Registrati  

Articoli aggiunti di recente ×

Non hai articoli nel carrello.

FSAP190221
La gara d’appalto di lavori pubblici: svolgimento pratico di una procedura
Dalla programmazione all’esecuzione: schemi di atti e simulazioni operative
  • Bologna
  • 21 -22 febbraio 2019
  • 1^ giornata ore 9.00 - 13.00 e 14.00 - 16.30 2^ giornata ore 9.00 - 14.00
Docente
  • Alberto Ponti
Info sui docenti

Evento già svolto

O
Sede: Bologna Millenn Hotel - via Boldrini, 4 - Bologna - tel. 051 6087811
Sito internet
le altre tappe
  • Roma
  • 23/05/2019
  • Il corso analizza tutte le fasi che consentono la realizzazione di un’opera pubblica: dalla programmazione al collaudo, con particolare approfondimento della procedura di gara.

    Si esamineranno competenze e responsabilità dei vari attori del procedimento, evidenziando i documenti tecnico-amministrativi necessari per gestire il procedimento nel pieno rispetto della normativa in materia.

    Ampio spazio sarà riservato all’esame di casi operativi e alla risposta ai quesiti.

    E’ stato richiesto l’accreditamento per avvocati: alla data odierna la domanda è ancora in fase di valutazione presso il Consiglio Nazionale Forense

    • RUP, dirigenti e funzionari del settore tecnico-lavori pubblici di Amministrazioni e Aziende pubbliche.

    • Imprese di costruzione.

    • Liberi professionisti interessati alla materia.

    Prima giornata 

    Il ciclo di vita del prodotto opera pubblica

    • Il concetto di “prodotto” opera pubblica.

    • Le fasi del procedimento: studio, programmazione, progettazione, costruzione, manutenzione, abbattimento o riconversione.

    • I soggetti che intervengono nelle diverse fasi e relativi rapporti: organi “politici”, Dirigente, RUP, DL.


    Il responsabile unico del procedimento

    • L’art. 31 del Codice e le Linee guida ANAC n. 3.

    • Confronto tra il responsabile unico del procedimento nella Legge n. 241/1990 e nella normativa sui lavori pubblici.

    • Soggetti tenuti alla nomina.

    • Necessità di un provvedimento espresso di nomina: competenza, tempi e modalità.

    • Requisiti soggettivi per la nomina.

    • Soggetti competenti alla nomina.

    • Forme alternative per la nomina.

    • L’istituto del RUP.

    • Le responsabilità del RUP.

    • Il rapporto tra il RUP ed il dirigente.

    • Il rapporto del RUP con l’organo politico.

    • Le forme di incentivo per il RUP previste dal Codice. Gli orientamenti della Corti dei conti.


    I rapporti con l’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)

    • La struttura dell’Autorità.

    • Gli adempimenti imposti dalla normativa e relativi termini.

    • L’esclusione dagli obblighi di trasmissione.

    • Il sistema AVCPass:

    -       oggetto;

    -       ambito di applicazione;

    -       vantaggi;

    -       modalità di utilizzo;

    -       strumenti e mezzi necessari per il funzionamento del sistema.

    • I documenti messi a disposizione dal sistema per la verifica dei requisiti di carattere generale, economico-finanziario e tecnico-organizzativo.

    • La protezione dei dati personali.

    • Le indicazioni fornite dall’ANAC.

     

    La programmazione dei lavori pubblici

    • La redazione e l’approvazione del programma triennale e dell’elenco annuale.

    • Il referente ed il responsabile del programma ed i rapporti con il RUP.

    • Le attività preliminari alla redazione del programma.

    • Contenuti del programma triennale e dell’elenco annuale.

    • Pubblicità e pubblicazione del programma triennale e dell’elenco annuale.

    • Le opere di importo inferiore ai 100.000 euro.

    • Gli ordini di priorità.

    • Le norme contenute nel Codice.

     

    La redazione dello studio di fattibilità

    • La normativa di riferimento.

    • Obiettivi e contenuto.

    • Lo studio di fattibilità quale principale atto per decidere di avviare o meno la procedura di realizzazione dell’opera pubblica.

    • Lo studio di fattibilità per opere di importo inferiore a 1.000.000 di euro.

    • Lo studio di fattibilità per opere di importo inferiore a 10 milioni di euro.

    • Lo studio di fattibilità per opere di importo superiore a 10 milioni di euro.

    • Illustrazione di schemi tipo.

     

    La redazione del documento preliminare alla progettazione

    • Competenza per la redazione.

    • Importanza della redazione.

    • Il documento preliminare alla progettazione quale atto fondamentale per definire le esigenze dell’Ente e migliorare il rapporto con gli altri soggetti del procedimento.

    • Contenuto.

    • Responsabilità.

    • Illustrazione di schemi tipo.

     

    Le disposizioni in materia di progettazione

    • I soggetti competenti ad effettuare la progettazione.

    • I consorzi stabili di società di professionisti e di società di ingegneria.

    • Gli incarichi di importo inferiore a 100.000 euro: la scelta nel rispetto dei principi di non discriminazione, parità di trattamento e proporzionalità; il rapporto con l’organo politico, la procedura negoziata.

    • Gli incarichi di importo superiore a 100.000 euro: requisiti dei professionisti, procedura di gara, documentazione necessaria.

    • La progettazione svolta all’interno dell’Ente.

    • Le garanzie dei progettisti interni ed esterni.

    • Le novità in tema di progettazione introdotte dalla Legge di bilancio 2019 (art. 1, comma 162, della Legge n. 145/2018).

     

    Le attività di progettazione

    • I contenuti dei tre livelli di progettazione.

    • I poteri del RUP in tema di definizione degli elaborati progettuali.

    • Il piano di manutenzione dell’opera.

     

    Le attività di verifica e validazione dei progetti

    • La normativa di riferimento.

    • Soggetti competenti.

    • I compiti del RUP nella fase di verifica e validazione del progetto.

    • La finalità della attività di verifica.

    • I criteri di verifica:

    -       affidabilità:

    -       completezza ed adeguatezza;

    -       leggibilità;

    -       coerenza e ripercorribilità;

    -       compatibilità.

    • La verifica della documentazione.

    • I momenti della verifica.

    • La validazione del progetto.

    • Responsabilità e forme di garanzia dei verificatori e validatori.

    • Illustrazione di schemi tipo.

     

    Il sistema di qualificazione delle imprese

    • Esame del DPR n. 207/2010.

    • Le attestazioni SOA.

    • La qualificazione per gli appalti di importo inferiore a Euro 150.000,00.

    • L’avvalimento dei requisiti a livello europeo e nazionale.

    • L’analisi del parere del Consiglio di Stato sull’annullamento delle norme del DPR n. 207/2010.

    • L’eliminazione delle categorie di opere speciali di cui all’art. 107, co. 2, del DPR n. 207/2010.

    • Le opere specialistiche di cui al Decreto Ministeriale 10 novembre 2016, n. 248.

    • Le tipologie di categorie scorporabili: quelle non totalmente subappaltabili e quelle necessariamente da subappaltarsi.

    • L’eseguibilità in proprio delle categorie scorporabili.

    • La qualificazione del subappaltatore.

     

    I sistemi per la realizzazione di lavori pubblici

    • Le novità in materia di affidamenti in forma semplificata introdotte dalla Legge di bilancio 2019 (art. 1, comma 912, della Legge n. 145/2018).

    • La procedura aperta.

    • La procedura ristretta.

    • La procedura negoziata, con e senza bando.

    • Il dialogo competitivo.

    • Gli accordi quadro.

    • Le centrali di committenza.

    • La concessione di costruzione e gestione.

    • Il project financing: profili essenziali.

    • Il contratto di disponibilità.

    • Il leasing immobiliare in costruendo.


    Seconda giornata

     

    La documentazione di gara

    • I contenuti del bando per gli appalti di lavori.

    • La dichiarazione da presentare da parte delle ditte partecipanti alla gara.

    • La documentazione da predisporre per la procedura negoziata.

    • La documentazione da predisporre per la procedura ristretta.

    • Gli ulteriori documenti da produrre a cura delle ditte partecipanti alla gara.

    • Le modalità di pubblicazione degli avvisi e dei bandi; i termini di ricezione delle domande di partecipazione e di ricezione delle offerte; le modalità di presentazione.

    • La disciplina specifica per i contratti di lavori pubblici sotto soglia: forme e termini di pubblicità.

    • I criteri di aggiudicazione e l’anomalia delle offerte.

     

    I controlli e le verifiche sulla documentazione presentata dalle ditte partecipanti alla gara

    • I controlli ai sensi del Testo Unico sulla documentazione amministrativa (DPR n. 445/2000) e del Codice dei contratti.

    • Norme e principi di ordine generale alla luce del Testo Unico sulla documentazione amministrativa.

    • Le modalità e le forme di controllo della Pubblica Amministrazione.

     

    Il contratto di appalto

    • La prestazione tipica dell’appaltatore.

    • La prestazione tipica del committente.

    • La forma.

    • I soggetti e l’oggetto del contratto.

    • La formazione del contratto.

     

    Le garanzie fidejussorie e le altre forme di assicurazione nei lavori pubblici

    • La cauzione provvisoria.

    • La cauzione definitiva.

    • La fideiussione a garanzia dell’anticipazione e la fideiussione a garanzia dei saldi.

    • La polizza di assicurazione per danni di esecuzione e responsabilità civile verso terzi.

    • La polizza indennitaria decennale.

     

    Il subappalto

    • Nozione ed evoluzione storica.

    • Le lavorazioni subappaltabili.

    • La categoria prevalente.

    • Le ulteriori lavorazioni.

    • Le opere speciali.

    • La dichiarazione del concorrente a subappaltare ed i requisiti del subappaltatore.

    • Gli oneri a carico della stazione appaltante.

    • Il subappalto sotto il profilo oggettivo.

    • Il procedimento sanzionatorio.

     

    Le modifiche in corso d’opera

    • Le fonti legislative.

    • Natura e tipologia delle varianti.

    • La disciplina delle varianti.

     

    Le figure coinvolte nella direzione lavori: compiti e responsabilità

    • Il direttore dei lavori.

    • I direttori operativi.

    • Gli ispettori di cantiere.

    • Il coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione.

     

    Simulazione di una procedura di gara

    • La costituzione del seggio di gara o della commissione.

    • L’apertura delle operazioni di gara: le fasi preliminari e l’ammissione dei rappresentanti delle ditte.

    • La verifica della documentazione amministrativa, le ammissioni definitive e la verbalizzazione.

    • La verifica della documentazione tecnica.

    • L’esame dell’offerta economica:

    -  il calcolo e le modalità di verifica dell’anomalia;

    -  il contraddittorio con l’impresa;

    -  le esclusioni e la verbalizzazione.

    • Le comunicazioni da effettuare.

    • Le differenze procedurali della gara con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa:

    -  la valutazione del progetto;

    -  l’attribuzione dei punteggi;

    -  il calcolo e la verifica dell’anomalia.

    • Le procedure aperte e le procedure negoziate: peculiarità.

    Alberto Ponti
    Avvocato amministrativista. Esperto ed autore di pubblicazioni in materia di Diritto degli Enti Locali e contrattualistica pubblica.
    800,00 €
    +IVA se dovuta*
    *Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell’art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni)
    Iscrizioni entro il
    06/02/2019
    Iscrizioni dopo il
    06/02/2019
    OFFERTA 3X2
    Clienti abbonati a www.appaltiecontratti.it € 700,00 € 720,00
    Clienti abbonati a sistema pa - area appalti contratti e servizi pubblici € 700,00 € 720,00
    Clienti abbonati a Rivista "Appalti & Contratti" € 700,00 € 720,00
    Clienti abbonati a Rivista "Trimestrale degli Appalti" € 700,00 € 720,00
    Altri Clienti € 700,00 € 800,00

    LA QUOTA COMPRENDE:
    accesso alla sala lavori, materiale didattico, accesso gratuito per 30 giorni al servizio internet “www.appaltiecontratti.it e colazione di lavoro per la prima giornata.
    I corsi / seminari / convegni a catalogo non sono configurabili come appalti di servizi. Pertanto per il loro acquisto non è necessario richiedere il CIG. Si veda paragrafo 3.9 della Determinazione dell'AVCP n. 4 del 7 luglio 2011.