Registrati  

Articoli aggiunti di recente ×

Non hai articoli nel carrello.

Ambiente, Urbanistica ed Edilizia
CPAT180529PO
Efficienza energetica negli hotel
Seminario e workshop gratuito
  • Prato
  • 29 maggio 2018
  • Ore 9,00 – 13,00 e 14,30 – 18,30

Evento già svolto

O
Sede: Prato Hotel Datini, Viale Guglielmo Marconi, 80, 59100 Prato PO
Sito internet

Ottimizzazione ed efficientamento energetico degli impianti primari e moderna protezione antincendio nelle strutture alberghiere

Accreditato per gli Ingegneri per 6 CFP
Gli ingegneri si devono iscrivere al link predisposto dell'Ordine: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLScS8C86iD7u2o0R0Ko9zzR1LPJnPKvJ89838RpCuhI5AsfXw/viewform?c=0&w=1

Evento patrocinato dal Collegio dei Periti Industriali e Periti Industriali Laureati della Provincia di Prato: il Collegio riconoscerà ai Periti Industriali partecipanti CFP come da Regolamento Nazionale sulla Formazione Continua

Lezione
IMPORTANZA DELLA PORTATA VARIABILE NEI CIRCUITI IDRONICI ED AERAULICI 
Edifici nZeb: le norme e le attese del cliente. Carichi termici degli alberghi al variare dell'isolamento termico. Risparmi energetici connessi alla portata variabile dell'aria immessa Risparmi energetici connessi alla portata variabile dell'acqua nei terminali. Limite delle valvole a due vie tradizionali. Vantaggi delle valvole Pressure Indipendent. Risparmi conseguibili nel pompaggio dell’anello di ricircolo. Analisi dei risparmi energetici conseguibili nei retrofit e nelle nuove costruzioni.
Ing. Michele Vio

SISTEMI AD ACQUA NEBULIZZATA AD ALTA PRESSIONE PER LA PROTEZIONE DI HOTEL
Principi di base della tecnologia water mist (AM). Sistemi water mist (AM). Benefici di un sistema water mist (AM). Normativa tecnica di riferimento (AM). Protocolli di prova, prove d’incendio ed approvazioni (AM). Campi di applicazione (AM). Design del sistema SEM-SAFE® (PM). Esercizi di dimensionamento (PM).
Ing. Antonio Terio

SCAMBIATORI DI CALORE A PIASTRE ED INTEGRAZIONE SISTEMI PRIMARI NEL BMS
Principi di funzionamento di uno scambiatore di calore a piastre. Caratteristiche costruttive. Teoria di scambio termico. Regolazione degli scambiatori di calore a piastre. Esempi applicativi. BMS E BEMS (Building Management System e Building Energy Management System). Evoluzione dei sistemi BMS E BEMS. Architettura di un sistema BMS E BEMS. Funzioni e potenzialità di un sistema BMS E BEMS. La norma EN 15232. Esempi applicativi
Ing. Paolo Tkalez

WORKSHOP - Attività pratica in sottogruppi: dimensionamento su un progetto di hotel
Per ottenere dagli impianti delle buone prestazioni energetiche, di comfort e di sicurezza, è fondamentale dimensionare e scegliere correttamente gli organi di regolazione del sistema. L'esercitazione proposta ha lo scopo di aiutare il progettista, a qualunque livello, a facilitarne le scelte e aumentarne la consapevolezza. L’esercitazione si basa su un albergo di 9 piani, 8 dei quali  dedicati a camere, con impianto a fan-coil a quattro tubi e aria primaria Il workshop ha tre fasi distinte. Nella prima si dimensionano le valvole nel caso di: valvole a tre vie per circuiti a portata costante, valvole a due vie tradizionali e valvole pressure indipendent. Il dimensionamento viene fatto per disegno distributivo delle tubazioni differenti tra di loro. Nella seconda fase si dimensionano le valvole di bilanciamento dell'anello di ricircolo dell'acqua sanitaria. Nella terza fase si dimensionano alcune peculiari caratteristiche dell'impianto antincendio.
Un referente affiancherà i gruppi durante lo svolgimento del workshop. L’esercitazione si concluderà con la condivisione e la verifica dei progetti dei gruppi di lavoro.

 

Evento organizzato con la Partnership tecnica di DANFOSS

L'organizzazione è lieta di offrire ai partecipanti il light lunch

0,00 €
+IVA se dovuta*
*Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell’art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni)
I corsi / seminari / convegni a catalogo non sono configurabili come appalti di servizi. Pertanto per il loro acquisto non è necessario richiedere il CIG. Si veda paragrafo 3.9 della Determinazione dell'AVCP n. 4 del 7 luglio 2011.