Registrati  

Articoli aggiunti di recente ×

Non hai articoli nel carrello.

FGTL190509
L’accertamento IMU, TASI e TARI: laboratorio operativo

Come comporre l’accertamento.
Come agire in caso di crisi aziendale per il recupero del tributo.
Come esporre la base imponibile IMU, TASI, TARI

  • Roma
  • 9 maggio 2019
  • 9.00 - 14.00
Docente
  • Cristina Carpenedo
Info sui docenti

Evento già svolto

O
Sede: Roma Best Western Hotel Universo, Via Principe Amedeo, 5/B - Tel. 06/476811 - Fax. 06/4745125
Sito internet
le altre tappe
  • Bologna
  • 26/09/2019
  • Torino
  • 14/11/2019
  • L’accertamento delle entrate locali è un’attività complessa, caratterizzata da variabili che si compongono in maniera diversa a seconda dell’entrata e dell’evoluzione normativa dei singoli tributi locali che, peraltro, ha recentemente previsto l’erogazione di compensi incentivanti a favore del personale dipendente.

    Il corso ha l’obiettivo di istruire gli addetti ai lavori alla redazione pratica degli atti di accertamento, ovvero: 

    per l’attività di accertamento:

    - come costruire l’accertamento, unico titolo esecutivo per il recupero del tributo non versato, azionabile da parte di Comuni, e società pubbliche

    - come scrivere la motivazione

    - come notificare il provvedimento:

    - a chi notificare in caso di crisi aziendale e di eredità

    per IMU e TASI

    - quali verifiche effettuare sulla base imponibile dei fabbricati

    - quali aspetti considerare sulla determinazione del valore delle aree edificabili

    per la TARI

    - come definire la base imponibile e la destinazione d’uso dei locali e delle aree che producono rifiuti.


    Verranno forniti gli schemi tipo di accertamento per IMU, TASI e TARI .

    La metodologia didattica, di taglio pratico, riserverà ampio spazio alle esercitazioni guidate dal docente, all’illustrazione di casi operativi e alla risposta ai quesiti dei partecipanti.

    • Responsabili di Uffici tributi di Enti Locali e società pubbliche.

    • Liberi professionisti interessati alla materia.

    L’accertamento: regole generali

    • L’attività di accertamento.

    • Gli elementi essenziali dell’avviso di accertamento: la motivazione dell’atto.

    • Decadenza dell’attività accertativa nel 2019: IMU, TASI e TARI.

    • Le sanzioni per omessa dichiarazione e omesso versamento: modalità di irrogazione.

    • L’autotutela: come rispondere.

    • Notificare l’atto: modalità e perfezionamento della notifica.

    • Vicende dell’impresa: a chi notificare l’accertamento.

    • Vicende dell’eredità: a chi notificare l’accertamento.

    • Firma digitale, firma con indicazione a stampa, certificazioni di conformità.

    • Le modalità di pagamento dell’accertamento.

    • La dilazione di pagamento.

     

    Costruire l’avviso di accertamento IMU - TASI

    • La base imponibile IMU. Rendita dei fabbricati e valore delle aree edificabili.

    • L’accertamento IMU e TASI sui fabbricati.

    • L’accertamento IMU e TASI sulle aree edificabili: il valore venale.

     

    Costruire l’avviso di accertamento TARI

    • La base imponibile TARI: superficie degli immobili.

    • Il nucleo familiare e le tipologie di attività economiche.

    • L’accertamento TARI.

    Cristina Carpenedo
    Funzionario della riscossione di Amministrazione Comunale. Autrice di pubblicazioni in materia. Direttore del servizio internet ufficiotributi.it.
    250,00 €
    +IVA se dovuta*
    *Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell’art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni)
    Iscrizioni entro il
    24/04/2019
    Iscrizioni dopo il
    24/04/2019
    OFFERTA 3X2
    Piccoli Comuni (fino a 8.000 abitanti) € 150,00 € 150,00
    Clienti abbonati a www.ufficiotributi.it € 210,00 € 225,00
    Altri Clienti € 210,00 € 250,00

    LA QUOTA COMPRENDE:
    accesso alla sala lavori, materiale didattico, coffee break, accesso gratuito per 30 giorni al servizio internet Maggioli ufficiotributi.it., attestato di partecipazione.
    I corsi / seminari / convegni a catalogo non sono configurabili come appalti di servizi. Pertanto per il loro acquisto non è necessario richiedere il CIG. Si veda paragrafo 3.9 della Determinazione dell'AVCP n. 4 del 7 luglio 2011.