Registrati  

Articoli aggiunti di recente ×

Non hai articoli nel carrello.

Appalti e contratti pubblici
FGAP171123
Corso di formazione base sull’affidamento di beni e servizi
Per dirigenti e funzionari di nuova nomina
  • Roma
  • 23 novembre 2017
  • ore 9.00 - 13.00 e 14.00 - 16.30
Docente
  • Massimo Urbani
Info sui docenti

Evento già svolto

O
Sede: Roma Best Western Hotel Universo, Via Principe Amedeo, 5/B - Tel. 06/476811 - Fax. 06/4745125
Sito internet

Il corso trasferisce le nozioni di base sulle procedure di affidamento di forniture e servizi.

Dopo una breve illustrazione del sistema delle fonti normative, saranno illustrate le disposizioni introdotte dal nuovo Codice dei contratti pubblici (D.Lgs. n. 50/2016), dal Decreto correttivo (D.Lgs. n. 56/2017) e dai provvedimenti attuativi (Linee guida ANAC e Decreti del MIT).

L’obiettivo è quello di evidenziare i nuovi principi che connotano la materia, per poi esaminare - con una didattica schematica ed operativa - le regole da osservare per una corretta gestione delle procedure di affidamento.

Evento accreditato dal Consiglio Nazionale Forense: 2 CFP per Avvocati

•  Funzionari di prima nomina preposti agli affidamenti di forniture e servizi.

•  Liberi professionisti interessati alla materia.

Premessa

•  Contrattualistica pubblica: fase procedurale e fase negoziale.

•  Il sistema delle fonti normative.

•  Le nuove Direttive europee 2014 e la Legge delega (Legge n. 11/2016).

•  Il nuovo Codice dei contratti pubblici (D.Lgs. n. 50/2016), le rettifiche del 15 luglio 2016 e il Decreto correttivo (D.Lgs. n. 56/2017).

•  La “soft law” e il periodo transitorio: quadro di sintesi.

Principi generali

•  Oggetto, principi e definizioni.

•  Cenni sul programma biennale dei servizi e delle forniture: le disposizioni introdotte dalla Legge di stabilità per il 2017 (Legge n. 232/2016).

•  Il nuovo Decreto parametri (D.M. Giustizia 17 giugno 2016).

•  La progettazione dei servizi e delle forniture: profili essenziali.

•  I servizi di ingegneria e architettura: profili essenziali.

L’organizzazione delle stazioni appaltanti

•  Il RUP e le Linee guida ANAC n. 3/2016.

•  Le fasi del procedimento ed i controlli:

- decreto o determina a contrarre;

- scelta del contraente (proposta aggiudicazione e aggiudicazione);

- verifiche e comunicazioni;

- stipula del contratto;

- esecuzione del contratto.

Modalità di affidamento e aspetti procedurali

•  Le soglie di rilevanza comunitaria.

•  I contratti sotto soglia e le Linee guida ANAC n. 4/2016:

- l’affidamento diretto;

- la procedura negoziata semplificata;

- l’indagine di mercato e gli elenchi di operatori economici.

•  Cenni sulla qualificazione delle stazioni appaltanti (aggregazioni e centralizzazione delle committenze, centrali di committenza, mercati elettronici, obblighi imposti dalle manovre di spending review).

•  Il conflitto di interesse.

•  Gli operatori economici.

•  Le clausole sociali.

•  La suddivisione in lotti e le micro/piccole/medie imprese.

•  L’accesso agli atti e la riservatezza: profili essenziali.

•  Le procedure di scelta del contraente:

- la procedura aperta;

- la procedura ristretta;

- la procedura competitiva con negoziazione;

- la procedura negoziata senza previa pubblicazione di un bando di gara;

- i servizi e le forniture infungibili;

- il dialogo competitivo;

- il partenariato per l’innovazione.

•  Lo svolgimento delle procedure:

- le consultazioni preliminari di mercato;

- le specifiche tecniche;

- bandi, avvisi e inviti;

- la pubblicità dei bandi di gara e il Decreto MIT del 2 dicembre 2016.

•  Le comunicazioni della stazione appaltante.

La selezione delle offerte

•  La commissione giudicatrice e le Linee guida ANAC n. 5/2016: profili essenziali.

•  I motivi di esclusione e le Linee guida ANAC n. 6/2016.

•  I criteri di selezione ed il soccorso istruttorio.

•  Il Documento di Gara Unico Europeo (DGUE).

•  L’avvalimento.

•  La cauzione provvisoria.

L’aggiudicazione

•  I criteri di aggiudicazione dell’appalto e le Linee guida ANAC n. 2/2016.

•  Cenni sulle offerte anormalmente basse (verifica dell’anomalia ed esclusione automatica delle offerte anomale).

Il subappalto: profili essenziali

Massimo Urbani
Esperto, consulente e pubblicista in materia di contrattualistica pubblica.
390,00 €
+IVA se dovuta*
*Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell’art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni)
Iscrizioni entro il
08/11/2017
Iscrizioni dopo il
08/11/2017
OFFERTA 3X2
Piccoli Comuni (fino a 8000 abitanti) € 190,00 € 190,00
Clienti abbonati a www.appaltiecontratti.it € 350,00 € 351,00
Altri Clienti € 350,00 € 390,00

LA QUOTA COMPRENDE:
accesso alla sala lavori, materiale didattico, accesso gratuito per 30 giorni al servizio internet www.appaltiecontratti.it e colazione di lavoro.

I corsi / seminari / convegni a catalogo non sono configurabili come appalti di servizi. Pertanto per il loro acquisto non è necessario richiedere il CIG. Si veda paragrafo 3.9 della Determinazione dell'AVCP n. 4 del 7 luglio 2011.

La formazione in materia di appalti e contratti pubblici, se prevista dal Piano triennale per la prevenzione della corruzione del singolo Ente, non è soggetta al tetto di spesa definito dall’art. 6, comma 13, del D.L. n. 78/2010. Si tratta infatti di formazione obbligatoria prevista dalla Legge n. 190/2012 (cfr. Corte dei conti: sez. reg.le di controllo Emilia Romagna n. 276/2013; sez. reg.le di controllo Liguria n. 75/2013; sez. reg.le di controllo Lombardia n. 116/2011)