Registrati  

Articoli aggiunti di recente ×

Non hai articoli nel carrello.

Appalti e contratti pubblici
FWAP220628Z
Laboratorio operativo on line “Il Responsabile del procedimento negli appalti pubblici”

Atti, funzioni, responsabilità e coperture assicurative



Corso on line in diretta a cura di Alessandro Massari e Sonia Lazzini

  • Corso on line in diretta Piattaforma Zoom
  • Martedì 28 giugno 2022, (prima parte), venerdì 1° luglio 2022, (seconda parte) e giovedì 7 luglio 2022, (terza parte)
  • ore 9.00 - 13.00
Docenti
  • Alessandro Massari
  • Sonia Lazzini
Info sui docenti

Evento già svolto

O
Sede: Corso on line in diretta Piattaforma Zoom Per assicurare la massima interazione con il docente si consiglia l’uso di webcam e microfono. Si precisa, inoltre, che il corso non sarà registrato.

I laboratori operativi di Formazione Maggioli

Il “Laboratorio operativo” è una formula innovativa, applicata alla formazione on line, che unisce l’approfondimento pratico-applicativo con la massima interattività tra docente e partecipante, grazie ad una piattaforma in grado di replicare le classiche dinamiche dei corsi in presenza.

 

 

Numero chiuso

Il Laboratorio, a numero chiuso, prevede una partecipazione massima di 30 unità.

 

 

Presentazione

Il Laboratorio approfondisce, con taglio pratico-operativo, le funzioni, i compiti e le responsabilità del RUP nella gestione dei contratti pubblici, mediante l’analisi del quadro normativo e del regime transitorio, degli schemi di atti e provvedimenti di maggiore rilevanza per l’attività del Responsabile del procedimento.

Saranno illustrate tutte le funzioni nella gestione dell’appalto, relativamente alle quattro macrofasi: programmazione, progettazione, scelta del contraente ed esecuzione, insieme agli schemi di atti più significativi e agli accorgimenti operativi da adottare per prevenire profili di responsabilità.

Un apposito focus sarà dedicato al tema dei requisiti e alla nomina del RUP, per poi analizzare le forme di supporto (interne o esterne).

In occasione della terza giornata, infine, si procederà con l’esame dei profili di responsabilità civile e amministrativa del RUP e delle coperture assicurative idonee sia per l’Ente sia per i Responsabili del procedimento.

• RUP di Amministrazioni e Società pubbliche preposti alla gestione degli appalti

• Liberi professionisti interessati alla materia

Martedì 28 giugno 2022, ore 9.00 – 13.00 (prima parte, A. Massari)

 

Quadro normativo

• La figura del RUP: dalla Legge n. 241/1990 al Codice dei contratti pubblici.

• Il quadro normativo di riferimento: le fonti multilivello che disciplinano la figura del RUP.

• Il quadro normativo sui contratti pubblici di servizi e forniture tra Codice e regime transitorio: ricostruzione sistematica e profili generali sulle nuove funzioni del RUP nella fase emergenziale Covid e nell’attuazione del PNRR.

 

Individuazione e nomina del RUP

• L’individuazione del RUP in fase di programmazione.

• La nomina del RUP e l’obbligatorietà dell’ufficio.

Analisi del provvedimento di nomina del RUP.

• I requisiti minimi del RUP: i titoli di studio e l’esperienza.

• Il supporto al RUP:

-        generale e specifico;

-        interno ed esterno.

• La normativa anticorruzione: le incompatibilità e il conflitto di interessi.

• Il RUP-Dirigente/apicale negli Enti Locali e il cumulo ex-lege di funzioni ex art. 107 del TUEL.

 

I compiti e le funzioni del RUP nella fase di programmazione

• La programmazione biennale di servizi e forniture e l’elenco annuale; il Decreto Ministeriale n. 14/2018.

• Il quadro dei sistemi e delle procedure di affidamento:

-        in house;

-        appalto;

-        concessione;

-        PPP.

• La spending review: strumenti centralizzati e procedure autonome.

• Il calcolo del valore del contratto: esame dello schema operativo per l’acquisizione del CIG.

• L’accordo quadro per le prestazioni ripetitive e ricorsive.

 

I compiti e le funzioni del RUP nella fase di progettazione

• La progettazione dell’appalto di lavori, servizi e forniture.

• L’affidamento dei servizi di progettazione.

• La suddivisione in lotti e la motivazione in caso di mancata suddivisione.

• La consultazione preliminare di mercato e la definizione delle specifiche tecniche.

• I criteri ambientali minimi (CAM).

• Il capitolato speciale-

• Gli adempimenti in materia di sicurezza:

-        DUVRI;

-        costi della sicurezza da interferenze;

-        verifica di idoneità dell’appaltatore;

-        ecc.

• L’inserimento della clausola sociale.

• La determinazione del costo della manodopera “progettuale”.

• Le norme speciali per i contratti PNRR-PNC rilevanti in fase di progettazione: la clausola pari opportunità e le Linee guida ministeriali.

• Il subappalto e la motivazione in determina delle eventuali limitazioni: esame di uno schema tipo.

• La determina a contrattare: esame di uno schema tipo.

 

Venerdì 1° luglio 2022, ore 9.00 – 13.00 (seconda parte, A. Massari)

 

I compiti e le funzioni del RUP nella fase di scelta del contraente

• Il quadro delle procedure di affidamento sotto e sopra soglia nel regime transitorio fino al 30 giugno 2023.

• La scelta della procedura, i requisiti speciali, la selezione del criterio di aggiudicazione, i termini di presentazione delle offerte, tra vincoli normativi e discrezionalità.

• La gestione dei tempi delle procedure nel regime transitorio: la misurazione del tempo di svolgimento della procedura (atto iniziale e atto finale) e la motivazione in caso di superamento dei termini: esame delle clausole da inserire nei provvedimenti.

• La redazione della lex specialis: esame del nuovo bando-tipo ANAC n. 1/2021.

• La valutazione della documentazione amministrativa e i provvedimenti di ammissione ed esclusione: i requisiti oggetto di valutazione discrezionale.

• Il RUP e la possibilità di nomina quale componente della commissione giudicatrice.

• La valutazione delle offerte anomale e il supporto della commissione giudicatrice o degli uffici interni; la verifica di congruità del costo della manodopera e degli oneri di sicurezza aziendali.

• La proposta di aggiudicazione.

• Il provvedimento di aggiudicazione (adozione o proposta al Dirigente).

• La verifica dei requisiti e l’efficacia dell’aggiudicazione.

• Le comunicazioni obbligatorie.

• Gli obblighi pubblicitari: avvisi di aggiudicazione e relazioni uniche.

• Gli obblighi informativi all’ANAC.

• La stipula del contratto e lo stand-still.

• L’esecuzione anticipata per ragioni di urgenza e nelle more della verifica dei requisiti.

• La procedura negoziata senza bando per unicità/infungibilità/esclusività: esame di uno schema di determina.

• La procedura negoziata senza bando per urgenza; la somma urgenza.

 

I compiti e le funzioni del RUP nelle procedure sotto-soglia

• Il quadro normativo delle procedure sotto-soglia nel regime transitorio.

• Il principio di rotazione:

-        modalità applicative;

-        i casi di non applicazione e i casi di deroga;

-        il criterio di rotazione e la dislocazione territoriale.

• L’affidamento diretto puro: esame di uno schema di determina unica.

• L’affidamento diretto previa consultazione di operatori economici quale “best practice”.

• La procedura negoziata senza bando previa consultazione di operatori economici.

• La scelta degli operatori economici da invitare: indagini di mercato ed elenchi aperti.

• La costituzione e gestione di elenchi di fornitori e prestatori di servizi.

 

Giovedì 7 luglio 2022, ore 9.00 – 13.00 (terza parte, A. Massari e S. Lazzini)

 

I compiti e le funzioni del RUP nella fase di esecuzione

• Coincidenza RUP e DEC e nomina del DEC diverso dal RUP.

• Il RUP titolare della gestione della fase di esecuzione: funzioni e compiti.

• Il piano delle verifiche e dei controlli ex art. 31, comma 12, del Codice dei contratti.

• Gli accessi diretti del RUP o DEC sul luogo dell’esecuzione e le verifiche, anche a sorpresa, sull’effettiva ottemperanza delle norme ambientali, di tutela dei lavoratori e della sicurezza sui luoghi di lavoro.

• L’applicazione delle penali.

• Le contestazioni all’appaltatore, gli ordini di servizio e le riserve.

• La risoluzione facoltativa e obbligatoria; l’interpello e lo scorrimento in graduatoria.

• Il recesso.

• Le norme speciali per i contratti PNRR-PNC.

• Le modifiche ai contratti in corso di esecuzione: modifiche non sostanziali autorizzate dal RUP e modifiche sostanziali che richiedono una nuova procedura di gara.

• Il quinto d’obbligo.

• La proroga tecnica e il “contratto-ponte”.

• La verifica di conformità/attestazione di regolare esecuzione.

• Gli obblighi informativi e pubblicitari in fase di esecuzione.

 

I profili di responsabilità del RUP e le coperture assicurative

• La responsabilità dell’Ente per lesione di interessi legittimi ex art 2043 del Codice civile: la posizione dell’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato.

• Il risarcimento da affidamento incolpevole presuppone un contratto sociale qualificato e va discusso davanti al Giudice ordinario (interessati anche i singoli dipendenti): la posizione delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione.

• I nuovi orizzonti della responsabilità contabile “personale” per danno erariale dopo la Legge di Semplificazione: regime temporaneo solo per i fatti dolosi.

• Gli obblighi assicurativi nei contratti collettivi e quelli facoltativi nella contrattazione individuale.

• Eventi assicurabili e inassicurabili; danni materiali e perdite pecuniarie; il sinistro come verificarsi del fatto (loss occurence) o come richiesta del risarcimento (claims made).

• Rapporti tra la polizza di Ente per la propria responsabilità civile, la polizza a copertura della responsabilità civile dei singoli operatori pubblici e le polizze individuali di responsabilità contabile.

• L’illegittimità della rivalsa dell’assicuratore nei confronti dei responsabili, nemmeno per colpa grave; ultrattività per cessazione di attività, retroattività, vincolo di solidarietà e inopponibilità ai terzi di franchigie e scoperti.

• Il danno erariale in presenza di una polizza RCT dell’Ente: solo per mancato pagamento del premio, franchigie e/o scoperti e massimali insufficienti.

• La Corte dei conti premia la sensibilità ad assicurarsi con polizze individuali: si evita il sequestro cautelativo del proprio patrimonio.

Alessandro Massari
Avvocato amministrativista. Direttore della Rivista “Appalti&Contratti”. Autore di pubblicazioni in materia di contrattualistica pubblica.
Sonia Lazzini
Esperta ed autrice di pubblicazioni in materia di obblighi assicurativi negli appalti e di responsabilità di Pubbliche Amministrazioni e professionisti privati
1.200,00 €
+IVA se dovuta*
* Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell’art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni).
Quota
Piccoli Comuni (fino a 8.000 abitanti) € 800,00
Clienti abbonati a www.appaltiecontratti.it € 1.000,00
Clienti abbonati a www.formularioappalti.it € 1.000,00
Clienti abbonati a sistema pa - area appalti contratti e servizi pubblici € 1.000,00
Clienti abbonati a Rivista "Appalti & Contratti" € 1.000,00
Clienti abbonati a Rivista "Trimestrale degli Appalti" € 1.000,00
Altri Clienti € 1.200,00

LA QUOTA COMPRENDE:
Accesso alla diretta del corso e materiale didattico (inclusi gli schemi di linee guida, atti, provvedimenti, atti aggiuntivi e contratti in formato compilabile e personalizzabile) e accesso gratuito per 30 giorni al servizio internet www.appaltiecontratti.it. L’accesso potrà essere effettuato tramite PC, TABLET o SMARTPHONE; si consiglia l’uso di webcam e microfono

MODALITA’ DI ACCESSO AL CORSO ON LINE
Il corso on line sarà fruibile sia da pc che da dispostivi mobili (smartphone/tablet).
Il partecipante riceverà una mail da Formazione Maggioli contenente il pulsante da cliccare per accedere all’aula virtuale.
REQUISITI SOFTWARE
Browser: Chrome, Firefox, Edge, Safari
Sistema operativo: Windows 7 o superiori, MacOS 10.9 o superiori
SERVIZIO TECNICO DI ASSISTENZA (esempio: problemi di connessione)
Prima e durante lo svolgimento del corso on line, sarà attivo dalle ore 8.30 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 17.30 il servizio di assistenza.
Tel.: 0541 628903
SERVIZIO CLIENTI
Per tutte le informazioni sul corso, invio credenziali di accesso, rilascio atti del corso, ecc
Tel: 0541 628200 formazione@maggioli.it