Registrati  

Articoli aggiunti di recente ×

Non hai articoli nel carrello.

Bilancio, contabilità e tributi
FWTL211028
La gestione dei controlli nei tributi locali

L’avviso di accertamento esecutivo: elementi essenziali, motivazione, sistema sanzionatorio, notifica degli atti, decadenza e prescrizione



Corso on line in diretta a cura di Stefania Zammarchi
  • Corso on-line in Diretta
  • Giovedì 28 ottobre 2021
  • ore 15.00 - 17.00
Docente
  • Stefania Zammarchi
Info sui docenti

Evento già svolto

O
Sede: Corso on-line in Diretta .

Il controllo e il contrasto all’evasione dei tributi locali è una attività di rilevanza strategica, in quanto garantisce agli Enti il mantenimento di un adeguato livello di risorse, funzionale al raggiungimento della necessaria autonomia finanziaria e al conseguimento del principio di equità attraverso la distribuzione del carico fiscale a tutti i soggetti passivi.

A tal riguardo è opportuno ricordare che le Amministrazioni hanno il dovere di agire in conformità ai principi costituzionali del buon andamento dell’attività amministrativa, nel rispetto della trasparenza e dell’imparzialità (art. 97), del principio di equità (art. 3) e della capacità contributiva (art. 53), senza dimenticare il principio di legalità (art. 23).

Appare quindi con tutta evidenza la delicatezza di tale attività che, se non eseguita in maniera corretta ed efficace, espone l’Ente al rischio di danno erariale.

Vanno inoltre considerate anche le pronunce della Corte dei conti che più volte ha ribadito come l’attività di controllo rappresenti un obbligo per l’Ente Locale, proprio in relazione alla necessità di contrastare l’evasione e la disparità di trattamento dei contribuenti.

Al fine di organizzare in maniera adeguata i controlli e le verifiche è altresì necessario che l’ufficio tributi svolga questi compiti con competenza e legittimità, emettendo atti di accertamento in grado di resistere a potenziali ricorsi, applicando le sanzioni secondo i principi e le modalità indicate dal vigente sistema sanzionatorio, senza trascurare le regole che disciplinano la notifica degli atti tributari.

Il corso, di taglio operativo, trasferisce conoscenze e strumenti metodologici per svolgere adeguatamente le attività di controllo.

Attraverso le apposite funzionalità della piattaforma sarà possibile porre domande e quesiti al docente.

• Responsabili, e loro collaboratori, dell’Ufficio tributi di Enti Locali

• Soggetti preposti all'accertamento e riscossione dei tributi

• Consulenti in materia di fiscalità locale

• Gli atti di accertamento dei tributi locali:

-          gli elementi essenziali;

-          la motivazione;

-          l’indicazione degli oggetti imponibili;

-          l’individuazione del soggetto passivo;

-          il cumulo giuridico.

• Il sistema sanzionatorio:

-          le disposizioni introdotte dai Decreti Legislativi n. 471, 472 e 473 del 1997;

-          lo Statuto dei diritti del contribuente (Legge n. 212/2000);

-          il ravvedimento operoso;

-          cenni sugli istituti deflativi del contenzioso.

• La notifica degli atti tributari.

• Decadenza e prescrizione.

Stefania Zammarchi
Esperta ed autrice di pubblicazioni in materia di tributi locali. Dottore commercialista e Revisore dei conti. Dirigente presso Unione di Comuni
75,00 €
+IVA se dovuta*
* Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell’art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni).
Quota
Clienti abbonati a www.bilancioecontabilita.it € 65,00
Clienti abbonati a www.ufficiotributi.it € 65,00
Clienti abbonati a Rivista “Finanza e Tributi Locali” € 65,00
Altri Clienti € 75,00

LA QUOTA COMPRENDE:
Accesso alla diretta del corso, materiale didattico, accesso gratuito per 30 giorni al servizio internet “ufficiotributi.it” e possibilità di rivedere la registrazione per 30 giorni. L’accesso potrà essere effettuato tramite PC, TABLET o SMARTPHONE; non occorrono né webcam né microfono.

I corsi / seminari / convegni a catalogo non sono configurabili come appalti di servizi. Pertanto per il loro acquisto non è necessario richiedere il CIG. Si veda paragrafo 3.9 della Determinazione dell'AVCP n. 4 del 7 luglio 2011.

MODALITA’ DI ACCESSO AL CORSO ON LINE
Il corso on line sarà fruibile sia da pc che da dispostivi mobili (smartphone/tablet).
Il partecipante riceverà una mail da Formazione Maggioli contenente il pulsante da cliccare per accedere all’aula virtuale.
REQUISITI SOFTWARE
Browser: Chrome, Firefox, Edge, Safari
Sistema operativo: Windows 7 o superiori, MacOS 10.9 o superiori
SERVIZIO TECNICO DI ASSISTENZA (esempio: problemi di connessione)
Prima e durante lo svolgimento del corso on line, sarà attivo dalle ore 8.30 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 17.30 il servizio di assistenza.
Tel.: 0541 628490
SERVIZIO CLIENTI
Per tutte le informazioni sul corso, invio credenziali di accesso, rilascio atti del corso, ecc
Tel: 0541 628200 formazione@maggioli.it