Registrati  

Articoli aggiunti di recente ×

Non hai articoli nel carrello.

Appalti e contratti pubblici
FSAP180118
Corso di perfezionamento in appalti pubblici (21^ edizione) - Modulo specialistico sugli appalti pubblici di lavori

Nuovo Codice, Decreto correttivo e provvedimenti attuativi

  • Bologna
  • 18-25-26 gennaio 2018
  • ore 9.00-13.00 e 14.00-17.00
Docenti
  • Francesco Lilli
  • Accursio Pippo Oliveri
Info sui docenti
Evento in fase di acquisizione delle iscrizioni /Iscrizioni Aperte Iscriviti subito e vai al carrello
O

Premessa
La 21^ edizione del Corso di perfezionamento in appalti pubblici è interamente dedicata alla nuova disciplina introdotta dal D.Lgs. n. 50 del 2016, come modificato dal Decreto correttivo (D.Lgs. n. 56/2017). 
A distanza di dieci anni dal Codice De Lise, il nuovo assetto normativo costituisce la sintesi di diversi valori, principi e istanze, come ben rappresentati nei circa settanta criteri direttivi della Legge delega: 
- dal rafforzamento della trasparenza e concorrenza nel mercato degli appalti pubblici, al contrasto della corruzione e mala-amministrazione; 
- dalla semplificazione e digitalizzazione delle procedure di aggiudicazione, alla particolare considerazione degli aspetti ambientali e sociali nella filosofia dello sviluppo sostenibile; 
dalla spinta verso la centralizzazione delle procedure e l’aggregazione della spesa, all’attenzione verso le piccole-medie imprese.
Il quadro normativo di riferimento per i contratti pubblici non si esaurisce peraltro con il nuovo Codice, ma si compone di una miriade di provvedimenti settoriali, specie per il settore delle forniture e dei servizi, interessato da una molteplicità di interventi di spending-review finalizzati a contenere la spesa corrente. 
Diventa quindi essenziale ricostruire correttamente il quadro normativo di riferimento, individuando tutte le disposizioni che a vario titolo interferiscono nelle procedure di aggiudicazione (sicurezza sui luoghi del lavoro, disciplina antimafia, ecc.).
Parimenti irrinunciabile si presenta l’indagine del “diritto vivente” (o cd. “law in action”): dagli orientamenti giurisprudenziali, con particolare riguardo alle pronunce dell’Adunanza Plenaria (sempre più spesso chiamata a dirimere i ripetuti contrasti interpretativi tra le sezioni del Consiglio di Stato), all’importante produzione di atti da parte dell’ANAC (Linee guida, Determinazioni, Delibere, ecc.). 
Inoltre, l’emanazione dei nuovi bandi-tipo costituisce l’occasione per approfondimenti operativi sulla gestione del soccorso istruttorio, l’assetto dei requisiti di partecipazione, la gestione dei criteri di aggiudicazione, la verifica delle offerte anomale, ecc.
In tale contesto, caratterizzato dalla particolare complessità, tecnicismo ed interdisciplinarietà della materia, dalla stratificazione e magmaticità del quadro normativo e dall’incertezza giurisprudenziale, i compiti del RUP e dei funzionari coinvolti nella filiera dell’appalto pubblico risultano sempre più gravosi e forieri di rilevanti responsabilità.

Obiettivi
Il Corso - promosso dalla Rivista Appalti&Contratti – prevede un percorso di elevato profilo professionale, grazie ad un team di apprezzati esperti e formatori di fama nazionale. 
L’obiettivo è quello di consolidare competenze specialistiche nella materia dei contratti pubblici e nella gestione delle procedure e degli adempimenti che connotano le diverse fasi di progettazione, affidamento ed esecuzione delle commesse pubbliche.
Il tutto alla luce del dato normativo e del “diritto vivente” (giurisprudenza e prassi).

Metodologia didattica
Il Corso adotta un’efficace e collaudata metodologia didattica, tesa a coniugare la rigorosa indagine e ricostruzione del dato teorico-normativo e giurisprudenziale con la dimensione pratico-applicativa dei numerosi istituti coinvolti nelle diverse fasi dell’operazione contrattuale.
I moduli generale e specialistici sono strutturati seguendo la scansione crono-procedimentale delle diverse fasi nelle quali si articola la realizzazione dell’appalto. 
E’ inoltre prevista un’esercitazione d’aula in piccoli gruppi, dedicata alla soluzione di problematiche squisitamente operative, con l’obiettivo di applicare concretamente le conoscenze acquisite e di favorire il confronto fra i partecipanti.

Materiale didattico
All’apertura delle singole giornate i partecipanti riceveranno un articolato dossier contenente:
- i commenti e le slides dei docenti;
- la normativa, la prassi e la giurisprudenza di riferimento;
Infine, per tutta la durata del Corso i partecipanti avranno libero accesso alla Rivista internet Appalti&Contratti.

Struttura
Il Corso è articolato su più moduli, acquistabili separatamente:
- un modulo generale, per analizzare le questioni comuni ai tre comparti di appalto (principi generali, procedimento contrattuale ordinario, criteri di aggiudicazione, sistemi alternativi alle procedure classiche e contenzioso);
- due moduli specialistici, per approfondire le specificità dei singoli comparti: lavori, da un lato, e forniture/servizi, dall’altro.

Per questa iniziativa è stato richiesto l’accreditamento per avvocati.
Alla data odierna la domanda è ancora in fase di valutazione presso il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Bologna

• RUP, dirigenti e funzionari addetti alle procedure di gara di stazioni appaltanti.
• Fornitori della P.A. ed imprese di costruzione.
• Liberi professionisti interessati alla materia.

giovedì 18 gennaio 2018
Programmazione e progettazione

giovedì 25 gennaio 2018
La qualificazione nei lavori pubblici e i profili di procedura, dal bando alle negoziate

venerdì 26 gennaio 2018
Fase di esecuzione 

Francesco Lilli
Avvocato amministrativista. Esperto in materia di contrattualistica pubblica.
Accursio Pippo Oliveri
Ingegnere. Autore di pubblicazioni in materia di appalti pubblici e sicurezza.
1.050,00 €
+IVA se dovuta*
*Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell’art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni)
Iscrizioni entro il
03/01/2018
Iscrizioni dopo il
03/01/2018
Piccoli Comuni (fino a 8000 abitanti) € 500,00 € 500,00
Clienti abbonati a www.appaltiecontratti.it € 900,00 € 945,00
Altri Clienti € 900,00 € 1.050,00

LA QUOTA COMPRENDE:
accesso alla sala lavori e materiale didattico.Materiale didatticoAll’apertura delle singole giornate i partecipanti riceveranno un articolato dossier contenente:- i commenti e le slides dei docenti;- la normativa, la prassi e la giurisprudenza di riferimento.Infine, per tutta la durata del Corso i partecipanti avranno libero accesso alla Rivista internet Appalti&Contratti. Attestato di partecipazioneL’attestato di partecipazione finale sarà rilasciato solamente agli iscritti che frequenteranno almeno l’80% delle ore a programma.

I corsi / seminari / convegni a catalogo non sono configurabili come appalti di servizi. Pertanto per il loro acquisto non è necessario richiedere il CIG. Si veda paragrafo 3.9 della Determinazione dell'AVCP n. 4 del 7 luglio 2011.

La formazione in materia di appalti e contratti pubblici, se prevista dal Piano triennale per la prevenzione della corruzione del singolo Ente, non è soggetta al tetto di spesa definito dall’art. 6, comma 13, del D.L. n. 78/2010. Si tratta infatti di formazione obbligatoria prevista dalla Legge n. 190/2012.