Registrati  

Articoli aggiunti di recente ×

Non hai articoli nel carrello.

Appalti e contratti pubblici
COAP180222
Appalti pubblici in regola: dal bando al collaudo
Come gestire correttamente la gara, la fase di esecuzione e le modifiche ai contratti.
Il bando-tipo ANAC, le Linee guida aggiornate, i Decreti sul DL e sul DEC
  • Milano
  • 22 febbraio 2018
  • 9.15 - 13.00 e 14.00 - 16.30
Docenti
  • Alessandro Massari
  • Accursio Pippo Oliveri
Info sui docenti

Evento già svolto

O
Sede: Milano NH Hotel Machiavelli - Via Lazzaretto, 5 - Milano
Sito internet
le altre tappe
  • Pescara
  • 01/03/2018
  • Roma
  • 08/03/2018
  • Catania
  • 15/03/2018
  • Bari
  • 27/03/2018
  • Firenze
  • 12/04/2018
  • Napoli
  • 19/04/2018
  • Il nuovo ciclo di iniziative risponde all’esigenza delle stazioni appaltanti e degli operatori economici di acquisire concreti strumenti operativi per l’ottimale gestione delle procedure di gara e della successiva fase di esecuzione, e prevenire le numerose responsabilità.

    Dopo l’individuazione dei soggetti e delle rispettive competenze che intervengono nelle diverse fasi dell’operazione contrattuale nelle reciproche interrelazioni (RUP, Dirigente, Seggio di gara e Commissione giudicatrice), saranno esaminate le problematiche più avvertire dagli operatori nella procedura di aggiudicazione, alla luce del bando-tipo ANAC e della giurisprudenza più recente.

    Un apposito focus sarà dedicato anche alla gestione dell’attività negoziale sotto-soglia, mettendo a confronto le diverse “filosofie” delle procedure negoziate semplificate e dell’accordo quadro.

    Nella parte pomeridiana saranno approfondite - con due sessioni parallele, rispettivamente dedicate a lavori e servizi/forniture - le vicende della fase di esecuzione dei contratti, alla luce delle Linee guida del MITT sul DL e sul DEC, con particolare riguardo alle modifiche e varianti che possono essere autorizzate ai contratti in corso di esecuzione (prestazioni supplementari, varianti in corso d’opera, quinto d’obbligo, proroga tecnica, ecc.), evidenziando gli adempimenti e le criticità applicative sottese all’art. 106 del Codice e al rapporto con gli affidamenti diretti.

    E’ stato richiesto l’accreditamento per avvocati: alla data odierna la domanda è ancora in fase di valutazione presso il Consiglio Nazionale Forense

    Sessione plenaria, ore 9.15-13.00

    Relatore: Alessandro Massari

     

    Il RUP, il dirigente, il seggio di gara e la commissione giudicatrice. Il quadro dei soggetti che intervengono nella procedura: competenze e funzioni risultanti dal bando-tipo, dalle Linee guida ANAC e dalla giurisprudenza più recente. Il “Responsabile della programmazione” nel Decreto MITT

    • Chi sono i dipendenti che possono svolgere le funzioni di RUP ?

    • Il RUP che non ha i requisiti minimi può rifiutarsi ? Che supporto può richiedere ?

    • Come si nomina il seggio di gara e la commissione giudicatrice ? L’art. 77 è già in vigore ?

    • Il RUP può far parte della commissione giudicatrice ?

    • Chi adotta il provvedimento di ammissione e di esclusione dei concorrenti ?

     

    La procedura di gara dopo le ultime novità e il bando-tipo: gli aspetti operativi più delicati e controversi.

    Cautele da adottare ed errori da evitare

    • Il bando-tipo ANAC è vincolante per tutte le stazioni appaltanti e per tutti gli appalti ?

    • Quali sono le possibili integrazioni e deroghe al bando-tipo per semplificare la procedura e per meglio tutelare la stazione appaltante ?

    • Come implementare le opzioni nell’appalto: rinnovo, proroga, ripetizione, modifiche programmate, ecc.

    • Come definire la griglia degli elementi di valutazione dell’offerta tecnica e agevolare l’attribuzione dei punteggi da parte della commissione giudicatrice ?

    • Come gestire il “costo della manodopera” nella gara: dalla progettazione alla verifica.

    • Il subappalto nella gara e la terna dei subappaltatori tra ANAC e Consiglio di Stato

     

     

    Ore 11.15: Coffee break

     

     

    Le procedure sotto-soglia e gli accordi quadro dopo l’aggiornamento delle Linee guida ANAC n. 4/2016e il Decreto sulla programmazione

    • Le prestazioni ripetitive e non agevolmente programmabili: meglio la procedura “semplificata” (art. 36) o l’accordo quadro (art. 54) ?

    • Come motivare l’affidamento diretto infra 40.000 euro ?

    • Come si applica il principio di rotazione ?

    • Posso riaffidare al precedente contraente ? Posso invitare l’uscente alla nuova procedura ?

    • Come si eseguono le verifiche per gli affidamenti infra 40.000 euro ?

     

     

    Ore 13.00: colazione di lavoro

     

    Sessione Pomeridiana a scelta, ore 14.00 - 16.30

     

    Sessione Lavori

    Relatore: Accursio Pippo Oliveri

     

    La fase di esecuzione e il Direttore Lavori dopo le Linee guida del MITT. Il rapporto tra RUP e DL e la gestione dei subappalti

    • Quali sono i compiti del RUP, del Dirigente e del Direttore Lavori nell’esecuzione del contratto ?

    • Quando il RUP può coincidere con il DL ? Come si affida la direzione lavori ?

    • Quali sono le principali vicende che si devono gestire nell’esecuzione del contratto ?

    • Come si gestiscono i subappalti e i subcontratti ?

     

    Le modifiche ai contratti e le varianti nei lavori

    • Quando e come posso modificare l’appalto nel rispetto delle norme vigenti ?

    • Il quinto d’obbligo è libero o richiede presupposti particolari ?

    • Qual è il rapporto tra modifiche dei contratti e la procedura negoziata senza bando ?

    • Qual è la differenza tra lavori complementari, lavori supplementari e lavori analoghi ?

    • Quali sono gli adempimenti pubblicitari e informativi in caso di modifiche ?

    Ore 16.30: Chiusura lavori

     

     

    Sessione Servizi e Forniture

    Relatore: Alessandro Massari

     

    La fase di esecuzione e il DEC dopo le Linee guida MITT; il rapporto tra RUP e DEC  e la gestione dei subappalti

    • Quali sono i compiti del RUP, del Dirigente e del DEC nell’esecuzione del contratto ?

    • Quando il RUP può coincidere col DEC e quando devono essere soggetti diversi ?

    • Quali sono le principali vicende che possono intervenire in fase di esecuzione ?

    • Come si gestiscono i subappalti e i subcontratti ?

     

    Le modifiche ai contratti e le varianti nei servizi e nelle forniture

    • Quando e come posso modificare l’appalto di servizi o forniture nel rispetto delle norme vigenti ? Qauli sono le modifiche “sostanziali” e “non sostanziali” ?

    • Il quinto d’obbligo è libero o richiede presupposti particolari ?

    • Qual è il rapporto tra modifiche dei contratti e la procedura negoziata senza bando ? (forniture/servizi “supplementari”, “complementari”, servizi analoghi)

    • Quali sono gli adempimenti pubblicitari e informativi in caso di modifiche ?

    • Qual è il ruolo del RUP, del DEC e del dirigente nell’approvazione delle modifiche ?

     

    Ore 16.30: Chiusura lavori

    Alessandro Massari
    Avvocato amministrativista. Direttore della Rivista "Appalti&Contratti".
    Accursio Pippo Oliveri
    Ingegnere. Autore di pubblicazioni in materia di appalti pubblici e sicurezza.
    450,00 €
    +IVA se dovuta*
    *Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell’art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni)
    Iscrizioni entro il
    07/02/2018
    Iscrizioni dopo il
    07/02/2018
    OFFERTA 3X2
    Piccoli Comuni (fino a 8000 abitanti) € 190,00 € 190,00
    Clienti abbonati a www.appaltiecontratti.it € 390,00 € 405,00
    Altri Clienti € 390,00 € 450,00

    LA QUOTA COMPRENDE:
    accesso all’aula lavori, coffee break, colazione di lavoro, invio del materiale in formato elettronico e accesso gratuito per 30 giorni al servizio internet Maggioli appaltiecontratti.it
    I corsi / seminari / convegni a catalogo non sono configurabili come appalti di servizi. Pertanto per il loro acquisto non è necessario richiedere il CIG. Si veda paragrafo 3.9 della Determinazione dell'AVCP n. 4 del 7 luglio 2011.