Registrati  

Articoli aggiunti di recente ×

Non hai articoli nel carrello.

Appalti e contratti pubblici
FCAP220523BO
Rinegoziazione e revisione dei contratti dopo i Decreti “Sostegni-ter” e “Ucraina”

La dialettica P.A. - Imprese e le possibili soluzioni per prevenire il contenzioso e garantire l’interesse pubblico




Il convegno si svolgerà nel pieno rispetto delle misure sanitarie previste dalla normativa emergenziale

  • Bologna
  • Lunedì 23 maggio 2022
  • ore 9.00 - 13.30
Docenti
  • Tiziano Tessaro
  • Dario Capotorto
  • Alessandro Massari
Info sui docenti

Evento confermato /Iscrizioni Aperte

Iscriviti subito e vai al carrello
O
Sede: Bologna NH Hotel de la Gare - P.zza XX Settembre, 2 - Bologna
Sito internet

Il convegno costituisce un’importante occasione di aggiornamento e approfondimento sulla questione della rinegoziazione dei contratti e della revisione prezzi nell’attuale fase emergenziale, a seguito del caro materiali e caro energia e, in particolare, dopo le novità del Decreto “Sostegni-ter” (D.L. n. 4/2022, convertito in L. n. 25/2022) e i Decreti Ucraina (D.L. n. 17/2022, D.L. n. 21/2022).

Sarà privilegiato un approccio operativo e dialettico, evidenziando le posizioni delle stazioni appaltanti, da un lato, e delle imprese, dall’altro, al fine di individuare le possibili soluzioni giuridiche.

Ampio spazio verrà riservato alla risposta ai quesiti.

Il convegno è stato accreditato presso l’Ordine degli Avvocati di Bologna: 3 crediti formativi

• RUP, dirigenti e funzionari di stazioni appaltanti.

• Fornitori e prestatori di servizi della P.A.

• Liberi professionisti interessati alla materia.

Ore 9.00: apertura lavori

 

• Il quadro delle ultime novità negli appalti pubblici e i recenti provvedimenti emergenziali.

Docente: Alessandro Massari

 

• Le clausole obbligatorie di revisione dei prezzi dopo il D.L. n. 4/2022, convertito in L. n. 25/2022 (Decreto “Sostegni-ter”).

Docente: Avv. Alessandro Massari

 

• La rinegoziazione dei contratti in corso di esecuzione: la posizione dell’appaltatore.

Docente: Dario Capotorto

 

 

Ore 11.30: coffee break

 

• La rinegoziazione dei contratti in corso di esecuzione: la posizione delle Pubbliche Amministrazioni e la prospettiva giuscontabile.

Docente: Tiziano Tessaro

Tiziano Tessaro
Magistrato della Corte dei conti. Docente a contratto presso l'Università di Padova. Autore di pubblicazioni in materia. Direttore della Rivista telematica "www.lagazzettadeglientilocali.it" e della Rivista "Comuni d'Italia".
Dario Capotorto
Avvocato amministrativista. Esperto ed autore di pubblicazioni in materia di contrattualistica pubblica. Direttore del servizio internet “Appalti&Contratti Imprese”
Alessandro Massari
Avvocato amministrativista. Direttore della Rivista "Appalti&Contratti"
340,00 €
+IVA se dovuta*
* Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell’art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni).
Iscrizioni entro il
06/05/2022
Iscrizioni dopo il
06/05/2022
Clienti abbonati a www.appaltiecontratti.it € 290,00 € 290,00
Clienti abbonati a www.formularioappalti.it € 290,00 € 290,00
Clienti abbonati a sistema pa - area appalti contratti e servizi pubblici € 290,00 € 290,00
Clienti abbonati a Rivista "Appalti & Contratti" € 290,00 € 290,00
Clienti abbonati a Rivista "Trimestrale degli Appalti" € 290,00 € 290,00
Clienti abbonati a Appalti e Contratti Academy € 290,00 € 290,00
Altri Clienti € 290,00 € 340,00

LA QUOTA COMPRENDE:
Accesso alla sala lavori, materiale didattico (incluso il numero monografico del mensile Appalti&Contratti” n. 4/2022 sulla conversione del Decreto “Sostegni ter”), coffe-break e accesso gratuito per 30 giorni al servizio internet “www.appaltiecontratti.it.
I corsi / seminari / convegni a catalogo non sono configurabili come appalti di servizi. Pertanto per il loro acquisto non è necessario richiedere il CIG. Si veda paragrafo 3.9 della Determinazione dell'AVCP n. 4 del 7 luglio 2011.

La formazione in materia di appalti e contratti pubblici, se prevista dal Piano triennale per la prevenzione della corruzione del singolo Ente, non è soggetta al tetto di spesa definito dall’art. 6, comma 13, del D.L. n. 78/2010. Si tratta infatti di formazione obbligatoria prevista dalla Legge n. 190/2012 (cfr. Corte dei conti: sez. reg.le di controllo Emilia Romagna n. 276/2013; sez. reg.le di controllo Liguria n. 75/2013; sez. reg.le di controllo Lombardia n. 116/2011)