, gli incarichi di studio e di ricerca.

• L’appalto di servizi.

• La giurisprudenza amministrativa e i pareri della Corte dei conti.

• I servizi legali dopo il nuovo Codice dei contratti pubblici e le Linee guida ANAC n. 12.

 

Gli adempimenti

• Gli incarichi da comunicare.

• Modalità e tempistica.

• Il collegamento ipertestuale nella sezione Amministrazione Trasparente.

• Analisi delle principali schermate del sito PERLAPA.

• Schema organizzativo di delibera di conferimento incarico.

• Schema per anagrafe delle prestazioni ad uso dell’operatore data entry.

Alessandro Cairo
Dottore commercialista e revisore contabile. Specializzato in Scienze dell'Amministrazione pubblica e in Giuristi d'impresa (SPISA), Università di Bologna.
280,00 €
+IVA se dovuta*
*Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell’art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni)
Iscrizioni entro il
27/05/2019
Iscrizioni dopo il
27/05/2019
OFFERTA 3X2
Piccoli Comuni (fino a 8.000 abitanti) € 150,00 € 150,00
Clienti abbonati a www.ilpersonale.it € 240,00 € 252,00
Altri Clienti € 240,00 € 280,00

LA QUOTA COMPRENDE:
materiale didattico in formato elettronico, accesso gratuito per 30 giorni al servizio internet Maggioli ilpersonale.it, coffee break.
I corsi / seminari / convegni a catalogo non sono configurabili come appalti di servizi. Pertanto per il loro acquisto non è necessario richiedere il CIG. Si veda paragrafo 3.9 della Determinazione dell'AVCP n. 4 del 7 luglio 2011.