Registrati  

Articoli aggiunti di recente ×

Non hai articoli nel carrello.

Pubblica Amministrazione Digitale
FWEG180611C
Data center delle pubbliche amministrazioni: quali obblighi dopo il censimento?
Corso audio video online a cura dell’Avv. Ernesto Belisario

Registrato a giugno 2018
  • On-line
  • valido per 365 giorni dall'invio delle credenziali
  • 1 ora
Docente
  • Ernesto Belisario
Info sui docenti

Evento in fase di acquisizione delle iscrizioni /Iscrizioni Aperte

Iscriviti subito e vai al carrello
O
Sede: On-line

Il 20 giugno 2018 scade il termine ultimo per partecipare alla seconda fase del censimento delle infrastrutture fisiche previsto dal Piano Triennale per l’informatica nella Pubblica Amministrazione 2017-2019. Si tratta di uno snodo molto importante per la piena applicabilità delle previsioni contenute nella Legge di Stabilità 2016 in termini di razionalizzazione dei data center e riduzione della spesa ICT della pubblica amministrazioni.
Per essere aggiornati sull’importante scadenza e sugli adempimenti connessi segnaliamo questo videocorso condotto dal nostro esperto, l’Avv. Ernesto Belisario, intitolato Data center delle pubbliche amministrazioni: quali obblighi dopo il censimento?
Si rammenta a questo riguardo che la mancata partecipazione al censimento – se non motivata – comporterà l’automatica classificazione dell’amministrazione nella categoria “Gruppo B – con infrastrutture carenti” prevista dal Piano Triennale. Di conseguenza, le amministrazioni non potranno continuare ad utilizzare dette infrastrutture fisiche.
Durante il videocorso, saranno ricostruite le norme applicabili agli investimenti e alle procedure di gara che le amministrazioni devono porre in essere in relazione ai data center.

Ernesto Belisario
Avvocato amministrativista. Esperto di diritto delle tecnologie e curatore del progetto lapadigitale.it. È Consigliere del Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione e componente della Commissione degli utenti dell’informazione statistica dell’ISTAT.
55,00 €
+IVA se dovuta*
*Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell’art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni)
LA QUOTA COMPRENDE:
accesso alla registrazione della videoconferenza per 365 giorni su apposita piattaforma (con possibilità di scaricare attestato di partecipazione)
I corsi / seminari / convegni a catalogo non sono configurabili come appalti di servizi. Pertanto per il loro acquisto non è necessario richiedere il CIG. Si veda paragrafo 3.9 della Determinazione dell'AVCP n. 4 del 7 luglio 2011.

Il corso è gratuito per:
- gli abbonati a PA Digitale Channel
- gli abbonati alla rivista Comuni d’Italia
- gli abbonati al servizio internet La Gazzetta degli Enti Locali