Registrati  

Articoli aggiunti di recente ×

Non hai articoli nel carrello.

Servizi Sociali e Sanità
FWSS210316C
La retta nelle strutture assistenziali (semi)residenziali: il ruolo dell’Ente gestore e del Comune tra obblighi normativi e contratti d’ingresso

Problemi di suddivisione del costo tra Comune, Azienda Sanitaria e utenza


Corso on-line a cura di Massimiliano Gioncada


Registrato marzo 2021

  • On-line
  • valido per 365 giorni dall'invio delle credenziali
  • Durata n. 3 ore
Docente
  • Massimiliano Gioncada
Info sui docenti

Evento confermato /Iscrizioni Aperte

Iscriviti subito e vai al carrello
O
Sede: On-line

L’ISEE è lo strumento – introdotto dal DPCM n. 159/2013 – finalizzato a valutare la condizione economica complessiva del nucleo familiare rilevante ai fini del pagamento delle prestazioni sociali agevolate (di natura socioassistenziale e sociosanitaria).

Tale strumento, tuttavia, non ha fornito un contributo significativo per migliorare il rapporto tra gli “attori” del sistema, ovvero Enti gestori, Enti erogatori, Aziende sanitarie e utenza.

Non a caso, la giurisprudenza amministrativa e ordinaria si è più volte occupata della questione, affrontando contenziosi aventi ad oggetto l’insoluto degli Enti gestori, il diniego dell’integrazione comunale, la natura della prestazione erogata e conseguente accollo della retta - integrale o parziale - al plesso sanitario o sociale.

Alcune conclusioni giurisprudenziali si sono stratificate e consolidate, ma si ha la netta sensazione di un sistema che vive un equilibrio precario, tra normativa di complicata applicazione, prassi locali spesso illegittime e giurisprudenza di prime cure non sempre univoca.

Dopo una premessa generale sull’attuale quadro normativo, il corso esamina in dettaglio:

-          i rapporti tra gli attori del sistema;

-          i regolamenti degli Enti Locali;

-          i contratti adottati dagli Enti gestori.

• Direttori amministrativi, dirigenti e funzionari di strutture assistenziali residenziali

• Dirigenti, e loro collaboratori, dei Servizi Sociali di Enti Locali, Aziende sanitarie e Aziende speciali di servizi alla persona

• Enti gestori di servizi (cooperative, Fondazioni e Onlus)

• Liberi professionisti interessati alla materia

ISEE: profili essenziali

• Il DPCM n. 159/2013 e la sua entrata in vigore.

• Il rapporto tra il DPCM n. 159/2013 e le normative regionali.

• Dall’ISEE agli ISEE: la composizione del nucleo familiare per particolari prestazioni.

• La discrezionalità degli Enti erogatori. Proporzionalità e limiti costituzionali:

-          istruttoria e concertazione;

-          il progetto personalizzato ex art. 14 della Legge n. 328/2000.

• L’ISEE sociosanitario: i presupposti per la sua applicazione (requisiti oggettivi e soggettivi).

• Le prestazioni agevolate di natura socio-sanitaria rese in ambiente residenziale a ciclo continuativo (art. 6, co. 3, del DPCM n. 159/2013):

-          il cd. “nucleo familiare allargato”; l’elemento “aggiuntivo” (e relative eccezioni);

-          l’estraneità in termini di rapporti affettivi ed economici;

-          effetti della mancata collaborazione/disponibilità dei figli. Attività del servizio sociale in raccordo con le previsioni deontologiche.

 

Partecipazione al costo dei servizi, ISEE, obbligo alimentare e azioni di rivalsa nei confronti dei parenti

• ISEE e disciplina codicistica in tema di alimenti.

 

Partecipazione al costo dei servizi: il contenzioso tra il cittadino e l’Ente Locale

• La giurisprudenza in materia.

• La qualificazione della natura delle prestazioni e l’identificazione del soggetto pubblico legittimato passivo.

• La residenza d’ingresso dell’ospite. Dall’istituto del cd. “domicilio di soccorso” alla Legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali.

 

Partecipazione al costo dei servizi: il contenzioso tra il cittadino e l’Ente gestore

• La domanda di pagamento/rimborso delle rette inevase: fino a che punto il Comune è “garante”?

• Dissertazioni sulla natura dei “contratti di inserimento”.

• L’interruzione del rapporto: il recesso e le dimissioni dell’ospite.

Massimiliano Gioncada
Avvocato. Consulente legale dell’Ordine Regionale degli assistenti sociali del Trentino Alto-Adige. Esperto ed autore di pubblicazioni in materia di Servizi Sociali e compartecipazione al costo delle rette delle unità di offerta assistenziali
130,00 €
+IVA se dovuta*
* Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell’art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni).
Quota
Piccoli Comuni (fino a 8.000 abitanti) € 90,00
Altri Clienti € 130,00

LA QUOTA COMPRENDE:
L'accesso alla diretta del corso, materiale didattico e possibilità di rivedere la registrazione per 365 giorni. L’accesso potrà essere effettuato tramite PC, TABLET o SMARTPHONE; non occorrono né webcam né microfono

I corsi / seminari / convegni a catalogo non sono configurabili come appalti di servizi.
Pertanto per il loro acquisto non è necessario richiedere il CIG.
Si veda paragrafo 3.9 della Determinazione dell'AVCP n. 4 del 7 luglio 2011.

MODALITA’ DI ACCESSO AL CORSO ON LINE

Il corso on line sarà fruibile sia da pc che da dispostivi mobili (smartphone/tablet).

Il partecipante riceverà una mail da Formazione Maggioli contenente il pulsante da cliccare per accedere all’aula virtuale.

 

REQUISITI SOFTWARE

Browser: Chrome, Firefox, Edge, Safari

Sistema operativo: Windows 7 o superiori, MacOS 10.9 o superiori

 

SERVIZIO TECNICO DI ASSISTENZA

Prima e durante lo svolgimento del corso on line, sarà attivo dalle ore 8.30 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 17.30 il servizio di assistenza.

Tel.: 0541 628490