Registrati  

Articoli aggiunti di recente ×

Non hai articoli nel carrello.

Appalti e contratti pubblici
FSAP200124
Corso di perfezionamento in appalti pubblici (25^ edizione) - Modulo specialistico sugli appalti pubblici di forniture e servizi

Nuovo Codice, Decreto “Sblocca-cantieri”, provvedimenti attuativi


Direttore del Corso Avvocato Alessandro Massari

  • Bologna
  • 24 gennaio, 6 febbraio, 7 febbraio, 13 febbraio 2020
  • ore 9.00-13.00 e 14.00-17.00
Docenti
  • Alessandro Massari
  • Giancarlo Sorrentino
  • Francesco Paparella
Info sui docenti

Evento in fase di acquisizione delle iscrizioni /Iscrizioni Aperte

Iscriviti subito e vai al carrello
O
Sede: Bologna UNAHOTELS Bologna Fiera - Piazza Della Costituzione, 1
Sito internet

Premessa

La 25^ edizione del Corso è interamente dedicata alla nuova disciplina in materia di appalti pubblici introdotta dal D.Lgs. n. 50 del 2016 e dai numerosi provvedimenti attuativi (cd. “soft law”, costituita da Linee guida e Decreti) emanati dall’ANAC e dal Ministero delle Infrastrutture.

In particolare, saranno oggetto di approfondimento le numerose disposizioni correttive emanate nel corso del tempo: dal D.Lgs. n. 56/2017 sino ad arrivare alla Legge n. 55/2016, di conversione del cd. Decreto sblocca-cantieri.

Analoga attenzione sarà riservata ai nuovi Bandi-tipo elaborati dall’ANAC, che le stazioni appaltanti sono di regola tenute ad applicare nella predisposizione della lex specialis e nella disciplina di tutti gli aspetti operativi della procedura di affidamento (requisiti, criteri di aggiudicazione, soccorso istruttorio, verifica offerte anomale e del costo della manodopera).

Il quadro normativo di riferimento non si esaurisce peraltro con il nuovo Codice, ma si compone di una miriade di provvedimenti settoriali finalizzati a contenere la spesa corrente (spending review) o che interferiscono nelle procedure di aggiudicazione (sicurezza sui luoghi del lavoro, disciplina antimafia, ecc.).

Parimenti irrinunciabile si presenta l’indagine del “diritto vivente” (o cd. “law in action”): dagli orientamenti giurisprudenziali, con particolare riguardo alle pronunce dell’Adunanza Plenaria (sempre più spesso chiamata a dirimere i ripetuti contrasti interpretativi tra le sezioni del Consiglio di Stato), all’importante produzione di atti da parte dell’ANAC (Determinazioni, Delibere, pareri di precontenzioso, ecc.).

In tale contesto, caratterizzato dalla particolare complessità, tecnicismo ed interdisciplinarietà della materia, dalla stratificazione e magmaticità del quadro normativo e dall’incertezza giurisprudenziale, i compiti del RUP e dei funzionari coinvolti nella filiera dell’appalto pubblico risultano sempre più gravosi e forieri di rilevanti responsabilità.

 

Obiettivi

Il Corso - promosso dalla Rivista Appalti&Contratti – prevede un percorso di elevato profilo professionale, grazie ad un team di apprezzati esperti e formatori di fama nazionale.

L’obiettivo è quello di consolidare competenze specialistiche nella materia dei contratti pubblici e nella gestione delle procedure e degli adempimenti che connotano le diverse fasi di progettazione, affidamento ed esecuzione delle commesse pubbliche.

Il tutto alla luce del dato normativo e del “diritto vivente” (giurisprudenza e prassi).

  

Metodologia didattica

Il Corso adotta un’efficace e collaudata metodologia didattica, tesa a coniugare la rigorosa indagine e ricostruzione del dato teorico-normativo e giurisprudenziale con la dimensione pratico-applicativa dei numerosi istituti coinvolti nelle diverse fasi dell’operazione contrattuale.

I moduli generale e specialistici sono strutturati seguendo la scansione crono-procedimentale delle diverse fasi nelle quali si articola la realizzazione dell’appalto.

E’ inoltre prevista un’esercitazione d’aula in piccoli gruppi, dedicata alla soluzione di problematiche squisitamente operative, con l’obiettivo di applicare concretamente le conoscenze acquisite e di favorire il confronto fra i partecipanti.

 

Struttura

Il Corso è articolato su più moduli, acquistabili separatamente:

-          un modulo generale, per analizzare le questioni comuni ai tre comparti di appalto (principi generali, procedimento contrattuale ordinario, criteri di aggiudicazione, sistemi alternativi alle procedure classiche e contenzioso);

-          due moduli specialistici, per approfondire le specificità dei singoli comparti: lavori, da un lato, e forniture/servizi, dall’altro.

 

 

Evento formativo accreditato dal Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Bologna: n. 18 CFP

• RUP, dirigenti e funzionari preposti alla gestione degli appalti pubblici.
• Fornitori della P.A. ed imprese di costruzione.
• Liberi professionisti interessati alla materia.

Progettazione dell’intervento e redazione del capitolato

Venerdì, 24 gennaio 2020 (docente: Francesco Paparella)

 

Le procedure di affidamento

Giovedì, 6 febbraio 2020 (docente: Alessandro Massari)

 

La gestione delle procedure telematiche di gara

Venerdì, 7 febbraio 2020 (docente: Giancarlo Sorrentino)

 

La fase di esecuzione

Giovedì, 13 febbraio 2020 (docente: Francesco Paparella)

Alessandro Massari
Avvocato amministrativista. Direttore della Rivista “Appalti&Contratti” e Condirettore della Rivista “Public Utilities”. Autore di pubblicazioni in materia di contrattualistica pubblica.
Giancarlo Sorrentino
Esperto in e-procurement. Coautore del canale tematico “MePA e gli altri strumenti di e-procurement” della rivista internet Appalti&Contratti. Autore di pubblicazioni in materia. Funzionario Ufficio Gare telematiche di Amministrazione Provinciale.
Francesco Paparella
Dirigente di Ufficio gare/contratti di Amministrazione Locale. Esperto e consulente in materia di contrattualistica pubblica.
1.400,00 €
+IVA se dovuta*
* Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell’art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni). Si applica il bollo di € 2 a carico del cliente per fatture esenti da IVA di valore superiore a €77,47.
Iscrizioni entro il
10/01/2020
Iscrizioni dopo il
10/01/2020
Piccoli Comuni (fino a 8.000 abitanti) € 700,00 € 700,00
Clienti abbonati a www.appaltiecontratti.it € 1.200,00 € 1.260,00
Clienti abbonati a sistema pa - area appalti contratti e servizi pubblici € 1.200,00 € 1.260,00
Clienti abbonati a Rivista "Appalti & Contratti" € 1.200,00 € 1.260,00
Clienti abbonati a Rivista "Trimestrale degli Appalti" € 1.200,00 € 1.260,00
Altri Clienti € 1.200,00 € 1.400,00

LA QUOTA COMPRENDE:
accesso alla sala lavori e materiale didattico

I corsi / seminari / convegni a catalogo non sono configurabili come appalti di servizi. Pertanto per il loro acquisto non è necessario richiedere il CIG. Si veda paragrafo 3.9 della Determinazione dell'AVCP n. 4 del 7 luglio 2011.

La formazione in materia di appalti e contratti pubblici, se prevista dal Piano triennale per la prevenzione della corruzione del singolo Ente, non è soggetta al tetto di spesa definito dall’art. 6, comma 13, del D.L. n. 78/2010. Si tratta infatti di formazione obbligatoria prevista dalla Legge n. 190/2012.

Attestato di partecipazione
L’attestato di partecipazione finale sarà rilasciato solamente agli iscritti che frequenteranno almeno l’80% delle ore a programma.
 
Verifica finale
Al termine del modulo generale è prevista una verifica finale facoltativa, con consegna di una tesi scritta, che darà diritto a ricevere l’attestato di partecipazione finale con valutazione.
Le migliori tesi saranno pubblicate sulla Rivista “Appalti&Contratti” o nella collana editoriale Maggioli “Appalti&Contratti”.
 
Modalità di fatturazione

La quota di partecipazione sarà fatturata ad avvio corso contestualmente allo svolgimento della prima giornata.