Registrati  

Articoli aggiunti di recente ×

Non hai articoli nel carrello.

Amministrazione
FWEG231218
Amministrazione trasparente: il bilanciamento tra obblighi di pubblicazione e protezione dei dati personali nell’era dall’intelligenza artificiale

Il quadro normativo e gli ultimi orientamenti della prassi e giurisprudenza


Corso on-line in diretta a cura dell' Avv. Ernesto Belisario


  • Corso on-line in Diretta
  • Lunedì 18 dicembre 2023
  • ore 9.00 – 10.00
Docente
  • Ernesto Belisario
Info sui docenti

Evento già svolto

O
Sede: Corso on-line in Diretta .

Negli ultimi anni la Pubblica Amministrazione è sempre più impegnata nel processo di trasformazione digitale, nell’ottica di favorire l’efficienza dell’attività amministrati e la trasparenza.

Con il Decreto Legislativo n. 33/2013 sono state riordinate, in un unico corpo normativo, le disposizioni riguardanti gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, in attuazione di quanto previsto dalla Legge n. 190/2012.

I documenti, le informazioni e i dati oggetto di pubblicazione obbligatoria sono inseriti in un'apposita sezione dei siti istituzionali denominata «Amministrazione trasparente». Oltre agli obblighi di pubblicazione previsti dal D.Lgs. n. 33/2013, le Amministrazioni hanno obblighi di pubblicità legale tramite l’Albo pretorio.

Alcune tra le più importanti criticità in materia di trasparenza sono rappresentate dall’individuazione dei limiti posti dalle norme in materia di protezione dei dati personali (Regolamento UE 2016/679 e D.Lgs. n. 196/2003). Infatti, va operata un’attenta selezione dei dati personali da riportare in documenti pubblici (ad es. l’Albo pretorio online), attuando un bilanciamento tra principio di trasparenza dell’Amministrazione e diritto alla protezione dei dati personali dei soggetti coinvolti a vario titolo.

Oltre alle indicazioni normative, nel corso degli anni ci sono stati diversi interventi dell'ANAC e alcune pronunce giurisprudenziali particolarmente rilevanti. Ad esempio, con una recente ordinanza (n. 29438/2023) la Corte di Cassazione ha confermato l'annullamento di due sanzioni, comminate dal Garante privacy ad un Comune, per aver tenuto in pubblicazione sul proprio sito web alcuni documenti contenenti dati personali oltre il termine di 15 giorni previsto dal D.Lgs. n. 267/2000 (cd. TUEL).

In aggiunta a tali questioni, le Amministrazioni sono chiamate anche a proteggere i dati pubblicati dai sistemi di intelligenza artificiale che, sempre più spesso, vengono addestrati su tutti i dati presenti sul web (così come ricorda una recente indagine conoscitiva promossa dal Garante privacy).

Il corso saranno ricostruisce i principali limiti alla trasparenza effettuata mediante pubblicazione sui siti web, anche alla luce dei più recenti provvedimenti del Garante privacy e della giurisprudenza.

Attraverso le apposite funzionalità della piattaforma sarà possibile porre domande e quesiti al docente

 

Il corso è gratuito per:
gli abbonati a PA Digitale Channel
gli abbonati alla rivista Comuni d’Italia
gli abbonati al servizio internet La Gazzetta degli Enti Locali

• Gli obblighi di pubblicazione per le Amministrazioni (Albo pretorio e Amministrazione trasparente).

• Il bilanciamento tra trasparenza e privacy: i provvedimenti del Garante privacy e della giurisprudenza.

• L’automazione dei processi e le soluzioni di intelligenza artificiale.

• L’ indagine conoscitiva del Garante privacy sulle misure di sicurezza contro il Webscraping.

Ernesto Belisario
Avvocato cassazionista. Assiste imprese e Pubbliche Amministrazioni in questioni relative al diritto delle tecnologie e del diritto amministrativo in ambito stragiudiziale e giudiziale. Svolge l’attività di Responsabile per la protezione dei dati personali (DPO) per Pubbliche Amministrazioni e società. Già consigliere del Ministro per la semplificazione e per la P.A. e componente della Commissione degli Utenti di Informazione Statistica costituita presso ISTAT. Dal 2014 al 2016 è stato membro del Tavolo permanente per l’innovazione e l’agenda digitale italiana costituito presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Curatore del progetto lapadigitale.it (Maggioli Editore)
60,00 €
+IVA se dovuta*
* Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell’art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni).
Quota
Clienti abbonati a www.lagazzettadeglientilocali.it € 0,00
Clienti abbonati a Rivista "Comuni d’Italia" € 0,00
Clienti abbonati a PA DIGITALE CHANNEL € 0,00
Altri Clienti € 60,00

LA QUOTA COMPRENDE:
La quota include il materiale didattico e la possibilità di rivedere la registrazione per 30 giorni. L’accesso potrà essere effettuato tramite PC, TABLET o SMARTPHONE; non occorrono né webcam né microfono
I corsi / seminari / convegni a catalogo non sono configurabili come appalti di servizi. Pertanto per il loro acquisto non è necessario richiedere il CIG. Si veda paragrafo 3.9 della Determinazione dell'AVCP n. 4 del 7 luglio 2011.

MODALITA’ DI ACCESSO AL CORSO ON LINE
Il corso on line sarà fruibile sia da pc che da dispostivi mobili (smartphone/tablet).
Il partecipante riceverà una mail da Formazione Maggioli contenente il pulsante da cliccare per accedere all’aula virtuale.
REQUISITI SOFTWARE
Browser: Chrome, Firefox, Edge, Safari
Sistema operativo: Windows 7 o superiori, MacOS 10.9 o superiori
SERVIZIO TECNICO DI ASSISTENZA (esempio: problemi di connessione)
Prima e durante lo svolgimento del corso on line, sarà attivo dalle ore 8.30 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 17.30 il servizio di assistenza.
Tel.: 0541 628903
SERVIZIO CLIENTI
Per tutte le informazioni sul corso, invio credenziali di accesso, rilascio atti del corso, ecc
Tel: 0541 628200 formazione@maggioli.it