Registrati  

Articoli aggiunti di recente ×

Non hai articoli nel carrello.

Appalti e contratti pubblici
FWAP221115
La gestione della fase esecutiva degli appalti di forniture e servizi

Dal Codice dei contratti al D.M. n. 49/2018: subappalto, modifiche in corso di esecuzione, sospensioni, riserve, ecc.



Corso on-line in diretta a cura di Alberto Ponti
  • Corso on-line in Diretta
  • Martedì 15 novembre 2022
  • ore 9.30 - 12.30
Docente
  • Alberto Ponti
Info sui docenti

Evento in fase di acquisizione delle iscrizioni /Iscrizioni Aperte

Iscriviti subito e vai al carrello
O
Sede: Corso on-line in Diretta .

Il Decreto n. 49/2018 del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti disciplina in modo dettagliato i compiti del Direttore dell’esecuzione (DEC).

La fase successiva alla firma del contratto richiede lo svolgimento di importanti adempimenti tecnico-amministrativi, sui quali è necessario porre la massima attenzione per evitare l’insorgere di delicate problematiche in termini di contenzioso e responsabilità. Si pensi, a titolo esemplificativo, al nuovo subappalto, alle modifiche e varianti in corso di esecuzione, all’esecuzione di prestazioni diverse rispetto a quelle offerte, alle riserve dell’operatore economico, ecc.

Il corso, di taglio operativo, esamina ruolo e compiti del DEC, anche in relazione ai suoi rapporti con gli altri soggetti che intervengono nella fase esecutiva dell’appalto, analizzando i vari atti che tale figura deve redigere al fine di gestire correttamente la fase successiva alla firma del contratto.

Attraverso le apposite funzionalità della piattaforma sarà possibile porre domande e quesiti al docente.

• Direttori dell’esecuzione, e loro collaboratori, di stazioni appaltanti

Le figure coinvolte nell’appalto

• Il Responsabile Unico del procedimento:

-          requisiti;

-          nomina;

-          responsabilità;

-          competenze.

• I dirigenti e gli organi della struttura.

• Il rapporto tra le figure coinvolte nelle diverse fasi dell’appalto.

• Le ipotesi di incompatibilità e di conflitto di interesse.

• Le forme di incentivo tecnico per gli attori del procedimento.

 

Il Direttore dell’esecuzione del contratto per gli appalti di forniture e servizi (DEC)

• Requisiti, nomina, responsabilità e competenze.

• L’attribuzione a soggetti diversi dei ruoli di RUP e DEC: casistica.

• I rapporti tra DEC e RUP.

• La nomina di assistenti con funzioni di direttori operativi.

• Gli strumenti per l'esercizio dell'attività di direzione e controllo:

-          gli ordini di servizio;

-          i processi verbali di accertamento dei fatti.

 

La stipulazione del contratto

• Il termine per la stipula.

• La forma del contratto.

• L’efficacia del contratto.

• Il termine dilatorio per la firma a seguito del recepimento della Direttiva ricorsi.

• Casi di esecuzione d’urgenza.

• L’eventuale clausola arbitrale.

• L’accordo bonario.

• L’inefficacia del contratto.

 

Il subappalto nei contratti pubblici

• Differenza tra subappalto e subcontratto e il diverso regime giuridico.

• Gli adempimenti per i casi di subcontratto e per quelli del subappalto.

• La problematica dell’individuazione delle parti di prestazione che la ditta appaltatrice deve eseguire direttamente e quelle che possono essere affidate a terzi.

• L’obbligo di indicazione delle parti subappaltabili.

• Le problematiche negli appalti di forniture e servizi.

• La documentazione che deve produrre l’operatore economico per l’autorizzazione al subappalto.

• L’autorizzazione al subappalto:

-          le verifiche e gli adempimenti da svolgere;

-           le ipotesi di silenzio assenso.

• Il pagamento dei subappaltatori:

-          casi in cui è necessario il pagamento diretto a cura della stazione appaltante;

-          altri casi.

 

Le modifiche in corso di esecuzione delle prestazioni

• Il divieto di modifiche introdotte dall’esecutore.

• Le varianti introdotte dalla stazione appaltante:

-          casi di ammissibilità;

-          le varianti finalizzate al miglioramento delle prestazioni;

-          limiti di importo;

-          competenza alla loro approvazione;

-          il quinto d’obbligo;

-          la documentazione necessaria per la modifica in corso di esecuzione (relazione del DEC, quadro di raffronto, atto di sottomissione o contratto aggiuntivo, verbale concordamento nuovi prezzi, relazione del RUP, atto amministrativo di approvazione della modifica);

-          le variazioni non sostanziali e l’obbligo di esecuzione.

 

Funzioni e compiti del DEC in fase di esecuzione

• L’attività di controllo:

-          il coordinamento;

-          la direzione e il controllo tecnico-contabile dell'esecuzione del contratto;

-          l’avvio dell’esecuzione del contratto;

-          la consegna anticipata e d’urgenza.

• La verifica del rispetto degli obblighi dell'esecutore e del subappaltatore:

-          la verifica della presenza in cantiere delle ditte subappaltatrici;

-          la verifica delle prestazioni subappaltate;

-          le registrazioni delle contestazioni dell’appaltatore sui lavori subappaltati;

-          le segnalazioni al RUP.

• Le verifiche in caso di avvalimento dei requisiti.

• Le contestazioni e riserve: la disciplina da definire negli atti di gara.

• Le modifiche, variazioni e varianti contrattuali:

-          la proposta di variante al RUP;

-          la rimessa in pristino;

-          le varianti entro il 20%;

-          la determinazione dei nuovi prezzi;

-          le riserve sui nuovi prezzi;

-          la problematica relativa alla revisione dei prezzi;

-          le modifiche di dettaglio disposte dal DEC.

• Sospensioni e ripresa delle prestazioni: i verbali da redigere.

• La gestione dei sinistri.

 

Funzioni e compiti del DEC al termine dell'esecuzione del contratto

• Gli accertamenti in contraddittorio con l’operatore economico.

• La redazione del certificato di ultimazione delle prestazioni.

• Il controllo della spesa.

• La regolamentazione della contabilità a livello di singolo Ente.

 

La soluzione delle controversie insorte nell’appalto

• Le ipotesi di risoluzione del contratto.

• L’accordo bonario.

• La transazione.

• I rimedi giurisdizionali.

 

Iter degli adempimenti relativi alla fase post firma contratto: sintesi conclusiva

• Convocazione ditta per avvio prestazione.

• Verbale di avvio della prestazione.

• Pagamento dell’anticipazione (se necessario in base alla prestazione).

• Tenuta della contabilità della prestazione:

-          regolamentazione a livello di Ente;

-          stato di avanzamento della prestazione;

-          certificato di pagamento.

• Documenti per gestire le modifiche in corso di esecuzione.

• Verbali di sospensione.

• Verbali di ripresa.

• Riserve della ditta.

• Relazione riservata del DEC sulle riserve.

• Proposta accordo bonario del RUP.

• Procedimento per l’applicazione delle penali.

• Procedimento di risoluzione del contratto.

• Gestione dei sinistri in corso di esecuzione.

• Verifiche delle attività di subappaltatori e subcontraenti.

• Redazione della verifica di conformità o del certificato di regolare esecuzione.

• Svincolo della garanzia definitiva e ritenute a garanzia.

Alberto Ponti
Avvocato amministrativista. Esperto ed autore di pubblicazioni in materia di Diritto degli Enti Locali e contrattualistica pubblica.
220,00 €
+IVA se dovuta*
* Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell’art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni).
Quota
Piccoli Comuni (fino a 8.000 abitanti) € 140,00
Clienti abbonati a www.appaltiecontratti.it € 190,00
Clienti abbonati a www.formularioappalti.it € 190,00
Clienti abbonati a sistema pa - area appalti contratti e servizi pubblici € 190,00
Clienti abbonati a Rivista "Appalti & Contratti" € 190,00
Clienti abbonati a Rivista "Trimestrale degli Appalti" € 190,00
Altri Clienti € 220,00

LA QUOTA COMPRENDE:
Accesso alla diretta del corso, materiale didattico, accesso gratuito per 30 giorni al servizio internet “www.appaltiecontratti.it” e possibilità di rivedere la registrazione del corso per 30 giorni. L’accesso potrà essere effettuato tramite PC, TABLET o SMARTPHONE; non occorrono né webcam né microfono
I corsi / seminari / convegni a catalogo non sono configurabili come appalti di servizi. Pertanto per il loro acquisto non è necessario richiedere il CIG. Si veda paragrafo 3.9 della Determinazione dell'AVCP n. 4 del 7 luglio 2011.

MODALITA’ DI ACCESSO AL CORSO ON LINE
Il corso on line sarà fruibile sia da pc che da dispostivi mobili (smartphone/tablet).
Il partecipante riceverà una mail da Formazione Maggioli contenente il pulsante da cliccare per accedere all’aula virtuale.
REQUISITI SOFTWARE
Browser: Chrome, Firefox, Edge, Safari
Sistema operativo: Windows 7 o superiori, MacOS 10.9 o superiori
SERVIZIO TECNICO DI ASSISTENZA (esempio: problemi di connessione)
Prima e durante lo svolgimento del corso on line, sarà attivo dalle ore 8.30 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 17.30 il servizio di assistenza.
Tel.: 0541 628903
SERVIZIO CLIENTI
Per tutte le informazioni sul corso, invio credenziali di accesso, rilascio atti del corso, ecc
Tel: 0541 628200 formazione@maggioli.it