Registrati  

Articoli aggiunti di recente ×

Non hai articoli nel carrello.

Amministrazione
COPL180228
Le notifiche via PEC
La nuova disciplina delle procedure per la notificazione dei verbali di accertamento delle violazioni del Codice della strada dopo il D.M. 18 dicembre 2017
  • Bologna
  • 28 febbraio 2018
  • 9.00-13.30
Docenti
  • Fabio Trojani
  • Giuseppe Carmagnini
  • Massimo Ancillotti
Info sui docenti

Evento in fase di acquisizione delle iscrizioni /Iscrizioni Aperte

Iscriviti subito e vai al carrello
O
Sede: Bologna Hotel Europa - Via C. Boldrini, 11 - Tel. 051/4211348
Sito internet
le altre tappe
  • Roma
  • 13/03/2018
  • Il recente Decreto del Ministero dell’interno 18 dicembre 2017 introduce l’obbligo di procedere in via preventiva alla notifica via PEC dei verbali di violazione al Codice della strada, essendo consentita la notificazione per le vie ordinarie solo in caso di notifica PEC concretamente impossibile.

    Contestualmente il D.Lgs. 13 dicembre 2017, n. 217 ha prodotto una massiccia modifica del Codice dell’amministrazione digitale.

    Le due novità vanno lette ed affrontate congiuntamente.

    I nuovi atti normativi hanno posto le Amministrazioni in una situazione di grave imbarazzo, attesa la necessità di organizzare immediatamente il nuovo meccanismo di notificazione per posta elettronica, cercando di affrontare, superare e risolvere le numerose difficoltà tecnico-giuridiche ed informatico-operative che si frappongono alla corretta attuazione della nuova procedura.

    Il convegno affronta tali problematiche al fine di proporre un primo vademecum operativo di riferimento per adottare le necessarie e corrette scelte organizzative.

    • Comandanti e dirigenti Polizia municipale.

    • Responsabile dell’Ufficio notifiche.

    • Responsabile per la transizione al digitale.

    • Responsabile dell’Ufficio per la transizione al digitale.

    • Responsabile CED/Servizi informativi.

    Il quadro normativo di riferimento

    •  Il Decreto 18 dicembre 2017.

    •  Le recenti modifiche al Codice dell’amministrazione digitale introdotte dal D.Lgs. n. 217/2017.

    •  Le modifiche alla Legge 20 novembre 1982, n. 890 in tema di notificazione tramite posta.

     

    Uno sguardo d’insieme sulle novità

    •  I contenuti essenziali del D.M. 18 dicembre 2017.

    •  I termini temporali di entrata in vigore dell’obbligo di notificazione prioritaria via PEC.

    •  Le spese di notifica.

    •  La titolarità del potere di notificazione via PEC.

    •  Conseguenze in caso di notifiche eseguite in modo difforme da come prescritto.

     

    Il meccanismo di notificazione tramite PEC dei verbali di violazione al Codice della strada

    •  Le varie tipologie di verbali e la possibile soluzione.

    •  Le violazioni a leggi diverse dal Codice della strada.

     

    Gli accorgimenti tecnico-informatici

    •  Le banche dati recanti gli elenchi dei domicili digitali oggetto di necessaria e preventiva consultazione.

    •  Il collegamento con le banche dati.

    •  L’apposizione massiva di firma digitale.

    Fabio Trojani
    Segretario Comunale. Esperto ed autore di pubblicazioni in materia di diritto delle tecnologie
    Giuseppe Carmagnini
    Responsabile Ufficio contenzioso e supporto giuridico della Polizia Municipale di Prato. Autore di pubblicazioni in materia
    Massimo Ancillotti
    Vice Comandante generale del Corpo di Polizia Locale di Roma Capitale. Autore di pubblicazioni in materia
    110,00 €
    +IVA se dovuta*
    *Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell’art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni)
    Iscrizioni entro il
    13/02/2018
    Iscrizioni dopo il
    13/02/2018
    OFFERTA 3X2
    Piccoli Comuni (fino a 8000 abitanti) € 70,00 € 70,00
    Clienti abbonati a www.polizialocale.com € 90,00 € 99,00
    Altri Clienti € 90,00 € 110,00

    LA QUOTA COMPRENDE:
    materiale didattico in formato elettronico, coffe-break e accesso gratuito per 30 giorni al servizio internet Maggioli polizialocale.com
    I corsi / seminari / convegni a catalogo non sono configurabili come appalti di servizi. Pertanto per il loro acquisto non è necessario richiedere il CIG. Si veda paragrafo 3.9 della Determinazione dell'AVCP n. 4 del 7 luglio 2011.