Registrati  

Articoli aggiunti di recente ×

Non hai articoli nel carrello.

Appalti e contratti pubblici
FWAP221018
La gestione del subappalto

Dopo le modifiche del Decreto “Semplificazioni 2” e della Legge europea 2019-2020



Corso on-line in diretta a cura di Roberta Bertolani
  • Corso on-line in Diretta
  • Martedì 18 ottobre 2022
  • ore 9.30 - 12.30
Docente
  • Roberta Bertolani
Info sui docenti

Evento in fase di acquisizione delle iscrizioni /Iscrizioni Aperte

Iscriviti subito e vai al carrello
O
Sede: Corso on-line in Diretta .

Come noto, il 1° novembre 2021 sono entrate in vigore le nuove disposizioni relative al subappalto, introdotte per scongiurare la procedura di infrazione della Commissione Europea n. 2018/2273.

La nuova disciplina cerca di trovare un equilibrio tra l’esigenza - euro unitaria - di consentire alle imprese l’efficace organizzazione dell’esecuzione dell’appalto e l’esigenza - nazionale - di evitare infiltrazioni criminose e garantire la tutela dei lavoratori.

Ne è risultata una disciplina complessa costituita da:

-          limiti ex lege al subappalto;

-          limiti introdotti dalla stazione appaltante;

-          un nuovo regime di responsabilità del subappaltatore;

-          nuovi adempimenti in fase di autorizzazione al subappalto e controlli sull’attività dei subappaltatori.

In attesa di interventi chiarificatori, il corso illustra il nuovo quadro normativo, per poi affrontare alcuni aspetti pratici riconnessi e conseguenti alla gestione delle nuove regole, con particolare riferimento a:

-          limiti ex lege negli appalti di lavori (SIOS, categoria/e prevalente/i);

-          limiti ex lege negli appalti di servizi e forniture e negli appalti relativi ai servizi sociali;

-          motivazione dei limiti ulteriori introdotti dalla stazione appaltante;

-          appalti misti;

-          effetti sulla qualificazione (cd. subappalto necessario e RTI);

-          effetti sul regime delle garanzie per l’esecuzione, in ragione dell’obbligo solidale del subappaltatore;

-          effetti sull’autorizzazione al subappalto;

-          verifica del contratto collettivo di lavoro applicato dal subappaltatore;

-          differenze rispetto all’avvalimento;

-          le condizioni di esecuzione del subappalto negli appalti PNRR e PNC.

Attraverso le apposite funzionalità della piattaforma sarà possibile porre domande e quesiti al docente.

• RUP, dirigenti e funzionari di stazioni appaltanti

• Fornitori della P.A.

• Liberi professionisti interessati alla materia

Il subappalto: sintesi delle novità

• Le novità introdotte dal D.L. n. 77/2021 (convertito in L. n. 108/2021): il nuovo regime del subappalto dal 1° novembre 2021.

• Le ulteriori novità introdotte dalla Legge europea 2019-2020 (L. n. 238/2021):

-          subappalto a favore del concorrente e superamento del relativo divieto;

-          le consulenze specialistiche nei servizi tecnici.

 

Limiti ex lege al subappalto

• Definizione di subappalto: la delega a favore di altro operatore economico.

• Il divieto di integrale cessione del contratto di appalto.

• I limiti al subappalto negli appalti di lavori:

-          il concetto di prevalente esecuzione delle categorie prevalenti;

-          unica categoria prevalente o più categorie prevalenti?

-          il regime del subappalto delle SIOS alla luce degli orientamenti dell’ANAC e della giurisprudenza.

• I limiti al subappalto negli appalti di servizi e forniture:

-          la prevalente esecuzione di appalti ad alta intensità di manodopera;

-          gli appalti dei servizi sociali.

• Effetti dei limiti sulla disciplina dell’avvalimento.

 

Gli ulteriori limiti al subappalto

• I limiti introdotti dalla stazione appaltante: gli orientamenti dell’ANAC e della giurisprudenza.

• La motivazione in ragione:

-          dell’esigenza di prevenire le infiltrazioni criminose (parere delle Prefetture e white list);

-          delle specifiche caratteristiche dell’appalto, ivi comprese quelle di cui all’art. 89, co. 11, del Codice dei contratti;

-          dell’esigenza di rafforzare il controllo su attività di cantiere, luoghi di lavoro e tutela delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori;

• La totale esclusione del subappalto.

 

Gli effetti della nuova disciplina sulla qualificazione

• Le novità relative all’art. 105, co. 4, del Codice dei contratti.

• L’eliminazione della terna dei subappaltatori.

• Rapporti tra la nuova disciplina del subappalto, subappalto necessario e RTI.

 

La verifica del CCNL applicato dai subappaltatori

• Le novità relative all’art. 105, co. 4, del Codice dei contratti.

• L’impatto sul regime dell’autorizzazione al subappalto.

• Le indicazioni operative dell’Ispettorato del Lavoro per la verifica del CCNL applicato.

• Il principio di coerenza dell’oggetto dell’appalto e l’oggetto del CCNL applicabile.

• Gli effetti della mancata coincidenza tra CCNL dell’appaltatore e del subappaltatore.

• L’inadempimento degli obblighi retributivi del subappaltatore: adempimenti della stazione appaltante.

 

Subappalto e appalti PNRR e PNC

• Le nuove condizioni di esecuzione (art. 47 del D.L. n. 77/2021, convertito in Legge n. 108/2021).

 

La responsabilità solidale del subappaltatore

• Gli effetti pratici del nuovo regime di responsabilità.

• I rapporti con l’avvalimento.

• Garanzie e polizze.

• La definizione delle prestazioni oggetto di subappalto: le verifiche in fase di autorizzazione al subappalto.

 

Il controllo sulla attività dei subappaltatori

• Il controllo sui subappaltatori in fase di esecuzione nel D.M. n. 49/2018.

• Gli effetti della nuova disciplina sui controlli dei subappaltatori.

• La violazione delle disposizioni in tema di subappalto.

Roberta Bertolani
Avvocato amministrativista. Esperto in materia di contrattualistica pubblica. Collaboratore del Corso di Diritto pubblico presso la Facoltà di Scienze Politiche, Università degli Studi di Milano.
220,00 €
+IVA se dovuta*
* Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell’art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni).
Quota
Piccoli Comuni (fino a 8.000 abitanti) € 140,00
Clienti abbonati a www.appaltiecontratti.it € 190,00
Clienti abbonati a www.formularioappalti.it € 190,00
Clienti abbonati a sistema pa - area appalti contratti e servizi pubblici € 190,00
Clienti abbonati a Rivista "Appalti & Contratti" € 190,00
Clienti abbonati a Rivista "Trimestrale degli Appalti" € 190,00
Altri Clienti € 220,00

LA QUOTA COMPRENDE:
Accesso alla diretta del corso, materiale didattico, accesso gratuito per 30 giorni al servizio internet “www.appaltiecontratti.it” e possibilità di rivedere la registrazione del corso per 30 giorni. L’accesso potrà essere effettuato tramite PC, TABLET o SMARTPHONE; non occorrono né webcam né microfono
I corsi / seminari / convegni a catalogo non sono configurabili come appalti di servizi. Pertanto per il loro acquisto non è necessario richiedere il CIG. Si veda paragrafo 3.9 della Determinazione dell'AVCP n. 4 del 7 luglio 2011.

MODALITA’ DI ACCESSO AL CORSO ON LINE
Il corso on line sarà fruibile sia da pc che da dispostivi mobili (smartphone/tablet).
Il partecipante riceverà una mail da Formazione Maggioli contenente il pulsante da cliccare per accedere all’aula virtuale.
REQUISITI SOFTWARE
Browser: Chrome, Firefox, Edge, Safari
Sistema operativo: Windows 7 o superiori, MacOS 10.9 o superiori
SERVIZIO TECNICO DI ASSISTENZA (esempio: problemi di connessione)
Prima e durante lo svolgimento del corso on line, sarà attivo dalle ore 8.30 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 17.30 il servizio di assistenza.
Tel.: 0541 628490
SERVIZIO CLIENTI
Per tutte le informazioni sul corso, invio credenziali di accesso, rilascio atti del corso, ecc
Tel: 0541 628200 formazione@maggioli.it