Registrati  

Articoli aggiunti di recente ×

Non hai articoli nel carrello.

Ufficio tecnico, urbanistica ed edilizia
FWAT210315C
Figure tecniche e Verificatori interni P.A.: obbligo o facoltà della copertura assicurativa da parte dell’Ente

I rapporti fra la polizza a copertura della responsabilità civile propria degli enti, quella a copertura della responsabilità civile delle singole figure tecniche e le polizze individuali di responsabilità contabile alla luce della delibera   6/2021 della Corte dei Conti


Corso on-line a cura di Sonia Lazzini


Registrato marzo 2021

  • On-line
  • valido per 365 giorni dall'invio delle credenziali
  • Durata n. 3 ore
Docente
  • Sonia Lazzini
Info sui docenti

Evento confermato /Iscrizioni Aperte

Iscriviti subito e vai al carrello
O
Sede: On-line

Con la Delibera numero 6 del 26 gennaio 2021 la Sezione di Controllo della Corte dei conti della Sardegna apre nuovamente una discussione sul tema del legittimo pagamento del premio da parte dell’Ente di appartenenza di una polizza di Responsabilità Civile terzi a favore dei propri verificatori interni.

Per comprendere la soluzione raggiunta dal giudice contabile, bisogna fare due considerazioni di fondo:

-        il Codice dei contratti non prevede alcun obbligo assicurativo per il verificatore, ma solo per il progettista (a differenza del precedente Codice De Lise)

-        dal 2018 è stato abrogato il Decreto Ministeriale n. 123 del 2004, contenente i testi delle polizze tipo obbligatorie negli appalti pubblici.

La Corte dei conti, nell’evidenziare una  disparità di trattamento “interna” fra le attività di progettazione e le attività di verifica e di validazione dei progetti” sul crinale della possibilità di stipulare polizze assicurative con imputazione dell’onere a carico del quadro economico dell’opera o, comunque, dell’Ente pubblico per la copertura dei rischi professionali a favore del verificatore, ne ammette la stipula “limitatamente all’ipotesi di danno prodotto dal dipendente con colpa lieve”.

Il corso ha l’obiettivo di fare chiarezza sui rapporti fra la polizza a copertura della responsabilità civile propria degli Enti, quella a copertura della responsabilità civile delle singole figure tecniche e le polizze individuali di responsabilità contabile.

• Dirigenti, e loro collaboratori, di Uffici tecnici di Amministrazioni e Società Pubbliche

• Liberi professionisti interessati alla materia

• Correlazioni pratiche tra l’articolo 28 della Costituzione, l’articolo 2043 del Codice civile, il Testo Unico degli impiegati civili dello Stato e i Contratti collettivi.

• La polizza dell’Ente di appartenenza per la propria responsabilità civile, sia per danni materiali che per perdite pecuniarie.

• Le novità del Decreto “Semplificazioni” sulla polizza, facoltativa, della stazione appaltante.

• Il sinistro può essere il verificarsi del fatto illecito (loss occurance) oppure la richiesta di risarcimento (clamis made).

• Conseguenze operative sulle polizze dei progettisti interni (art. 24, co. 4, del Codice dei contratti). 

• Differenti ipotesi nel caso di Amministrazioni pubbliche, Enti pubblici economici, Società pubbliche e Società in house.

• L’interesse giuridicamente rilevante in capo all’Amministrazione rispetto alla stipula di contratti di assicurazione a copertura dei propri agenti.

• Le clausole più adeguate per la polizza dei verificatori interni: vincolo di solidarietà e inopponibilità di franchigie e scoperti; ultrattività e retroattività.

• Le soluzioni assicurative per le altre figure tecniche:

-        RUP;

-        direttore dei lavori;

-        responsabili per la sicurezza;

-        collaudatori.

• Opportunità che il singolo tecnico abbia una polizza individuale, pagata personalmente.

Sonia Lazzini
Giurista e formatore in materia di obblighi assicurativi negli appalti e responsabilità pubbliche amministrazioni e professionisti privati
69,00 €
+IVA se dovuta*
* Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell’art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni).
LA QUOTA COMPRENDE:
L'accesso alla diretta del corso, materiale didattico e possibilità di rivedere la registrazione per 365 giorni. L’accesso potrà essere effettuato tramite PC o TABLET; non occorrono né webcam né microfono. 
I corsi / seminari / convegni a catalogo non sono configurabili come appalti di servizi. Pertanto per il loro acquisto non è necessario richiedere il CIG. Si veda paragrafo 3.9 della Determinazione dell'AVCP n. 4 del 7 luglio 2011.
MODALITA’ DI ACCESSO AL CORSO ON LINE
Il corso on line sarà fruibile sia da pc che da dispostivi mobili (smartphone/tablet).
Il partecipante riceverà una mail da Formazione Maggioli contenente il pulsante da cliccare per accedere all’aula virtuale.

REQUISITI SOFTWARE
Browser: Chrome, Firefox, Edge, Safari
Sistema operativo: Windows 7 o superiori, MacOS 10.9 o superiori

SERVIZIO CLIENTI E ASSISTENZA TECNICA
Prima e durante lo svolgimento del corso on line, sarà attivo il servizio di assistenza dalle ore 8.30 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 17.30
Per tutte le informazioni sul corso, invio credenziali di accesso, rilascio atti del corso, ecc
Servizio Clienti Tel: 0541 628200 formazione@maggioli.it