Registrati  

Articoli aggiunti di recente ×

Non hai articoli nel carrello.

Bilancio, contabilità e tributi
FWTL181109C
Gli strumenti alternativi al contenzioso tributario per gli enti locali

Corso on line a cura di Maurizio Lovisetti
Registrato novembre 2018

  • On-line
  • valido per 365 giorni dall'invio delle credenziali
  • durata 2 ore
Docente
  • Maurizio Lovisetti
Info sui docenti

Evento in fase di acquisizione delle iscrizioni /Iscrizioni Aperte

Iscriviti subito e vai al carrello
O
Sede: On-line

Il legislatore ha istituito una pluralità di strumenti a disposizione dell’ente locale e dei contribuenti, finalizzati alla risoluzione extragiudiziale delle controversie tributarie in atto o potenziali: l’interpello, l’autotutela, il ravvedimento operoso, l’acquiescenza all’accertamento, l’accertamento con adesione, il reclamo, la mediazione e la conciliazione giudiziale.
Ciascuno di tali strumenti presenta presupposti e caratteri propri, per tenere conto delle diverse esigenze e della specifica fase del procedimento impositivo in cui specificamente si colloca.
Il corso si propone quindi di analizzare le modalità con cui il legislatore ha configurato i diversi istituti, quali opportunità e vantaggi essi offrono alle parti del rapporto d’imposta, quali sono i meccanismi applicativi e gli effetti che sono suscettibili di produrre per quanto riguarda il tributo e gli accessori.

• Responsabili dell’Ufficio tributi, e loro collaboratori, di Enti Locali.
• Soggetti preposti all’accertamento e riscossione dei tributi.
• Consulenti in materia di fiscalità locale.

- L’interpello
- L’autotutela
- Il ravvedimento operoso
- L’acquiescenza all’accertamento
- L’accertamento con adesione
- Il reclamo e la mediazione
- La conciliazione giudiziale

Maurizio Lovisetti
Avvocato. Dottore di ricerca in Diritto tributario presso l?Università degli Studi di Parma. Autore di pubblicazioni in materia.
55,00 €
+IVA se dovuta*
* Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell’art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni). Si applica il bollo di € 2 a carico del cliente per fatture esenti da IVA di valore superiore a €77,47.
LA QUOTA COMPRENDE:
consultazione delle slides predisposte dal docente + accesso per 365 giorni alla registrazione della videoconferenza.
I corsi / seminari / convegni a catalogo non sono configurabili come appalti di servizi. Pertanto per il loro acquisto non è necessario richiedere il CIG. Si veda paragrafo 3.9 della Determinazione dell'AVCP n. 4 del 7 luglio 2011.

La videoconferenza è gratuita per:
- gli abbonati al periodico “Finanza e Tributi Locali
- gli abbonati ai servizi internet Ufficio Tributi e Bilancio&Contabilità

L’accesso alla videoconferenza potrà essere effettuato tramite PC o TABLET; non occorrono né webcam né microfono