Registrati  

Articoli aggiunti di recente ×

Non hai articoli nel carrello.

Appalti e contratti pubblici
FWEG200430C
Gli acquisti di beni e servizi informatici dopo il Piano triennale ICT 2019-2021 e il Decreto Legge Covid-ter

Cloud computing, acquisizione del software e riuso


Corso on-line a cura di Ernesto Belisario Francesca Ricciulli


Registrato: aprile 2020

  • On-line
  • valido per 365 giorni dall'invio delle credenziali
  • Durata: 6 ore
Docenti
  • Francesca Ricciulli
  • Ernesto Belisario
Info sui docenti

Evento in fase di acquisizione delle iscrizioni /Iscrizioni Aperte

Iscriviti subito e vai al carrello
O
Sede: On-line

Nel corso degli ultimi anni è decisamente aumentato l’uso delle nuove tecnologie da parte delle Pubbliche Amministrazioni italiane. Ciò per un duplice ordine di motivi: migliorare la performance e ridurre i costi, utilizzando appieno l’evoluzione dell’informatica e del web.

In questa materia sono stati numerosi gli interventi legislativi per rendere obbligatorie le tecnologie info-telematiche nei procedimenti amministrativi: basti pensare, ad esempio, al Codice dell’Amministrazione Digitale (D.Lgs. n. 82/2005), in base al quale tutti gli Enti devono svolgere la propria attività attraverso gli strumenti informatici e internet.

L’approvvigionamento di beni e servizi ICT, oltre che nel rispetto del Codice dei contratti pubblici, deve avvenire in conformità a quanto previsto dal Piano triennale per l’informatica nella P.A. 2019-2021 e dai provvedimenti adottati dall’Agenzia per l’Italia Digitale.

In particolare, l’AgID ha adottato le Circolari nn. 2 e 3 del 2018 sull’approvvigionamento dei servizi cloud e le Linee Guida n. 115/2019 sull’acquisizione del software da parte delle Pubbliche Amministrazioni.

La legittimità dei contratti pubblici ad oggetto informatico è subordinata al rispetto di questi documenti che, tuttavia, sono ancora poco conosciuti.

Il corso analizza i principali contratti stipulati dagli Enti Pubblici esaminando, per ciascuno di essi, le disposizioni normative applicabili e le prassi negoziali più diffuse.

Saranno inoltre affrontate le tematiche relative alla sottoscrizione informatica dei contratti, nonché le implicazioni in materia di riservatezza dei dati personali e titolarità delle informazioni e dei documenti.

Infine, si esamineranno le disposizioni sulla spesa per gli acquisti informatici della P.A., anche a seguito dell’approvazione del Piano triennale 2019-2021 e del Decreto Legge Covid-ter.

 

• RUP, dirigenti e funzionari addetti alle procedure di gara di stazioni appaltanti.

• Responsabili per la transizione digitale (RTD) e loro collaboratori.

• Responsabili dei Sistemi Informativi/CED, e loro collaboratori, di Amministrazioni e Aziende Pubbliche.

• Fornitori della P.A.

• Liberi professionisti interessati alla materia.

    Ore 9.00-11.00            Avv. Ernesto Belisario

    I contratti informatici e le responsabilità della P.A.

    • Introduzione ai contratti informatici nella Pubblica Amministrazione.

    • Tipologia dei contratti informatici: in particolare, hardware, software e servizi.

    • La formazione e sottoscrizione dei contratti informatici.

    • La conservazione dei contratti informatici.

    • Il Piano triennale per l’informatica nella P.A. 2019-2021 e il CAD: adempimenti e implicazioni in materia di contratti ICT.

     

    Ore 11.00-11.15

    Pausa

      

    Ore 11.15-13.00          Avv. Francesca Ricciulli

    I contratti informatici della P.A. tra Codice dei contratti pubblici e normativa di settore

    • Il Codice dei contratti pubblici (D.Lgs. n. 50/2016), i provvedimenti attuativi alla luce del nuovo sistema delle fonti delineato dalla Legge n. 55/2019 (di conversione del Decreto cd. “sblocca-cantieri”) e la giurisprudenza. In particolare: il nuovo Regolamento unico, le Linee guida ANAC n. 8 del 2017 (ricorso a procedure negoziate senza previa pubblicazione di un bando nel caso di forniture e servizi ritenuti infungibili) e i principi affermati dalla giurisprudenza.

    • L'acquisto tramite CONSIP e soggetti aggregatori.

    • La Legge di stabilità 2016, la Legge di stabilità 2019 e la razionalizzazione della spesa ICT della P.A.: le indicazioni fornite dalla giurisprudenza e dalla Corte dei conti.

    • Le novità in materia di acquisti ICT introdotte dal Decreto Legge Covid-ter.

    • Il ruolo del responsabile per la transizione al digitale.

     

    Ore 13.00

    Pausa 

    Ore 14.00-16.00          Avv. Ernesto Belisario

     

    Il cloud computing per la P.A.

    • Il cloud nel Piano triennale e la razionalizzazione dei data center.

    • La qualificazione giuridica del cloud computing.

    • Le Circolari AgID n. 2 e n. 3 del 2018 sui servizi cloud per la P.A.

    • Il marketplace cloud e la scelta del cloud provider.

     

    Acquisizione del software e riuso - Responsabilità

    • Le norme del CAD sull'acquisizione del software nella P.A.

    • Le tipologie di software.

    • Le Linee guida AgID n. 115 del 2019.

    • Metodologia e fasi della valutazione comparativa.

    • Il riuso del software.

    • La pubblicazione del software con licenza open source.

    • La giurisprudenza sui contratti ad oggetto informatico.

     

    Le indicazioni dell’ANCE e delle professioni tecniche (sicurezza cantieri, ecc.)

     

    Il protocollo del MIT sui cantieri edili

     

    La direttiva del Consiglio di Stato sui riflessi del Decreto sul rito appalti

     

    Questioni indotte dalle misure emergenziali sul COVID-19 nelle procedure di aggiudicazione e nella fase di esecuzione

     

    Indicazioni pratiche per la gestione del contenzioso durante l’emergenza Covid-19

    Francesca Ricciulli
    Avvocato amministrativista. Esperta in materia di contratti pubblici e digitalizzazione delle Pubbliche Amministrazioni.
    Ernesto Belisario
    Avvocato cassazionista, è specializzato in Diritto Amministrativo e Scienza dell’Amministrazione presso l’Università Federico II di Napoli e si occupa di diritto delle tecnologie. Assiste imprese e Pubbliche Amministrazioni in questioni relative al diritto delle tecnologie (digitalizzazione e dematerializzazione, open government, open data, privacy, startup)
    370,00 €
    +IVA se dovuta*
    * Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell’art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni). Si applica il bollo di € 2 a carico del cliente per fatture esenti da IVA di valore superiore a €77,47.
    Quota
    Piccoli Comuni (fino a 8.000 abitanti) € 200,00
    Clienti abbonati a www.appaltiecontratti.it € 340,00
    Clienti abbonati a www.formularioappalti.it € 340,00
    Clienti abbonati a sistema pa - area appalti contratti e servizi pubblici € 340,00
    Clienti abbonati a Rivista "Appalti & Contratti" € 340,00
    Clienti abbonati a Rivista "Trimestrale degli Appalti" € 340,00
    Altri Clienti € 370,00

    LA QUOTA COMPRENDE:
    accesso al corso on-line, materiale didattico in formato digitale, registrazione del corso fruibile per 365 giorni.  
    I corsi / seminari / convegni a catalogo non sono configurabili come appalti di servizi. Pertanto per il loro acquisto non è necessario richiedere il CIG. Si veda paragrafo 3.9 della Determinazione dell'AVCP n. 4 del 7 luglio 2011.

    MODALITA’ DI ACCESSO AL CORSO ON LINE
    Il corso on line sarà fruibile sia da pc che da dispostivi mobili (smartphone/tablet).
    Il partecipante riceverà una mail da Formazione Maggioli contenente il pulsante da cliccare per accedere all’aula virtuale.
    REQUISITI SOFTWARE
    Browser: Chrome, Firefox, Edge, Safari
    Sistema operativo: Windows 7 o superiori, MacOS 10.9 o superiori
    SERVIZIO TECNICO DI ASSISTENZA (esempio: problemi di connessione)
    Prima e durante lo svolgimento del corso on line, sarà attivo dalle ore 8.30 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 17.30 il servizio di assistenza.
    Tel.: 0541 628490
    SERVIZIO CLIENTI
    Per tutte le informazioni sul corso, invio credenziali di accesso, rilascio atti del corso, ecc
    Tel: 0541 628200 formazione@maggioli.it