Registrati  

Articoli aggiunti di recente ×

Non hai articoli nel carrello.

Appalti e contratti pubblici
FWAP200331
Gli affidamenti diretti infra 40.000 euro

La procedura e la determina unica semplificata


Corso on-line in diretta a cura di Alessandro Massari

  • Corso on-line in Diretta
  • 31 marzo 2020
  • ore 10.00 – 12.00
Docente
  • Alessandro Massari
Info sui docenti

Evento in fase di acquisizione delle iscrizioni /Iscrizioni Aperte

Iscriviti subito e vai al carrello
O
Sede: Corso on-line in Diretta .

Il corso approfondisce gli affidamenti diretti di importo inferiore a 40.000 euro disciplinati dall’art. 36, comma 2, lett. a) del Codice.

Dopo una sintesi delle novità introdotte dal D.L. n. 18/2020 (cd. “Cura Italia”), sarà illustrata la procedura nei suoi profili operativi, evidenziando le fasi, gli atti e gli adempimenti alla luce delle Linee guida ANAC ancora applicabili e della casistica giurisprudenziale più recente.

Inoltre verranno indicati gli accorgimenti da adottare sia nell’affidamento diretto previa consultazione di operatori economici, sia nella versione senza previa consultazione di operatori.

Infine si analizzerà lo schema di una determina unica semplificata.

I partecipanti avranno la possibilità di porre un quesito al docente, il quale fornirà risposta durante il corso.

 

 

• RUP, dirigenti e funzionari addetti alle procedure di gara di stazioni appaltanti.

• Fornitori della P.A.

• Liberi professionisti interessati alla materia.

 

Sintesi delle novità introdotte dal D.L. n. 18/2020 (cd. “Cura Italia”)

• Le procedure in deroga.

• La sospensione dei termini fino al 15 aprile 2020?

 

Gli affidamenti diretti infra 40.000 euro

• Le diverse possibili opzioni procedimentali per gli affidamenti infra 40.000 euro e la loro applicazione sul MePA e sui sistemi telematici di negoziazione.

• L’applicazione dei principi generali negli affidamenti diretti e la dialettica tra efficienza/semplificazione e trasparenza/concorrenza.

• L’applicazione del principio di rotazione.

• La determina a contrarre “semplificata” o atto equivalente per gli affidamenti diretti senza previa consultazione di più operatori economici.

• L’affidamento diretto senza previa consultazione di più operatori economici: la verifica della congruità economica.

• L’affidamento diretto previa consultazione di più operatori economici: la richiesta di preventivi e la loro valutazione comparativa.

• L’applicazione dei principi nella richiesta e valutazione dei cd. “preventivi”.

• La procedura negoziata in autovincolo previa consultazione di più operatori economici.

 

La procedura di affidamento diretto infra 40.000 euro

• La consultazione preliminare di mercato facoltativa.

• La determina a contrarre e la determina unica semplificata.

• Le semplificazioni e le questioni aperte:

-          l’esonero dalle cauzioni provvisoria e definitiva; la recente segnalazione dell’ANAC di modifica dell’art. 93, co. 1, del Codice;

-          la deroga all’obbligo di indicare i costi della sicurezza e della manodopera;

-          la possibilità di ricorrere al prezzo più basso;

-          la possibilità di non ricorrere alla commissione giudicatrice in caso di applicazione dell’o.e.p.v.;

-          la verifica dell’eventuale offerta anomala e la sentenza del TAR Lazio sulla verifica di congruità del costo del lavoro.

• La verifica “semplificata” dei requisiti.

• La disciplina contenuta nella bozza del nuovo Regolamento attuativo.

• La stipula del contratto e le relative forme: lo scambio di corrispondenza e la questione dell’applicazione del bollo.

 

Esame di uno schema di determina unica semplificata

 

Risposta ai quesiti formulati dai partecipanti

 

Alessandro Massari
Avvocato amministrativista. Direttore della Rivista “Appalti&Contratti” e Condirettore della Rivista “Public Utilities”. Autore di pubblicazioni in materia di contrattualistica pubblica.
119,00 €
+IVA se dovuta*
* Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell’art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni). Si applica il bollo di € 2 a carico del cliente per fatture esenti da IVA di valore superiore a €77,47.
Quota
Piccoli Comuni (fino a 8.000 abitanti) € 89,00
Clienti abbonati a www.appaltiecontratti.it € 99,00
Clienti abbonati a www.formularioappalti.it € 99,00
Clienti abbonati a sistema pa - area appalti contratti e servizi pubblici € 99,00
Clienti abbonati a Rivista "Appalti & Contratti" € 99,00
Clienti abbonati a Rivista "Trimestrale degli Appalti" € 99,00
Altri Clienti € 119,00

LA QUOTA COMPRENDE:
accesso alla diretta del corso, materiale didattico e possibilità di rivedere la registrazione per 365 giorni. L’accesso potrà essere effettuato tramite PC o TABLET; non occorrono né webcam né microfono
I corsi / seminari / convegni a catalogo non sono configurabili come appalti di servizi. Pertanto per il loro acquisto non è necessario richiedere il CIG. Si veda paragrafo 3.9 della Determinazione dell'AVCP n. 4 del 7 luglio 2011.

MODALITA’ DI ACCESSO AL CORSO ON LINE

Il corso on line sarà fruibile sia da pc che da dispostivi mobili (smartphone/tablet).

Il partecipante riceverà una mail da Formazione Maggioli contenente il pulsante da cliccare per accedere all’aula virtuale.

REQUISITI SOFTWARE

Browser: Chrome, Firefox, Edge, Safari

Sistema operativo: Windows 7 o superiori, MacOS 10.9 o superiori

SERVIZIO TECNICO DI ASSISTENZA

Prima e durante lo svolgimento del corso on line, sarà attivo dalle ore 8.30 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 17.30 il servizio di assistenza.

Tel.: 0541 628490