Registrati  

Articoli aggiunti di recente ×

Non hai articoli nel carrello.

Ambiente
FWAT220322Z
La digitalizzazione del patrimonio immobiliare nella P.A.

Specifiche tecniche e metodologie



Corso on line in diretta


  • Corso on line in diretta Piattaforma Zoom
  • Martedì 22 marzo 2022 (prima parte), martedì 29 marzo 2022 (seconda parte) e martedì 5 aprile 2022 (terza parte)
  • ore 14.00 - 17.00
Docenti
  • Edoardo Accettulli
  • Mauro De Luca Picione
  • Vittorio Mottola
Info sui docenti

Evento già svolto

O
Sede: Corso on line in diretta Piattaforma Zoom Per assicurare la massima interazione con il docente si consiglia l’uso di webcam e microfono. Si precisa, inoltre, che il corso non sarà registrato.

La digitalizzazione del patrimonio immobiliare rientra negli obiettivi definiti dal Piano per la ripresa e la resilienza dell’Italia (PNRR), in conformità alle attuali direttive di governo in materia di digitalizzazione, monitoraggio e performance.

Il corso fornisce le nozioni di base utili ad inquadrare, progettare e realizzare l’obiettivo della missione 1 e della componente 1, ovvero adottare misure volte a migliorare la digitalizzazione della P.A. con interventi di consolidamento ed implementazioni delle infrastrutture digitali:

-          migrare verso il cloud computing;

-          favorire l’interoperabilità;

-          accelerare la digitalizzazione per aumentare l’efficienza e la qualità dei servizi pubblici locali.

Il gemello digitale (Digital Twin) consente di studiare e simulare tutte le attività di gestione e manutenzione del patrimonio mobiliare e immobiliare garantendo accesso alle informazioni in tempo reale, univocità del dato, studio e comparazione di più ipotesi di intervento.

Attraverso una analisi della normativa vigente e la presentazione di casi reali, il corso pone il tecnico della P.A. nelle condizioni di saper gestire i dati e le informazioni contenute in ogni modello BIM. Gli stessi dati, determinanti per la qualità del modello, devono essere pensati ed eventualmente richiesti per gli specifici scopi per i quali il modello dovrà essere utilizzato. Un modello valido e consono agli scopi dipende dalla qualità delle specifiche tecniche inserite nel bando di digitalizzazione.

Il materiale didattico includerà anche l’e-book “Metodi e strumenti per la progettazione secondo il PNRR” (Maggioli Editore, febbraio 2022).

Attraverso le apposite funzionalità della piattaforma sarà possibile porre domande e quesiti ai docenti.

 

Obiettivi del corso

Analisi e preparazione delle specifiche tecniche e metodologiche minime indispensabili per richiedere, nei bandi pubblici, modelli BIM del patrimonio mobiliare e immobiliare utilizzabili per la loro rendicontazione, gestione e manutenzione in digitale

 

Numero chiuso

Il corso, a numero chiuso, prevede una partecipazione massima di 30 unità.

• Dirigenti/funzionari di Uffici tecnici e lavori pubblici di Amministrazioni e Società pubbliche

• Liberi professionisti interessati alla materia

Il capitolato informativo

• Il documento cardine dell’intro processo: contiene le richieste della stazione appaltante a cui l’appaltatore è chiamato a rispondere.

 

L’offerta informativa

• Il documento, previsto dalla norma tecnica, attraverso il quale i partecipanti al bando esplicitano la propria strategia digitale.

 

Il Piano di gestione informativa

• Il documento redatto dalle parti coinvolte: definisce flussi informativi, interazioni fra processi informativi, obiettivi informativi, livelli di sviluppo, ruoli, responsabilità e poteri decisionali.

 

L’ambiente di condivisione dati

• Ambiente di condivisione di documenti tecnici e non, strutturato almeno in lavori in corso, condivisione, pubblicazione, archivio.

 

Formato dei file

• Formati di scambio dei file, formati proprietari, formati aperti, formati liberi.

 

Attributi e parametri

• Dati legati agli oggetti utili e necessari alla rendicontazione e gestione dell’opera.

 

Proprietà dei dati

• Tutti i dati devono essere intesi come informazioni univoche, indipendenti da formato o versione, ma soprattutto utilizzabili e modificabili da tutti gli operatori.

 

Standard e specifiche tecniche

• Asset Information Requirements, BIM Exécution Plan, Master Information Delivery Plan, Organizzational Information Requirements.

 

Aspetti legali

• Con il termine “Legal BIM” si indica quella parte del processo che studia agli aspetti giuridici e contrattuali relativi ad un appalto BIM.

Edoardo Accettulli
Architetto. Cofondatore di Anafyo, da marzo 2016 ricopre il ruolo di Direttore Generale. Promuove e coordina le attività di consulenza, formazione e implementazione della tecnologia BIM presso aziende del settore ingegneria e costruzioni
Mauro De Luca Picione
Ingegnere. Ispettore certificato per la verifica di progetto norma UNI EN ISO/IEC 17020 RINA cantierabilità dei progetti e verifica interferenze in BIM. Docente a contratto presso la Scuola di Ingegneria ed il DICEM dell’Università degli Studi della Basilicata
Vittorio Mottola
Ingegnere edile. Consulente nel campo dell’architettura e dell’ingegneria. Si interessa, da oltre dieci anni, alla ricerca di procedure innovative di coordinamento e controllo nei flussi progettazione, produzione e realizzazione in cantiere. Autore e co-autore di testi e articoli su riviste di settore. Dal 2014 è Technical Account Manager in Anafyo SAGL, affiancando imprese di costruzioni e produttori in commesse internazionali, occupandosi di implementazioni in ambiente BIM e di formazione in master post-universitari
250,00 €
+IVA se dovuta*
* Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell’art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni).
Quota
Piccoli Comuni (fino a 8.000 abitanti) € 150,00
Clienti abbonati a www.appaltiecontratti.it € 200,00
Clienti abbonati a www.formularioappalti.it € 200,00
Clienti abbonati a www.ediliziaurbanistica.it € 200,00
Clienti abbonati a sistema pa - area appalti contratti e servizi pubblici € 200,00
Clienti abbonati a sistema pa - area edilizia e urbanistica € 200,00
Clienti abbonati a Rivista "Appalti & Contratti" € 200,00
Clienti abbonati a Rivista "Trimestrale degli Appalti" € 200,00
Altri Clienti € 250,00

LA QUOTA COMPRENDE:
Accesso alla diretta del corso, materiale didattico (incluso l’e-Book “Metodi e strumenti per la progettazione secondo il PNRR”, Maggioli Editore, febbraio 2022) e accesso gratuito per 30 giorni al servizio internet “www.appaltiecontratti.it”. L’accesso potrà essere effettuato tramite PC, TABLET o SMARTPHONE; si consiglia l’uso di webcam e microfono

MODALITA’ DI ACCESSO AL CORSO ON LINE
Il corso on line sarà fruibile sia da pc che da dispostivi mobili (smartphone/tablet).
Il partecipante riceverà una mail da Formazione Maggioli contenente il pulsante da cliccare per accedere all’aula virtuale.
REQUISITI SOFTWARE
Browser: Chrome, Firefox, Edge, Safari
Sistema operativo: Windows 7 o superiori, MacOS 10.9 o superiori
SERVIZIO TECNICO DI ASSISTENZA (esempio: problemi di connessione)
Prima e durante lo svolgimento del corso on line, sarà attivo dalle ore 8.30 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 17.30 il servizio di assistenza.
Tel.: 0541 628903
SERVIZIO CLIENTI
Per tutte le informazioni sul corso, invio credenziali di accesso, rilascio atti del corso, ecc
Tel: 0541 628200 formazione@maggioli.it