Registrati  

Articoli aggiunti di recente ×

Non hai articoli nel carrello.

FCAP180607
La gestione dei contratti pubblici tra affidamenti diretti, procedure sotto-soglia e accordi quadro
La scelta della procedura più efficace ed efficiente per le diverse esigenze della stazione appaltante. Aspetti operativi nelle procedure di affidamento e nella progettazione degli accordi quadro
  • Trento
  • 7 giugno 2018
  • ore 9.00 - 13.00 e 14.00 - 17.00
Docente
  • Roberta Bertolani
Info sui docenti

Evento già svolto

O
Sede: Trento Hotel Sporting - Via Roberto da Sanseverino, 125 - Tel. 0461 391215
Sito internet

Il corso fornisce gli strumenti operativi finalizzati alla gestione efficace ed efficiente dell’attività contrattuale per i lavori, servizi e forniture a carattere ricorrente e ripetitivo, alla luce delle disposizioni della Provincia Autonoma di Trento (L.P. n. 2/2016, Decreto del Presidente di Giunta n. 9–84, L.P. n. 26/1993) e del D.Lgs. n. 50/2016. Saranno messi a confronto i diversi sistemi e le procedure contrattuali applicabili, con particolare riguardo agli affidamenti diretti, alle procedure sotto-soglia e agli accordi quadro, esaminando le criticità e i benefici sottesi a ciascun modello. L’accordo quadro, valorizzato ed ampliato nel suo campo applicativo dalle Direttive europee, può costituire uno strumento efficace e flessibile per la gestione delle manutenzioni e degli approvvigionamenti di beni e servizi a carattere standardizzato e ripetitivo. Saranno indicate le modalità operative per l’ottimale configurazione dell’accordo quadro con uno o più operatori economici, di tipo completo o incompleto, con o senza rilancio competitivo, insieme alle modalità per la stipula dei contratti applicativi.

Evento accreditato Ordine degli Avvocati di Trento : 4 CFP

• RUP, dirigenti e funzionari addetti alle procedure di gara di stazioni appaltanti.
• Fornitori della P.A.
• Liberi professionisti interessati alla materia.

Ore 9.00-13.00         

I diversi sistemi e le procedure contrattuali previsti dalle disposizioni della Provincia Autonoma di Trento, dal D.Lgs. n. 50/2016 e dalla disciplina della spending-review per l’affidamento di lavori, servizi e forniture, con particolare riguardo a quelli a carattere ripetitivo e ricorrente. La scelta del modello più efficace ed efficiente nel rispetto delle norme e dei principi in materia

Gli affidamenti diretti: quando e come
- L’affidamento diretto, per ragioni di importo e non, dopo l’aggiornamento delle Linee guida ANAC n. 4; l’applicazione agli appalti di interesse provinciale ed i “principi” delle Linee guida ANAC; la rotazione degli affidamenti e degli inviti.
- L’affidamento diretto dei servizi intellettuali e professionali.
- L’affidamento diretto per ragioni di infungibilità alla luce delle Linee guida ANAC n. 8 .
- Le forniture complementari, le prestazioni supplementari.
- Le opzioni previste nei documenti di gara; il rinnovo e la proroga.
- L’affidamento diretto di nuovi servizi e lavori analoghi e complementari.
- Le modifiche e varianti ai contratti, il quinto d’obbligo.
- La proroga “tecnica”: come opzione e come affidamento diretto dei contratti “ponte”.

Le procedure sotto-soglia
- La gestione della procedura con consultazione di operatori economici dopo l’aggiornamento delle Linee guida ANAC n. 4; l’applicazione agli appalti di interesse provinciale.
- Le indagini di mercato e gli elenchi aperti di operatori economici.
- Gli elementi del bando-tipo ANAC n. 1/2017 applicabili alle procedure sotto-soglia.
- Gli appalti dei servizi dell’allegato IX del D.Lgs. n. 50/2016: gli elementi di semplificazione; l’applicazione del principio di rotazione.

Ore 14.00-17.00       

Gli accordi quadro: benefici, natura, ambito applicativo e possibili configurazioni in relazione alle diverse esigenze dell’Ente
- La procedura per l’affidamento dell’accordo quadro.
- La stipula dei contratti applicativi.
- Accordo quadro con un solo operatore economico di tipo completo.
- Accordo quadro con un solo operatore economico non completo e successivo completamento dell’offerta
- Accordo quadro con più operatori economici di tipo completo.
- Accordo quadro con più operatori economici non completo e successivo rilancio competitivo.
- Rapporti tra l’accordo quadro e l’obbligo di utilizzo degli strumenti telematici di acquisto e negoziazione.

Gli accordi quadro per le attività manutentive
- Elementi qualificanti del bando per l’accordo quadro e del contratto applicativo.
- La gara per l’accordo quadro e la valutazione delle offerte.
- L’eventuale gara per la stipula del contratto applicativo.
- Aspetti operativi riguardanti la fase di esecuzione: modifiche, varianti, ecc.

Roberta Bertolani
Avvocato amministrativista. Esperto in materia di contrattualistica pubblica. Collaboratore del Corso di Diritto regionale presso la Facoltà di Scienze Politiche, Università degli Studi di Milano.
450,00 €
+IVA se dovuta*
*Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell’art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni)
Iscrizioni entro il
23/05/2018
Iscrizioni dopo il
23/05/2018
OFFERTA 3X2
Piccoli Comuni (fino a 8.000 abitanti) € 190,00 € 190,00
Clienti abbonati a www.appaltiecontratti.it € 390,00 € 405,00
Clienti abbonati a www.formularioappalti.it € 390,00 € 405,00
Clienti abbonati a sistema pa - area appalti contratti e servizi pubblici € 390,00 € 405,00
Clienti abbonati a Rivista "Appalti & Contratti" € 390,00 € 405,00
Clienti abbonati a Rivista "Trimestrale degli Appalti" € 390,00 € 405,00
Altri Clienti € 390,00 € 450,00

LA QUOTA COMPRENDE:
accesso alla sala lavori, materiale didattico, accesso gratuito per 30 giorni al servizio internet “www.appaltiecontratti.it e colazione di lavoro
I corsi / seminari / convegni a catalogo non sono configurabili come appalti di servizi. Pertanto per il loro acquisto non è necessario richiedere il CIG. Si veda paragrafo 3.9 della Determinazione dell'AVCP n. 4 del 7 luglio 2011.